Tortoreto. È un’azienda abruzzese a costruire i pezzi “vincenti” di Porsche, Michelotto e Oreca 

30 novembre 2017 23:250 commentiViews: 83

La qualità e l’eccellenza di una piccola azienda abruzzese, ACS (Advanced Composites Solutions) dell’ingegnere teramano Roberto Catenaro, accompagnano il percorso di tre importanti produttori automobilistici e delle rispettive scuderie che, in queste settimane, stanno conquistando prestigiosi obiettivi.

L’ingegnere teramano Roberto Catenaro

Prima i risultati di Porsche, che con la 919 Hybrid quest’anno a Le Mans ha conquistato la terza vittoria consecutiva sul circuito de La Sarthe nonché il titolo WEC 2017. Qualche giorno fa, sempre nel campionato mondiale FIA World Endurance Championship, gli obiettivi centrati dalla casa automobilistica francese Oreca, che ha conquistato il titolo nella categoria LMP2, e dell’azienda italiana Michelotto, che si è aggiudicata la vittoria nella categoria LMGTE Pro con la Ferrari 488.

Sede Acs

Le quattro prestigiose vittorie, arrivate a poca distanza l’una dall’altra, confermano il ruolo strategico di ACS, azienda con sede a Tortoreto, in qualità di fornitore tecnico e collaboratore di alcune tra le più importanti case automobilistiche internazionali. Nel sito produttivo teramano, infatti, vengono realizzati i componenti in fibra di carbonio necessari per alleggerire e rendere sempre più competitive le vetture sportive di questi ed altri importanti marchi del settore motorsport.

Nonostante la giovane età (ACS è nata come impresa di ricerca e consulenza nel 2008 e si è trasformata in sito produttivo appena due anni e mezzo fa), l’azienda abruzzese dimostra tutto il talento e l’esperienza del proprio team, formato da ingegneri e tecnici specializzati con oltre venti anni di esperienza nella lavorazione della fibra di carbonio e nella realizzazione di materiali compositi innovativi.

Esperienza che viene molto apprezzata ed elogiata dai fornitori. Ne è un esempio l’iniziativa di Porsche, che ha ringraziato pubblicamente Roberto Catenaro e il responsabile dello stabilimento di Tortoreto, Nazzareno Pignotti, inserendo anche i loro nomi nella livrea celebrativa delle vittorie sulla “919 Tribute” per l’ultima gara in Bahrain.

ACS è parte integrante del gruppo Carbopress, con sede a Modena, che utilizza tecnologie innovative e tradizionali per la realizzazione di compositi destinati anche alla produzione in serie in vari settori quali automotive, nautico, aerospace e delle costruzioni.

Oltre ad avvalersi della collaborazione di tecnici e operai altamente specializzati sia nella gestione dei processi di ingegnerizzazione sia nella realizzazione di compositi in fibra di carbonio, il Gruppo Carbopress/ACS è in grado di fornire consulenza e assistenza per ogni tipo di progetto che implichi l’utilizzo di materiali complessi leggeri o l’alleggerimento di strutture, dal disegno alla fornitura di materiali preconfezionati.

In allegato, le foto dell’ingegnere teramano Roberto Catenaro, della sede di ACS e della recente vittoria di Porsche a Le Mans

Tortoreto, 30 novembre 2017

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi