Teramo e Provincia

Teramo. IPAB “DE BENEDICTIS”, MARIANI: NECESSARIO RIVEDERE LO STRUMENTO NORMATIVO REGIONALE

“Ne abbiamo già discusso in sede di Commissione, ma il prolungato stato di
agitazione dei dipendenti della De Benedictis è il paradigma più immediato
del fatto che occorre dotarsi di un rinnovato dispositivo di legge
regionale nel regolamentare una situazione che dimostra di essere arrivata
al collasso.”
Con queste parole il Capogruppo Mariani commenta la preoccupante situazione
che coinvolge circa novanta lavoratori della casa di riposo di Teramo,
transitata da ex Istituto di Beneficienza, in Azienda di Servizi alla
Persona con l’ormai famosa legge regionale 17 del 2011.
“La sempre più necessaria integrazione tra il mondo del sociale e quello
sanitario – continua Mariani – richiede una maggiore attenzione
dell’istituzione regionale. Il percorso avviato nel 2011, ad oggi non ha
ancora prodotto i frutti sperati e cioè chiarezza nei servizi erogati e
lungimiranza nelle possibilità di offrire un’ampia gamma di opportunità ad
una fascia di popolazione che ne fa richiesta, peraltro in aumento.”
“Quello che ne esita – aggiunge il Capogruppo – è una situazione che a
cascata arriva direttamente a coinvolgere i dipendenti ed in ultima
analisi i pazienti della struttura, ai quali dobbiamo, prima di qualunque
altro ragionamento, rispetto per il lavoro che svolgono e certezza
dell’assistenza ai loro bisogni.”
“Mi sono impegnato – conclude Mariani – a convocare un tavolo di lavoro,
alla presenza dell’Assessore delegato Marinella Sclocco, che a questo
punto dovrà avere una duplice attenzione, da un lato quello di esaminare
immediatamente la stato dell’arte e far rientrare il problema dei
dipendenti e contestualmente modificare il testo della legge istitutiva
delle ASP, al fine di rendere certo il completamento di un percorso, che
può e deve offrire ulteriori forme di assistenza ai cittadini.”

print

Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.