A Martinsicuro, questa mattina, già delineati i dispositivi di sicurezza per la prossima stagione estiva lungo il litorale teramano.

27 Marzo 2018 22:020 commentiViews: 9

 Tra le iniziative, la sottoscrizione di “Patti per la sicurezza” che consentiranno ai Comuni costieri di implementare i sistemi di videosorveglianza.

 

Questa mattina, presso il Comune di Martinsicuro, si è svolta una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocata dal Prefetto Graziella Patrizi per esaminare i problemi di sicurezza dei sette Comuni costieri teramani nella prossima stagione estiva.

 

Oltre al Sindaco del citato Comune, al Prefetto ed ai Responsabili delle FF.OO. e dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Giulianova, erano presenti gli Amministratori ed i rappresentanti delle Polizie Municipali di Silvi, Pineto, Roseto degli Abruzzi, Giulianova, Tortoreto e Alba Adriatica.

 

Nell’occasione, sulla scorta dei favorevoli esiti delle attività sinergiche svolte nella scorsa stagione estiva, gli intervenuti hanno nuovamente sancito il comune impegno teso a perseguire una sempre maggiore  sicurezza delle aree costiere in detto periodo, realizzando una fattiva e partecipata sinergia, nel comune intento di influenzare positivamente la percezione di sicurezza, da parte  di residenti e  turisti.

 

Verrà, pertanto ottimizzata la collaborazione tra le Forze di Polizia statali e municipali ed implementate le iniziative locali concernenti il monitoraggio dei territori ed il miglioramento delle condizioni di vivibilità degli stessi: incrementi stagionali degli organici delle polizie locali e dei servizi notturni,  monitoraggio delle residenze, contrasto all’abusivismo commerciale, ecc..

 

A tali fini, il Prefetto Patrizi ed i componenti del Comitato hanno fornito rassicurazioni circa il potenziamento, per il 2018, degli organici dei Comandi Stazione dei Carabinieri ubicati lungo la costa e l’invio di unità di rinforzo della Polizia di Stato e Guardia di Finanza, ai fini di un maggior controllo preventivo del territorio e per il contenimento delle principali problematiche correlate ai flussi turistici (abusivismo commerciale, sfruttamento della prostituzione, spaccio di sostanze stupefacenti, vivibilità del territorio, ecc.).

 

Nelle more della definizione dei dispositivi coordinati di vigilanza estiva, che avverrà in ulteriori riunioni del C.P.O.S.P., i Sindaci proporranno al Prefetto la sottoscrizione di “Patti per la Sicurezza” che, come previsto dal recente decreto del Ministero dell’Interno 31 gennaio 2018, saranno propedeutici alla richiesta di finanziamenti per l’implementazione dei rispettivi sistemi di videosorveglianza, efficaci strumenti di controllo del territorio.

 

Teramo 27 marzo 2018

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi