1941- 2016: l’Istituto compie 75 anni Mercoledì 14 dicembre, alle ore 11:00, nell’Aula Magna dell’Università di Teramo si celebra il 75° anniversario della fondazione dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale”

12 Dicembre 2016 21:000 commentiViews: 39

 

1941- 2016: l’Istituto compie 75 anni

 

Mercoledì 14 dicembre, alle ore 11:00, nell’Aula Magna dell’Università di Teramo si celebra il 75° anniversario della fondazione dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale”

 

 

Nato il 2 settembre del 1941, l’IZS dell’Abruzzo e del Molise è il più “giovane” degli IIZZS italiani. Sul finire del 1945, mentre le laceranti ferite della Seconda Guerra Mondiale si stavano lentamente rimarginando, vi lavoravano appena 5 dipendenti in una modesta sede al centro di Teramo di appena 30 mq. Oggi l’Istituto è una struttura dinamica che opera come strumento tecnico-scientifico del Ministero della Salute e delle Regioni Abruzzo e Molise e che impiega oltre 400 persone tra veterinari, biologi, chimici, informatici e molte altre figure professionali. La sua crescita si deve ad una politica aziendale lungimirante che, senza tralasciare il territorio di competenza, ha ampliato gli orizzonti in un’ottica internazionale, promuovendo il modello culturale, organizzativo e gestionale della sanità pubblica veterinaria italiana.

L’Istituto non ha mai smesso di esportare il proprio know how nel campo della ricerca, dell’epidemiologia, dell’analisi del rischio, della sicurezza alimentare, delle malattie esotiche, del benessere animale, della formazione, dell’organizzazione, realizzazione e gestione di banche dati anagrafiche degli animali, divenendo nel tempo un interlocutore credibile per buona parte degli Organismi internazionali, dei Governi e dei Servizi Veterinari del mondo.

 

Nel 2016 l’Ente compie 75 anni, l’età giusta per fare un consuntivo dal quale ripartire, come ha dichiarato il Direttore Generale, Mauro Mattioli: “Quella di mercoledì 14 è un’occasione per festeggiare insieme i prestigiosi risultati raggiunti che ci offre nel contempo l’opportunità di fare un’analisi trasparente della situazione dell’Istituto, sottolineare punti di forza e debolezza del momento e su queste basi tentare di dare una sbirciata al futuro. L’evento assume una valenza informativa importante, che avvia un percorso volto a far conoscere come si sta muovendo nel complesso l’articolata macchina dell’Istituto: una fase della vita della nostra istituzione, dunque, pensata anche per consolidare il senso di appartenenza che già caratterizza gli uomini e le donne che ne fanno parte”.

La celebrazione del 75° anniversario della fondazione dell’Istituto si tiene il 14 dicembre, alle ore 11:00, all’Università di Teramo; una scelta che il DG Mattioli spiega così: “Ho ritenuto indispensabile garantire la partecipazione più ampia di tutto il personale, poiché è soprattutto al personale, in servizio o che ha prestato servizio in IZSAM, che l’evento è dedicato. Per questo motivo la celebrazione si svolgerà nell’Aula Magna dell’Università di Teramo, l’unica struttura della città in grado di accogliere fino a 500 persone in totale sicurezza, una condizione sempre indispensabile ma ancor più rilevante oggi, in una stagione di persistente attività sismica”.

 

Durante la cerimonia verrà distribuito il volumetto, preparato per l’occasione,  “Ricerca e sperimentazione per l’uomo. L’animale e l’ambiente. L’IZSAM compie 75 anni” che ripercorre le funzioni e le attività dell’Ente, con particolare attenzione alle maggiori evidenze tecnico-scientifiche degli ultimi due anni.

print

Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi