LA CARBOTECH DI MARTINSICURO, LEADER IN ITALIA NELLA PRODUZIONE DI SPAZZOLE ELETTRICHE, APRE UN SITO IN SERBIA

22 Aprile 2016 07:560 commentiViews: 17

 

 

 

La scelta strategica deriva dalla partnership con la Johnson Elettric che avendo già uno stabilimento in Serbia, ha invitato l’azienda ad aprire lì un proprio sito produttivo. All’inaugurazione presente anche il Ministro all’Economia Zeljko Sertic

 

 

 

 

Martinsicuro, 20 aprile 2016. La Carbotech srl, azienda leader in Italia nella progettazione, produzione e commercializzazione di spazzole per motori elettrici, continua la sua espansione all’estero.

Con oltre 45 anni di esperienza nei settori automotive, home, automazione e ricambio, oggi la Carbotech, con sede a Martinsicuro (TE), è guidata dall’Ing. Lorenzo Dattoli, e annovera tra i suoi clienti aziende provenienti da tutto il mondo quali: Brose, Bosch, Prestolite, Bühler, Johnson Electric e molte altre. Ed è proprio dalla partnership con la Johnson Elettric che nasce la “Carbotech Industrije”. Nel 2015 infatti, è stata operata la scelta strategica di partenariato con la multinazionale Johnson Elettric che avendo già un sito produttivo in Serbia, ha invitato i propri migliori fornitori ad aprire lì un proprio stabilimento in modo da creare un’efficiente filiera. La Carbotech ha così costituito una nuova società in Serbia la “Carbotech Industrije” con capitale detenuto al 100%. E’ seguita la realizzazione di un capannone industriale di 2000 mq. coperti, su di un area di 10.000 mq., la località scelta per l’insediamento è nella free zone del Comune di Smederevo, una città a circa 50 km a sud di Belgrado. L’inaugurazione dello stabilimento è avvenuto lo scorso 15 aprile alla presenza di alcuni rappresentanti della Carbotech guidati da Lorenzo Dattoli, il Ministro all’Economia Zeljko Sertic, il sindaco di Smederevo Jasna Avramovic, diverse autorità, stampa locale e rappresentanti della Confindustria Serba.

 

«La Carbotech in questi anni – ha affermato il titolare Dattoli- ha continuato ad operare strategicamente sui propri mercati di riferimento consolidando i rapporti in essere e creando le condizioni per l’instaurarsi di nuovi. La Serbia rappresenta per noi un mercato importante e l’apertura di questo stabilimento ne è la prova. Ringrazio tutti i miei collaboratori italiani e serbi per aver contribuito a raggiungere questo importante traguardo». Ad oggi sono 85 le risorse impiegate nell’azienda di Martinsicuro per un fatturato che nel 2015 ha superato i 12 milioni di euro. Al momento sono 5 i dipendenti della Carbotech Industrije, ma visti i presupposti, i numeri sono destinati a crescere.

«Il nostro tessuto imprenditoriale sta crescendo – ha dichiarato il Ministro serbo Sertic- Abbiamo l’obiettivo di accogliere in Serbia aziende come la Carbotech che si possono facilmente adattare ai cambiamenti del mercato. Ringrazio l’ing. Dattoli per aver creduto nel nostro paese e auguro a lui e al suo team un grande in bocca al lupo».

Ma torniamo all’azienda. L’organizzazione della Carbotech è completamente incentrata nella produzione di spazzole in grafite, metalgrafite ed elettrografite per diverse applicazioni quali: motori di avviamento, alternatori, alzacristalli, H-VAC, elettroutensili e varie applicazioni domestiche.

La Carbotech ha alle spalle una storia di coraggio e passione, nasce infatti sulle ceneri di un’impresa italiana finita nelle mani di multinazionali che intendevano delocalizzare. L’azienda si stacca dal gruppo e si rinnova nel febbraio del 2009 con una ardita operazione di management byout da parte dell’Ing. Dattoli, all’epoca solo 36enne, con la nascita di una nuova realtà che, l’anno successivo, prende il nome appunto di Carbotech. In 6 anni l’azienda è cresciuta in termini di fatturato, risorse umane, ricerca e innovazione.

Ricerca, innovazione e sviluppo sono infatti le parole d’ordine dell’azienda di Martinsicuro che ha scelto di reinvestire gli utili, scommettendo appunto sulla ricerca interna ed esterna, per innovare processi e prodotti come condizione necessaria di crescita sostenibile. Questa strategia ha permesso alla Carbotech di annoverarsi nel 2015 fra le PMI innovative, iscrivendosi nell’apposito Registro speciale presso la CCIAA.

Altro settore in cui la Carbotech ha investito i propri utili è quello della sicurezza dei lavoratori e della tutela ambientale. Gli investimenti fatti, uniti ad una nuova organizzazione del lavoro e di gestione differenziata dei residui della lavorazione, hanno permesso all’azienda di ottenere la certificazione del proprio Sistema di Gestione Ambientale SGA, conforme alle norme UNI EN ISO 14001, da parte del Q.A. International Certification Ltd –UK. L’azienda è in possesso anche delle Certificazioni ISO/TS e ISO 9001.

L’utilizzo del personale nella ricerca, atteggiamenti culturali favorevoli all’innovazione, l’intenso legame dell’impresa con il suo territorio, il notevole spirito d’iniziativa e la flessibilità, sono le caratteristiche che rappresentano quello che è oggi la Carbotech.

Prossimo step per l’azienda di Martinsicuro è rafforzare il mercato indiano, dove oltre agli accordi commerciali già esistenti, è in procinto di nascere una joint venture con un importante cliente locale per una penetrazione nel mercato automotive di quel Paese.

 

 

 

 

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi