LO SPETTACOLO “STORIE DI ZHORAN” TRA RACCONTI E TRDIZIONI ROM

10 Aprile 2014 23:220 commentiViews: 12

 

Venerdì 11 Aprile, alle ore 21, al Britti per la rassegna teatrale “W San Donato”

 

La rassegna teatrale di “W San Donato”, organizzata da Associazione Re.Te. in collaborazione con Muré Teatro e Errori di Trasmissione, arriva al suo quarto appuntamento con “Storie di Zhoran. Storie di Zingari e violini”.

Al Britti di via Rio Sparto (ex mercato coperto in zona San Donato a Pescara) l’autore e attore Giuseppe Ciciriello, accompagnato dalle musiche di Piero Santoro, sarà pronto a salire sul palco per raccontare le storie di Zhoran, coscienza di una cultura orale che si tramanda di generazione in generazione, sopravvissute al tempo e alle difficoltà.

Storie tratte dalla tradizione Rom e storie ispirate alla stessa, scritte, riscritte, inventate o reinventate, si intrecceranno in scena a riflessioni filosofiche, ironiche e sarcastiche, ma soprattutto a quelle sulla diversità e sull’uomo.

Zhoran è uno zingaro che aiutò Dio a creare il mondo, è anche uno zingaro che vinse  il violino al diavolo, e ad accompagnare lo sviluppo delle vicende di Zhoran c’è il suo amico Borhat (Piero Santoro) con le melodie, i ritmi e le armonie della tradizione Rom e Balcanica.

Uno spettacolo sarcastico e divertente che si pone l’obiettivo di innescare la riflessione sullo spettatore, spingendolo a chiedersi con leggerezza chi è l’altro o chi è il “diverso”.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi