Credito alle imprese, la Cna alla Regione: sostenere i confidi

19 novembre 2014 18:500 commentiViews: 11

 

Un piano di opere pubbliche per sostenere edilizia e artigianato. Domani convegno a Pescara

PESCARA  – Un piano di investimenti per rilanciare le grandi opere pubbliche, a partire dall’alta velocità ferroviaria, e contrastare il dissesto idro-geologico. Lo chiede la Cna Abruzzo, che invoca dalla Regione un deciso cambio di passo nel sostegno al sistema dei confidi. «Nonostante la presenza del più grande cantiere edile d’Europa – ha detto il direttore regionale della confederazione artigiana, Graziano Di Costanzo, commentando questa mattina l’andamento del credito nei primi sei mesi dell’anno –  l’edilizia, insieme alle micro imprese, appare il settore in maggiore sofferenza nell’accesso al credito. E questo fa il paio con i dati, diffusi solo poche settimane fa, relativi all’andamento delle imprese. La strada, così, non può che arrivare da un piano di investimenti, perché il mercato privato è in forte crisi, e le nuove costruzioni vengono decisamente soppiantate da interventi di manutenzione e ristrutturazione».

Tra le ragioni delle difficoltà in cui versano i due comparti, a detta della Cna, proprio la cronica carenza di credito, aggravata dalla mancanza di politiche di sostegno pubblico alle imprese. Motivo, questo, che spinge la stessa Cna a chiedere alla Regione misure straordinarie a favore del sistema della garanzia: «Il recente sblocco di 14 milioni di euro deciso dalla giunta regionale – ha spiegato il direttore regionale di Fidimpresa Abruzzo, Adriano Lunelli – muove nella direzione giusta, nonostante si tratti di fondi che fanno riferimento ancora alla vecchia programmazione 2007-2013. Ora la Regione deve proseguire lungo questa strada, perché solo attraverso il sostegno alle strutture di garanzia, come i confidi, passa la possibilità di riaprire la strada dell’accesso al credito.  Un meccanismo virtuoso, in grado di moltiplicare per dieci-quindici volte la massa di risorse pubbliche, garantendo tassi di interesse più bassi di quelli praticati direttamente dal sistema bancario alle imprese e minori “sofferenze”».

E sempre a proposito di confidi, è in programma per domani pomeriggio a Pescara, nella sala delle conferenze delle Torri Camuzzi, un convegno dal titolo “Confidi amico, il valore della garanzia in tempo di crisi”. Organizzato dalla Cna regionale e da Fidimpresa Abruzzo, servirà a fare il punto sui rapporti tra sistema bancario e imprese, ruolo delle strutture di garanzia, intervento della Regione. L’incontro, che avrà inizio alle ore 17,30, dopo i saluti del presidente della Cna regionale, Italo Lupo, prevede i due interventi introduttivi di Adriano Lunelli, direttore di Fidimpresa Abruzzo e di Aldo Ronci, che illustrerà alcuni dati relativi all’erogazione del credito alle imprese. Seguirà una tavola rotonda, moderata dal direttore del quotidiano “Il Centro”, Mauro Tedeschini, con la partecipazione del presidente regionale della Bcc Abruzzo, Michele Samuele Borgia; del direttore regionale della Cna, Graziano Di Costanzo; dell’assessore regionale alle Attività produttive, Giovanni Lolli; del direttore generale di Fedart Fidi, Leonardo Nafissi; del direttore generale di Cofidi.it, Teresa Pellegrino. 2. fine

 

19/11/2014

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi