Sindaco Di Primio – Nota – Riunione per Fondo pensionistico Perseo

12 Marzo 2015 23:210 commentiViews: 6

 

Il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, questa mattina, in qualità di Vicepresidente Nazionale dell’ANCI, Associazione Nazionale Comuni Italiani, con Delega alla riforma della Pubblica Amministrazione, Politiche del Personale e Relazioni Sindacali, ha ospitato a Chieti Wladimiro Boccali, Presidente del Fondo Perseo/Sirio, fondo di previdenza complementare per il personale della Pubblica Amministrazione operativo a tutti gli effetti dal 1 ottobre 2014.

 

Nel corso della riunione, alla quale hanno partecipato i rappresentanti RSU del Comune, i dirigenti e alcuni amministratori comunali, si sono affrontate alcune modalità organizzative volte a diffondere la conoscenza del fondo pensionistico tra i lavoratori del settore pubblico – dipendenti dei Ministeri, delle Regioni, delle Autonomie Locali e Sanità, degli Epne, dell’Enac, del Cnel, delle Università e dei Centri di Ricerca e Sperimentazione, e delle Agenzie Fiscali – assunti con contratto a tempo indeterminato, determinato e ogni altra tipologia di rapporto di lavoro flessibile – e del settore privato firmatari dell’accordo istitutivo del Fondo.

 

 

 

 

NOTA

Il Fondo pensione Perseo Sirio è un’associazione senza fini di lucro: i costi per gli aderenti sono quelli effettivamente sostenuti dal Fondo.

I lavoratori assunti prima del 1° gennaio 2011, versando una quota del Tfr maturato dall’adesione al Fondo (2% della retribuzione utile) e un contributo (minimo) pari all’1% dello stipendio mensile, hanno diritto – oltre al contributo del datore di lavoro, pari all’1% fisso della retribuzione utile – anche ad un’ulteriore quota di accantonamento pari all’1,5% della base contributiva utile ai fini del Tfs.

Il legislatore ha previsto una disciplina fiscale molto favorevole per consentire agli aderenti ai Fondi pensione di ottenere una pensione complementare più elevata.

I contributi del lavoratore versati al Fondo sono deducibili dal reddito imponibile Irpef. I rendimenti, a differenza degli strumenti finanziari, sono tassati con un’aliquota ridotta rispetto a quella applicata alle rendite finanziarie. Le prestazioni prima e al momento del pensionamento godono di trattamenti fiscali agevolati.

 

 

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi