Giulianova, In rilievo

Giulianova. La Giunta Costantini in risposta alla dottoressa Branella su “Unica Beach”

L’Assessore Di Carlo: “La convenzione per l’affidamento della spiaggia non
può avvenire automaticamente ma con la pubblicazione di un nuovo avviso
pubblico, a cui tutti i cittadini possono partecipare”

In risposta alla lettera aperta inviata dalla dottoressa Giusy Branella, in
merito alla mancata applicazione dell’Articolo 182 Decreto “Rilancio
Italia” alla spiaggia per l’ingresso e la conduzione degli animali
d’affezione “Unica Beach”, la Giunta Costantini intende fare chiarezza su
alcuni punti.

La Branella ha sottoscritto con il Comune di Giulianova la “Convenzione per
l’affidamento della spiaggia prevista in concessione dal P.D.M.C. ad uso
turistico ricreativo per la conduzione degli animali di affezione”.

Nella suddetta convenzione si disciplina esplicitamente che l’affidatario
non può vantare alcun diritto in futuro per l’affidamento in concessione
di aree demaniali marittime, poiché il fine della stessa è di garantire la
sicurezza dei bagnanti nonché la pulizia, l’igiene e il decoro delle nuove
spiagge previste in concessione dal vigente P.D.M.C., per la corrente
stagione balneare.

La gestione dell’arenile in questione ha la durata triennale 2018-2020, con
decorrenza dall’inizio della stagione balneare definita annualmente dalla
Regione Abruzzo con proprio atto, con assoluta esclusione di qualsiasi
impianto fisso, senza alcun diritto di insistenza e limitatamente al
periodo di affido: “Nel rispetto dell’atto deliberativo n. 69 del
26/04/2018 nonché di quanto richiamato nel Bando Pubblico, è
tassativamente escluso ogni diritto di rinnovo per il futuro.”

A seguito dell’emergenza sanitaria da Covid- 19, il Governo ha previsto
numerose misure rivolte agli operatori balneari, tra cui la conferma
normativa delle estensioni delle concessioni demaniali marittime fino al
31 dicembre 2033, già disposta dall’articolo 1, commi 682 e 683 della
legge 30 dicembre 2018, n. 145. L’articolo 182 comma 2 legge n.77 del
17/07/2020 specifica però come “Le disposizioni del presente comma non si
applicano in riferimento ai beni che non hanno formato oggetto di titolo
concessorio, né quando la riacquisizione dell’area e delle relative
pertinenze è conseguenza dell’annullamento o della revoca della
concessione oppure della decadenza del titolo per fatto del
concessionario” omissis…

D’altro canto, la spiaggia “Unica Beach” non è la sola ad essere data in
affidamento temporaneo per la stagione estiva. Sono infatti 8 i tratti di
arenile che, previo avviso pubblico, nel 2020 sono stati affidati con
convenzione analoga a quella stipulata dalla dottoressa Branella, ai quali
non sarà applicato il Decreto Rilancio.

“Stiamo già lavorando ad nuovo bando per la prossima stagione estiva –
dichiara l’Assessore al Turismo Marco Di Carlo – al quale tutti i
cittadini potranno partecipare e quindi anche la dottoressa Branella. Il
fatto che abbia avuto in concessione la spiaggia per tre anni non le dà
diritto al rinnovo automatico. Siamo convinti che offrire ai turisti un
servizio spiaggia per potervisi recare con i propri animali di affezione
sia importante e rappresenti un valore aggiunto. Stiamo preparando un
regolare avviso pubblico che miri a riassegnare la spiaggia per un periodo
anche di 6 anni ma dobbiamo dare la possibilità a tutti di poter
partecipare. Nostra volontà è quella di ispirarci ad altri comuni costieri
che si siano contraddistinti anche nel settore della villeggiatura canina.
Naturalmente ci auguriamo che anche la dottoressa Branella partecipi”.

print

Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.