C.Ar.D. in città | Percorsi d’arte tra passato e presente, Piacenza, 14 maggio – 12 luglio 2015

25 maggio 2015 22:030 commentiViews: 8

 

Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata

Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata

C.Ar.D. in città

Percorsi d’arte tra passato e presente
Piacenza, 14 Maggio -12 Luglio 2015

Promossa dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano, ideata e realizzata da C.Ar.D. Contemporary Art & Design, in collaborazione con il Comune di PiacenzaC.Ar.D. in città è una mostra diffusa di arte contemporanea e design nel tessuto storico del centro urbano di Piacenza.

Il percorso è calibrato in modo da costituire un itinerario di grande interesse storico e artistico nel cuore della città, segnato ai suoi estremi da Palazzo Farnese, dal cortile di Palazzo Gotico alle spalle di Piazza Cavalli, da Palazzo Anguissola di Grazzano in via Roma, da Palazzo Costa Trettenero e dall’edificio ex Enel di via Santa Franca.

Nel cortile di Palazzo Gotico è installato Sleipnir, il mitico cavallo di Odino, struttura in legno di Duilio Forte alta 15 metri, in un interessante contrasto con i capolavori in bronzo di Francesco Mochi nella antistante Piazza Cavalli.
Proseguendo lungo via Mazzini si incrocia via Sant’Eufemia, dove, nel cortile di Palazzo Rota Pisaroni, è possibile vedere e sperimentare l’opera sonora di Attilio StocchiInteriora, costituita da un intreccio di tubi metallici ispirato alle interiora del maiale e alla funzione musicale oltre che gastronomica delle membrane animali (le estremità dei tubi sono numerate e si prestano a una perfetta trasmissione del suono da un capo all’altro della struttura). Di fronte a Palazzo Rota, nell’Antiquarium sotterraneo dell’Auditorio Santa Margherita, trova posto una mostra personale di Alice Cattaneo, che presenta un gruppo di sculture inedite in metallo e plastica. In fondo a via Sant’Eufemia, girando a destra, si raggiunge Palazzo Farnese, dove trovano posto sei artisti, distribuiti sia negli esterni sia negli spazi interni. Sullo scalone grande, all’altezza del primo pianerottolo, Jessica Stockholder; sullo scalone dell’archivio, un’installazione di Marco Ferreri; sotto le arcate del piano terreno due grandi Glass Boxdi James Hyde, la cui mostra personale prosegue nella galleria per esposizioni temporanee accessibile dal cortile. Nella sala a piano terra sotto la loggia viscontea vi sono le mostre dei due fotografi Barney Kulok e Christopher Broadbent. Lo spazio per le mostre temporanee, infine, accoglie una mostra di sculture al neon di Giordano Pozzi, presente con una scultura pensile in acciaio, stoffa e neon anche sotto il portale situato a nord nel cortile del palazzo.

Da Palazzo Farnese, attraversando il centro, si raggiungono, in via Roma, i Palazzi Costa Trettenero e Anguissola di Grazzano. Al primo piano di Palazzo Costa, nel salone affrescato coi capolavori prospettici di Francesco Galli Bibbiena, è allestita la mostra personale della scultrice canadeseFabienne Lasserre. Poco più avanti, nel cortile principale dello splendido Palazzo Anguissola di Grazzano, è collocata l’opera Revolving Arches, due giganteschi portali curvi in marmo realizzati dal grande designer israeliano Ron Gilad. In un’ala al piano terreno del palazzo, invece, è possibile visitare una selezione di quadri di Donna Moylan.

Il percorso si chiude, passando dalla Cattedrale e dalla basilica di Sant’Antonino, in via Santa Franca, nella sede dell’ex Enel, dove sono allestite due mostre personali di Ezra Johnson e di Rashawn Griffin, e l’installazione luminosa Vesciche dello studio Formafantasma di Amsterdam.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi