Teramo. Il Vescovo di Teramo a Ponzano

28 febbraio 2017 18:110 commentiViews: 21

Stamattina il Vescovo di Teramo S.E. Michele Seccia, accompagnato dal Sindaco di Civitella del Tronto Cristina Di Pietro, il Comandante dei Vigili del Fuoco Romeo Panzone e il parroco Don Aleandro Cervellini, ha visitato la zona di Ponzano interessata dalla frana che negli ultimi giorni ha devastato un’ampia zona abitata.

FOTO
Il Vescovo è rimasto particolarmente impressionato dalla violenza del movimento franoso e degli effetti disastrosi che ha provocato ai fabbricati ricompresi nella zona rossa istituita con Ordinanza del Sindaco di Civitella del Tronto.
In occasione della visita il Vescovo ha anche incontrato alcuni degli abitanti della frazione, ascoltando e raccogliendo le loro preoccupazioni sul futuro della comunità ponzanese, esprimendo la più ampia vicinanza e solidarietà.
Anche durante la visita i Vigili del Fuoco hanno continuato nell’opera di assistenza alla popolazione e di recupero di beni dall’interno degli edifici danneggiati o comunque resi inagibili dalla frana.
Nel pomeriggio il Vescovo si è recato a Campli per verificare la situazione relativa alla frana che ha interessato il quartiere di Castelnuovo. Fonte centro documentale Vigili del Fuoco di Teramo per www.giulianovanews.it

L'immagine può contenere: 4 persone, persone in piedi e spazio all'aperto
L'immagine può contenere: 4 persone, persone in piedi e spazio all'aperto
L'immagine può contenere: 5 persone, spazio all'aperto
L'immagine può contenere: 5 persone, spazio all'aperto

print

Tags:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi