Mercoledì 10 febbraio, alle ore 18,30, la sezione Italia Nostra di Pescara presenta in Videoconferenza BORGO SUD di Donatella Di Pietrantonio.

7 Febbraio 2021 20:170 commentiViews: 11

Donatella Di Pietrantonio

Il libro di  Donatella Di Pietrantonio, pubblicato da Einaudi. Il dialogo con l’Autrice  sarà condotto dal giornalista RAI, Antimo Amore, che  presenterà la scrittrice vestina, divenuta famosa con L’Arminuta, il romanzo vincitore del Premio Campiello, tradotto in 25 Paesi.  Anche Borgo sud è stato già venduto in più di 10 Paesi – tra questi la Germania, la Spagna, l’Inghilterra, l’America – e si conferma essere tra i libri più letti dell’anno.

++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

La narrazione si apre con la descrizione del  momento più buio della notte, quello che precede l’alba, quando Adriana tempesta alla porta con un neonato tra le braccia. Non si vedevano da un po’, e sua sorella nemmeno sapeva che lei aspettasse un figlio. Ma da chi sta scappando? È davvero in pericolo?

Adriana è come un vento, irrompe sempre nella vita di sua sorella con la forza costringendola a guardare in faccia la verità. Anche quella più scomoda, o troppo amara.

Entrando nell’appartamento della sorella e di suo marito, Adriana, arruffata e in fuga, apparente portatrice di disordine, indicherà la crepa su cui poggia quel matrimonio: le assenze di Piero, la sua tenerezza, la sua eleganza distaccata, assumono piano piano una valenza tutta diversa.

Anni dopo, una telefonata improvvisa costringe la narratrice di questa storia a partire di corsa dalla città francese in cui ha deciso di vivere. Inizia una notte interminabile di viaggio – in cui mettere insieme i ricordi –, che la riporterà a Pescara, e precisamente a Borgo Sud, la zona marinara della città. È lì, in quel micro-cosmo così impenetrabile eppure così accogliente, con le sue leggi indiscutibili e la sua gente ospitale e rude, che potrà scoprire cos’è realmente successo, e forse fare pace col passato.

Sono state bambine riottose e complici, figlie
 di nessuna madre. Ora sono donne cariche di slanci e di sbagli, di delusioni e possibilità, con un’eredità di parole non dette e attenzioni intermittenti.

Donatella Di Pietrantonio vive a Penne, in Abruzzo, dove esercita la professione di dentista pediatrico. Ha esordito con il romanzo Mia madre è un fiume (Elliot 2011, Premio Tropea). Con L’Arminuta (Einaudi 2017, tradotto in piú di 25 paesi) ha vinto numerosi premi, tra cui il Premio Campiello, il Premio Napoli e il Premio Alassio. Per Einaudi ha pubblicato anche Bella mia (prima edizione Elliot 2014), con cui ha partecipato al Premio Strega 2014 e ha vinto il Premio Brancati.

++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

Sarà possibile partecipare alla videoconferenza sul canale YouTube di Italia Nostra, semplicemente cliccando sul link che è riportato sull’allegata locandina, e che, comunque,  verrà inviato a chiunque ne faccia richiesta tramite mail da inviare a: pescara@italianostra.org entro la mattina del 10 febbraio.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi