Francesco De Gregori torna a Pescara, al d’Annunzio, per una tappa del suo Vivavoce Tour

4 agosto 2015 23:230 commentiViews: 10

 

Domani sera alle 21,15 – Gradinate 43 euro e 70 – Numerati 57,50 

 

 

 

Continua il successo deltour estivo di De Gregori. “Il Principe” della canzone d’autore italiana sarà al PeFest – Pescara International Art Festival per presentare il suo doppio album VIVAVOCE (Caravan/Sony Music) – già disco di platino – in cui ha raccolto 28 tra i più importanti e significativi pezzi del suo repertorio, con nuovi arrangiamenti. In alcuni brani Francesco De Gregori duetterà con il fratello Luigi “Grechi” De Gregori.

 

Prodotto dall’Ente Manifestazioni Pescaresi, il PeFest si prepara dunque ad accogliere – domani alle 21e15, gradinate 43 euro e 70, numerati 57,50 – un nome che ha fatto la storia della musica italiana, autore di canzoni come Buonanotte Fiorellino, Viva l’Italia,  Rimmel, La Donna Cannone, Adelante Adelante. In collaborazione con la Elite Agency Group.

 

Con loro sul palco una band di tutto rispetto: Guido Guglielminetti al basso e contrabbasso (coinvolto anche come produttore), Paolo Giovenchi e Lucio Bardi alle chitarre, Alessandro Valle ai pedal steel guitar e mandolino, Alessandro Arianti hammond e piano, Stefano Parenti alla batteria, Elena Cirillo ai violino e cori, Giorgio Tebaldi al trombone, Giancarlo Romani alla tromba e Stefano Ribeca al sax.

 

Gli ultimi due appuntamenti sono fissati al 10 agosto, notte di San Lorenzo, con Futura, l’imperdibile spettacolo/tributo a Lucio Dalla firmato Balletto di Roma, e al giorno dopo,  martedi 11, con Carmen Consoli e l’Abitudine di tornare. Biglietti sui soliti circuiti oppure 085/6920057.

 

 

 

SPUNTI BIOGRAFICI – FRANCESCO DE GREGORI

 

Francesco De Gregori nasce a Roma il 4 aprile del 1951. Trascorre parte della sua infanzia a Pescara per poi fare rientro nella Capitale alla fine degli anni Cinquanta. A Roma frequenta il liceo classico Virgilio, dove vive in prima persona gli eventi e i fermenti politici del movimento studentesco del ’68. Fortemente ispirato dalla musica e dai testi di Fabrizio De Andrè – ma anche successivamente dalle canzoni di Bob Dylan – De Gregori inizia ad esibirsi, appena sedicenne, al Folkstudio, presentato dal fratello maggiore Luigi, anche lui musicista.

 

Il 1972 è l’anno dell’esordio discografico. Esce Theorius Campus, firmato De Gregori  e Venditti.  Mentre il suo brano più famoso, La Donna Cannone, uscirà solo nel 1983.

 

Tra mille successi e riconoscimenti, De Gregori inaugura il terzo millennio – e il suo quarto decennio di attività discografica – nel 2001 con Amore nel pomeriggio. L’album contiene 11 nuovi brani ed è prodotto da Guido Guglielminetti, da anni suo fedele collaboratore. Nell’estate dello stesso anno De Gregori intraprende un tour eccezionale insieme a Pino Daniele, Fiorella Mannoia e Ron per verificare lo “stato dell’arte” della musica italiana di qualità. Nello stesso periodo esce nei negozi “Il Fischio del vapore”

 

Il 21 aprile 2008 viene inaugurato il suo primo spazio ufficiale sul web: www.francescodegregori.net. Mentre nel febbraio 2013 De Gregori presterà per la prima volta la sua voce ad un audiolibro, rileggendo Cuore di tenebra di Joseph Conrad (Emons Audiolibri).

 

Lo scorso mese di giugno De Gregori ha vinto il Nastro d’argento 2015 per la Miglior canzone originale:  Sei mai stata sulla luna? colonna sonora dell’omonimo film di Paolo Genovese.

Fonte Parole & Dintorni

 

 

BIGLIETTERIE 

(dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 19.30)
STM – Via Liguria 085/4221463
Teatro d’Annunzio – Lungomare Colombo 085/6920057

Inoltre su TICKETONE e CIAOTICKETS: online e nei punti vendita del circuito

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi