Cultura & Società, In rilievo

Il Sulmona International Film Festival compie 40 anni. Cortometraggi inediti, ospiti illustri e spazio per i giovani, dal 27 al 30 ottobre al cinema Pacifico di Sulmona

Sulmona. Il Sulmona International Film Festival giunge alla sua quarantesima edizione e si appresta a
svelare un cartellone eventi che, come da tradizione, sarà bilanciato tra autori affermati ed esordienti,
cortometraggi in rampa di lancio e altri al debutto assoluto. Un traguardo prestigioso e fortemente ambito,
fin da quando, nel 1992, l’associazione culturale “Sulmonacinema” fece proprio il progetto delle Acli
nazionali lanciato dieci anni prima.
La fatica degli inizi, la difficoltà nel trovare spazi adeguati e definitivi, la migrazione dal Teatro Caniglia al
cinema Pacifico, sono alcune delle tappe che hanno contribuito al successo della manifestazione, ormai
sdoganata in tutta Italia come punto di riferimento per gli addetti ai lavori, così come per semplici cultori o
appassionati. Un amore, quello verso la Settima Arte, che ha spinto i vari direttori artistici che negli anni si
sono avvicendati ad una sempre maggiore ricerca della qualità, contribuendo così a creare quell’identità
alla rassegna che oggi ne rappresenta il proprio punto di forza.
Una kermesse che ha saputo evolversi e rinnovarsi per esplorare le diverse forme di linguaggio che hanno
caratterizzato e caratterizzano tutt’ora la cinematografia internazionale. Tante le celebrità che in
quarant’anni sono state ospitate: da Paolo Sorrentino a Matteo Garrone, da Mario Monicelli a Claudia
Cardinale, da Alessandro Haber a Valeria Golino, passando per Nanni Moretti, Gabriele Muccino, Luca
Guadagnino, Luigi Lo Cascio, Claudio Santamaria, Sonia Bergamasco e molti altri ancora. Alcuni di loro in
veste di concorrenti, altri come ospiti o presidenti delle giurie composte da studenti delle scuole di cinema
italiane.
Perché, oltre alle proiezioni esclusive e al dibattito a tema, il Sulmona International Film Festival ha puntato
a formare una coscienza artistica nei giovani attraverso numerose iniziative come workshop, retrospettive,
concerti, mostre. Anche in questa edizione, in coerenza con un lavoro programmatico sviluppato negli anni,
non mancheranno giornate dedicate ai più giovani grazie alla rinnovata e solida collaborazione con gli
istituti scolastici del territorio. Quanto ai registi stranieri, il SIFF può vantare di aver mostrato al pubblico in
sala numerose première italiane e di aver avuto in selezione ufficiale tanti candidati agli Academy Awards,
tra cui alcuni vincitori dell’ambito Oscar, (The Neighbors’ Window di Marshall Curry nel 2020, The Present
di Farah Nabulsi nel 2021, The Queen of Basketball di Ben Proudfoot nel 2022). Non solo, dal 2007 lo
sportello Sulmonacinema Film Commission offre supporto operativo e logistico alle società di produzione
cinematografica e televisiva che girano sul territorio. Tra le numerose collaborazioni spicca quella con la
produzione del film “The American” con George Clooney, girato a Sulmona nel 2009. L’edizione 2022 vede
l’Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, il contributo del Ministero della Cultura, l’Alto Patrocinio e
Contributo della Regione Abruzzo, il Patrocinio della Provincia dell’Aquila, il Patrocinio del Parco Nazionale
della Maiella, il Patrocinio e contributo della Città di Sulmona, il contributo della Fondazione Carispaq.

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.