Teramo. Comuni per la ripartizione del Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione

6 Agosto 2015 15:340 commentiViews: 15

In attuazione dell’art. 11 della L. 431 del 9/12/1998 la Regione Abruzzo ha diramato, con circolare n° 102455 del 17/04/2015, le debite disposizioni ai Comuni per la ripartizione del Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione, da accordarsi alle classi meno abbienti che non siano titolari di alloggi propri che conducano appartamenti in affitto e producano redditi compatibili con i parametri previsti dalla richiamata legge 431/98, nonché dal D.M.LL.PP. del 7/06/1999.

 

Il contributo va riferito ai canoni di affitto corrisposti dai locatari nell’anno 2014.

 

L’Ufficio di ERP del Comune di Teramo si è attivato promuovendo una vasta campagna pubblicitaria per informare la cittadinanza del beneficio previsto dalla Legge in materia di affitti, tramite manifesti affissi su tutto il territorio del Comune di Teramo e dandone ampia risonanza anche tramite le testate giornalistiche locali nonché pubblicizzando l’evento sul sito WEB del Comune alla pagina: www.comune.teramo.it.

 

L’Assessore al ramo Mario Cozzi invita tutti gli interessati al bando di che trattasi, che verrà pubblicato dal 7/8/2015 all’8/09/2015, a prelevare il relativo modulo di domanda direttamente presso l’Ufficio di ERP, sito in Teramo alla P.zza Martiri della Libertà P. II – Pal. Ex Camera di Commercio -, ovvero presso l’Ufficio URP del Comune, oppure scaricandolo direttamente dal sito WEB del Comune di Teramo alla pagina sopra indicata e sottolinea che le domande potranno essere presentate in detto lasso di tempo e dovranno pervenire inderogabilmente al protocollo comunale, pena l’esclusione, entro e non oltre il termine perentorio dell’8/09/2014.

 

Il contributo assegnato al Comune di Teramo dalla Regione Abruzzo per l’anno 2014, per canoni di locazione pagati nell’anno 2013, è stato di € 62.375,63, per cui si ha ragione di credere che per l’anno 2015  l’importo dovrebbe attestarsi sulla stessa somma visto che il Governo Centrale ha stanziato la medesima cifra per il corrente anno 2015, riferito ai canoni di locazione corrisposti nell’anno 2014.

 

 

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi