Giulianova. Molti i messaggi di ringraziamento che continuano a pervenire al Primo Cicolo di Giulianova per il Progetto Erasmus che ha visto coinvolti docenti e studenti dei paesi partner (38 persone) (Spagna, Slovenia, Germania, Finlandia).

28 Ottobre 2016 20:180 commentiViews: 151

 

“It’s been two days of our arrival in Mallorca but our hearts continue the sensations and emotions that we live in Giulianova last week”.

Especially our students and families are delighted with the attention and the feeling that your families have had with our students. Da Jaume Parets, preside spagnolo

Thanks to Simona and Raffaela for great organization, pleasant days and we return back with wonderful memories – teachers and children. ❤❤❤Da Milena Vidovic, preside slovena.

img-20161017-wa0020 img-20161017-wa0022 img-20161017-wa0026 img-20161017-wa0027 img-20161017-wa0032 img-20161017-wa0038

Soddisfatta l’ideatrice e l’anima del progetto Simona Di Giosia – “Sono soltanto alcuni dei messaggi di ringraziamento da parte dei presidi e dei docenti che erano qui, ma soprattutto da parte delle famiglie che sono stupite ed emozionate dall’accoglienza calorosa che i loro bambini hanno avuto a Giulianova e di tutte le belle esperienze vissute insieme”.

Una settimana intensa e piena di emozioni  – aggiunge orgogliosa il Dirigente Scolastico Carmen Di Odoardo – “Tante attività hanno visto protagonisti gli ospiti unitamente ai ragazzi ospitanti e ai nostri docenti sempre disponibili ed entusiasti”.

Tante le attività svolte insieme: Visita alla Scuola secondaria di 1 grado Pagliaccetti con un benvenuto  dato dall’Orchestra “Lorenzo D’Egidio” attraverso un repertorio di pezzi classici e moderni.

Visita al MAS e al Santuario della Madonna dello Splendore.

Visita all’Ente Porto, insieme al Presidente Vasanella che ha guidato il gruppo in un’entusiasmante percorso: dalla visita del  braccio turistico al  tipico “caliscendi” giuliese. Di rientro in porto, la nave della Guardia Costiera ha omaggiato il gruppo con la manovra chiamata “l’inchino”. In seguito, grazie alla collaborazione con il circolo nautico “V. Migliori” è stata possibile un’ uscita in barca a vela per tutto il gruppo, esperienza unica per tutti.

Caratteristica anche la visita al centro storico con speciali guide turistiche: i nostri ragazzi delle scuole medie e omaggio in Piazza Buozzi del gruppo folk “i Caferza” che si è esibito per gli ospiti e ha accompagnato l’ esibizione dei ragazzi della scuola Pagliaccetti nella danza del “Laccio d’amore”.

Immancabile la visita a Roma (Colosseo, Fori Imperiali, Altare della Patria, navigazione sul Tevere da Isola tiberina a Castel S. Angelo per poi visitare la Basilica di San Pietro) ma anche una speciale  visita alla Fortezza di Civitella del Tronto.

La delegazione ha fatto poi visita alla scuola primaria De Amicis, con l’accoglienza dei bambini di prima elementare che hanno cantato l’Inno di Mameli e che ha inevitabilmente emozionato tutti i presenti.

Anche nel plesso di Colleranesco la collaborazione tra le insegnanti e famiglie ha permesso di  organizzare un benvenuto caloroso con musiche, canti e volo di palloncini colorati.

La mensa della scuola dell’ infanzia di Via Gobelli  ha provveduto ad organizzare i pranzi per il gruppo e le famiglie ospitanti le cene, pernottamenti e colazioni.

“Famiglie che si sono legate moltissimo ai ragazzi e che hanno dato il massimo per farli sentire a casa propria e parti integranti insieme ai loro figli di un’esperienza unica ed indimenticabile di scambio culturale ed umano. Del resto, questo è il vero senso del progetto” conclude Simona Di Giosia ringraziando tutti coloro che ne hanno permesso la realizzazione.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi