Agroalimentare, il Polo Agire apre lo sportello per l’’etichettatura dei prodotti

2 Marzo 2015 23:300 commentiViews: 105
 
 
Fornire assistenza e consulenza alle imprese che hanno necessità di adeguarsi alla nuova normativa europea e offrire di riflesso un servizio di informazione ai consumatori. È questa la finalità del nuovo sportello per l’etichettatura dei prodotti agroalimentari, un progetto che il Polo Agire, consorzio delle piccole e grandi imprese dell’agroalimentare d’Abruzzo, ha realizzato insieme al Confimi Impresa Abruzzo, confederazione che in regione rappresenta circa 250 imprese e circa 5.000 addetti, e all’IZS (Istituto Zooprofilattico Sperimentale) Abruzzo e Molise “G. Caporale”.

Un’iniziativa – presentata nel corso della conferenza stampa tenutasi nella sede dell’IZS questa mattina – che intende aiutare le aziende ad assolvere gli obblighi del nuovo regolamento europeo che, a partire da dicembre 2014, impone di fornire ai consumatori specifiche informazioni sia per gli alimenti pre-confezionati sia per quelli non pre-confezionati venduti nei bar o nei ristoranti.  Inoltre, per gli alimenti pre-confezionati, il testo unico rende obbligatoria entro dicembre 2016 l’etichetta nutrizionale con le informazioni sul valore energetico e su alcuni nutrienti quali grassi, acidi grassi saturi, carboidrati, zuccheri, proteine e sale.

Il nuovo regolamento, in definitiva, raccoglie ed armonizza le norme relative a etichettatura, presentazione e pubblicità dei prodotti alimentari e prevede maggiori tutele per i consumatori e regole identiche per tutti i paesi dell’Unione Europea. Una rivoluzione dal punto di vista delle informazioni a tutela dei consumatori ma anche un impegno alla trasparenza per i produttori.

Il progetto, grazie all’intervento del Polo Agire che copre la metà delle spese, ha il pregio di offrire il complesso servizio di etichettatura reperibile oggi sul mercato (raccolta dati e analisi dei prodotti, progettazione dell’etichetta, informazioni e assistenza generale, eccetera) a costi dimezzati e quindi di fatto molto contenuti per tutte le aziende associate al Polo. Inoltre si tratta del primo servizio di questo genere in Abruzzo che consente sin d’ora alle aziende di ottenere un’etichetta completa (sia dal punto di vista dei contenuti sia dal punto di vista grafico) e pronta da apporre sul prodotto nel rispetto della nuova normativa europea.

«Un’iniziativa interessante – ha dichiarato William Di Carlo, presidente del Polo Agire – perché lo sportello offre una consulenza a 360 gradi che va dalla sicurezza alimentare all’etichettatura sia del prodotto sia degli imballaggi. Non va sottaciuta anche l’opportunità di ridurre le spese di un servizio che il mercato obbliga ad acquistare a un prezzo superiore. Il Polo Agire prosegue dunque con i servizi alle imprese agroalimentari abruzzesi, cercando di soddisfare le esigenze dei piccoli e grandi produttori con un occhio ai costi».

a foto della presentazione dello sportello: da sinistra, Alessandro Pavone e Giovanni Savini, dirigente e direttore sanitario dell'IZS Caporale; Mauro Di Cola (Confimi Impresa Abruzzo); William Di Carlo e Donato De Falcis, presidente e direttore del Polo Agire; Marta Valente (Polo Agire); Giacomo Migliorati (dirigente IZS Caporale)

a foto della presentazione dello sportello: da sinistra, Alessandro Pavone e Giovanni Savini, dirigente e direttore sanitario dell’IZS Caporale; Mauro Di Cola (Confimi Impresa Abruzzo); William Di Carlo e Donato De Falcis, presidente e direttore del Polo Agire; Marta Valente (Polo Agire); Giacomo Migliorati (dirigente IZS Caporale)

«Abbiamo ideato questo servizio di primo orientamento alle aziende – ha sottolineato Mauro Di Cola in rappresentanza del Confimi Impresa Abruzzo – per dare una risposta concreta ai quesiti che le stesse ci sottopongono quotidianamente. Il progetto dimostra anche quanto sia importante la sinergia tra il mondo delle pmi e il mondo della ricerca e quanto sia fondamentale, per catalizzare e concretizzare lo sviluppo e l’innovazione in Abruzzo, una realtà come il Polo Agire».

«Il nostro compito – ha spiegato Giacomo Migliorati, referente del progetto per l’IZS Abruzzo e Molise “G. Caporale” – è quello di fornire alle imprese del territorio un supporto tecnico-scientifico finalizzato all’ottenimento di valori rappresentativi della composizione nutrizionale dei propri prodotti permettendo così un adeguamento alle disposizioni dettate dal nuovo regolamento comunitario, a garanzia di una maggiore tutela sia del produttore che del consumatore».

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche Donato De Falcis, ad del Polo Agire, e Alessandro Pavone e Giovanni Savini, dirigente e direttore sanitario dell’IZS “Caporale”.

Sotto, la foto della presentazione dello sportello: da sinistra, Alessandro Pavone e Giovanni Savini, dirigente e direttore sanitario dell’IZS Caporale; Mauro Di Cola (Confimi Impresa Abruzzo); William Di Carlo e Donato De Falcis, presidente e direttore del Polo Agire; Marta Valente (Polo Agire); Giacomo Migliorati (dirigente IZS Caporale)

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi