Intervento dell’Associazione Demos

11 Luglio 2016 23:160 commentiViews: 24

L’Associazione DEMOS, conformemente alle proprie finalità associative e in ragione della grande esperienza maturata in questi anni in stretto rapporto con l’Università di Teramo e con i territori locali per l’approfondimento teorico e l’applicazione dei principi sulla democrazia partecipativa, inclusiva e deliberativa, ancora intende fornire un proprio contributo di idee alle prospettive aperte dalla proposizione di un regolamento da parte dell’Amministrazione comunale di Teramo nell’autunno dello scorso anno.

Come è noto, su iniziativa di questo Comune lo scorso anno si svolse una pubblica assemblea per l’illustrazione dei contenuti di un regolamento comunale sui comitati di quartiere e di frazione. La nostra associazione, dopo aver messo a frutto le proprie risorse interne di competenza e di esperienza “sul campo”, e aver espresso apprezzamento per l’iniziativa comunale propose importanti modifiche alla bozza di regolamento inviando le stesse a tutti i consiglieri comunali, alla Giunta e al Sindaco.

In particolare, la nostra Associazione propose una diversa zonizzazione dei Quartieri incentrata sui seggi elettorali; l’elezione diretta dei comitati; l’individuazione dell’Assemblea dei cittadini quale unico organo dotato di poteri decisionali; la valorizzazione dell’articolo 18 della Costituzione quale fonte delle fonti per il riconoscimento della più ampia e irrinunciabile libertà di associazione; l’istituzione di una Commissione di garanzia estranea ai giochi partitici e formata da esperti.

Demos ripropone oggi all’attenzione dei cittadini, delle forze sociali e dei Quartieri teramani, dei partiti che compongono la compagine consiliare del Comune di Teramo, degli assessori e del Sindaco, quanto già proposto quasi un anno fa, nella convinzione che sia questa la migliore strada per assicurare la promozione e la valorizzazione della partecipazione popolare nella nostra città, come, d’altra parte, espressamente indicato nello Statuto comunale quale obbligo del Comune di Teramo.

Nell’augurio che questo nostro comunicato stampa possa costituire un nuovo impulso per l’Amministrazione comunale, si ringraziano gli organi di stampa per la collaborazione che vorranno assicurare.

 

Teramo 10 luglio 2016

p/ L’Associazione DEMOS

il Presidente, Prof. Carlo Di Marco

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi