Giulianova. Debito esproprio eredi Franchi. Il sindaco istituisce un gruppo di lavoro ad hoc con il giurista Vincenzo Cerulli Irelli come consulente.

5 Febbraio 2015 23:280 commentiViews: 15

Debito esproprio eredi Franchi. Il sindaco istituisce un gruppo di lavoro ad hoc con il giurista Vincenzo Cerulli Irelli come consulente.

 

Il sindaco Francesco Mastromauro ha istituito uno speciale gruppo di lavoro riguardo   al problema costituito dai 4 milioni e 400 mila euro dovuti agli eredi Franchi per l’esproprio del 1979, somma che l’Amministrazione comunale ha inutilmente proposto di saldare mediante rateizzazione per non sforare il vincolo del Patto di stabilità.

Il problema – dichiara il sindaco – non è la mancanza delle somme, che abbiamo avuto cura di accantonare in questi anni prevedendo proprio l’esito sfavorevole della sentenza di Cassazione. Il problema, quello vero, è il Patto di stabilità, un vero e proprio capestro per gli Enti locali, che impedisce di erogare cifre così alte nello stesso momento. Violarlo significherebbe creare conseguenze gravissime che forse non tutti hanno presente. Saremmo infatti costretti ad aumentare al massimo tutte le tasse, a bloccare la assunzioni e le opere pubbliche, e a sospendere alcuni servizi essenziali. Insomma, un disastro. Per questo ho voluto creare questo gruppo di lavoro, del quale faranno parte gli assessori Verdecchia, Ruffini e Guidobaldi, il segretario generale Daniela Marini, i dirigenti Pirocchi e Sisino, i presidenti del Consiglio comunale e della commissione Bilancio, rispettivamente Jurghens Cartone e Marcello Mellozzi, e i capigruppo di maggioranza Vasanella, Di Teodoro e Ragni, affinché si trovi ogni strada praticabile, anche d’intesa con la Regione e persino con il Governo. Ad affiancare il gruppo di lavoro come consulente sarà un grande giurista come Vincenzo Cerulli Irelli, professore Ordinario di diritto amministrativo presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Roma “Sapienza”, avvocato Cassazionista, esperto di questioni pubblicistiche, e, durante il suo mandato parlamentare, presidente della Commissione Bicamerale per la riforma amministrativa. Un esperto di grande fama e competenza, che ringrazio infinitamente per la sua disponibilità”, conclude Mastromauro, “e al quale ho chiesto un parere pro-veritate al fine di trovare soluzioni con riferimento specifico al Patto di stabilità”.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi