Giulianova. Sopralluogo in mattina all’ex colonia Rosa Maltoni con il fund manager dell’Invimit Damiani

22 Febbraio 2021 23:430 commentiViews: 3

Rosa Maltoni Mussolini

Rosa Maltoni Mussolini

Subito messa in sicurezza della recinzione e manutenzione del verde

Il fondo lavora alla stesura di un progetto concettuale comune per tutti
gli edifici simili alla Maltoni

Questa mattina si è svolto un sopralluogo all’ex colonia Rosa Maltoni, alla
presenza del sindaco Jwan Costantini, accompagnato dagli assessori Paolo
Giorgini e Marco Di Carlo, e del fund manager dell’Invimit (Investimenti
Immobiliari Italiani Sgr spa) Stefano Damiani.

La società di gestione del risparmio del Ministero dell’Economia e delle
Finanze, che ha ad oggetto la prestazione del servizio di gestione
collettiva del risparmio realizzata attraverso la promozione,
l’istituzione, l’organizzazione e la gestione di fondi comuni di
investimento immobiliare chiusi, dal 2018 è diventata proprietaria
dell’edificio storico, precedentemente di proprietà dell’Inps e prima
ancora dell’Enam, così come dello chalet ex “Rosso di Sera”, che si trova
sul lungomare nord, di fronte all’ex colonia.

Nel corso dell’incontro il primo cittadino ha informato il dottor Damiani
dell’urgenza di mettere immediatamente in sicurezza la struttura che, da
anni, è vittima silenziosa del degrado e di atti di vandalismo da parte di
ignoti, facendosi portavoce delle segnalazioni dei cittadini.

“Abbiamo avuto immediate rassicurazioni dal manager Damiani in merito allo
stato di degrado in cui la struttura versa da almeno dieci anni – dichiara
il sindaco Costantini – a breve infatti partiranno gli interventi di
manutenzione del verde e la messa in sicurezza della recinzione, con
l’installazione di dispositivi di anti intrusione. Il fondo Invimit, che
gestisce diverse proprietà pubbliche simili alla nostra e di grande valore
storico, sta lavorando alla stesura di un progetto concettuale comune che
punti alla valorizzazione e riqualificazione degli immobili. L’attenzione
che in questi mesi ci ha riservato è segno di quanto sia reale l’interesse
nei confronti della struttura e che è in corso un cambio di rotta. In
mattinata abbiamo visitato anche lo chalet a mare ed il dottor Damiani ci
ha assicurato che, superate le problematiche di carattere giuridico che
insistono sulla struttura, potremo presentare una proposta volta alla sua
gestione”.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi