Menzione speciale al Comune di Tollo al concorso nazionale sul migliore Prg delle Città del Vino

6 Novembre 2013 20:380 commentiViews: 7

Menzione speciale al Comune di Tollo al concorso nazionale sul migliore Prg delle Città del Vino

Il prestigioso riconoscimento conferito a Torino nell’ambito di Urbanpromo

Menzione speciale al Comune di Tollo nell’ambito del concorso biennale organizzato dall’associazione nazionale Città del Vino per premiare il “miglior Piano regolatore delle Città del Vino”.

L’amministrazione guidata da Angelo Radica ha ricevuto il prestigioso riconoscimento oggi a Torino, dove si sta tenendo la tre giorni di Urbanpromo, l’evento di marketing territoriale promosso dall’INU (Istituto Nazionale di Urbanistica).

A essere premiati i Comuni e gli Enti territoriali che si sono dotati di uno strumento di pianificazione territoriale e urbanistica attento a uno sviluppo sostenibile del territorio e nel quale assume rilievo la pianificazione delle zone di pregio vitivinicolo.

Tra questi spicca proprio Tollo che, pur non avendo ancora approvato il Prg (che sarà adottato a partire dai primi mesi del 2014), ha ricevuto comunque una menzione speciale per essersi dotata di uno strumento in linea con le finalità del concorso.

“L’associazione nazionale – spiega meglio il primo cittadino – ha tenuto particolarmente conto del fatto che ben il 70 per cento dei circa 15 chilometri quadrati del nostro territorio è ricoperto da zone ad alto pregio vitivinicolo, come ad esempio quella in cui viene coltivata la vite della Doc Tullum”.

Non è tutto. Molto apprezzata anche la partnership realizzata due anni fra tra Cantina Tollo e Cantina Coldiretti e Università di Milano, grazie alla quale è stato possibile procedere a una zonizzazione del territorio per individuare la vocazione delle singole aree alle coltivazioni.

“Un vero e proprio punto di forza – commenta Radica – perché mette aziende e agricoltori sempre in condizione di sapere esattamente quali terreni preferire a precise varietà di vite”.

L’associazione nazionale Città del Vino ha infine premiato la decisione dell’amministrazione comunale di introdurre nel proprio Prg incentivi e stimoli a bioedilizia, energie alternative e uno stile coerente con i paesaggi di cui il territorio tollese si fregia, oltre alla volontà di privilegiare, come recentemente introdotto dalla normativa nazionale, il recupero dei fabbricati alle nuove costruzioni, in un’ottica di riduzione del consumo di suolo.

“E’ un grande riconoscimento per noi – sottolinea il sindaco Radica – perché ci dimostra che stiamo andando verso la direzione giusta e ci spinge a fare sempre meglio. L’auspicio è quello di contribuire a diffondere sempre più buone pratiche, in quanto termini di riferimento per il perseguimento di ulteriori progressi nella pianificazione di territori vitivinicoli”.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi