Giulianova. In cantiere le iniziative per il 100° anniversario della Vittoria 1915-1918 e giornata delle Forze armate. Il 4 ottobre prima riunione in Comune con le associazioni d’Arma e combattentistiche.

2 ottobre 2018 18:280 commentiViews: 15

Sinergia Comune-associazioni combattentistiche per la predisposizione delle
iniziative in occasione del 100° anniversario della Vittoria (1915-1918) e
per la giornata delle Forze Armate e dell’Unità nazionale.
Giovedì 4 ottobre, nella Sala consigliare del Comune, le associazioni
d’arma e combattentistiche di Giulianova, facenti capo ad Assoarma, si
riuniranno per definire il programma di massima.

Monumento caduti della grande guerra di Giulianova foto Walter De Berardinis – FOTO ARCHIVIO

All’incontro
prenderanno parte i referenti delle associazioni Combattenti e reduci,
Genieri e trasmettitori, Marinai d’Italia, Arma Aeronautica,
Carabinieri, Polizia di Stato, Famiglie dei Caduti e Dispersi in guerra,
Croce Rossa Italiana, Artiglieri d’Italia, CISOM Ordine di Malta,
Polizia Penitenziaria, Vittime Civili di Guerra, Protezione Civile e, per
la prima volta, l’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore al
Pantheon.

Prima Guerra Mondiale

Molte le novità che si profilano per le celebrazioni di quest’anno. Per
il 2 novembre, infatti, oltre alla deposizione delle corone ed alla Santa
Messa cui per la prima volta parteciperà un rappresentante del Sovrano
Militare Ordine di Malta, nel cimitero si procederà allo scoprimento della
targa in ricordo dell’agente di Polizia – Guardia di Città giuliese
Francesco Paolo Rossi, morto a Verona durante la 1^ Guerra Mondiale,
figura riscoperta grazie alle ricerche storiche del Commissario per la
delegazione di Teramo delle Guardie d’Onore Walter De Berardinis.
Verranno inoltre letti tutti i nomi, cognomi ed età dei 144 caduti della
Grande Guerra.

Libro Quando C’Era la guerra di Francesco Manocchia

Il 3 novembre, per chiudere degnamente il 100° anniversario, si terrà un
convegno su “Giulianova e la Guerra 1915-1918” con lo storico
Sandro Galantini che relazionerà sulle vicende cittadine nell’ultimo
anno di guerra, il 1918, mentre De Berardinis illustrerà due progetti per
il 2019 ed alcune notizie inedite sui 144 caduti di Giulianova.
Il 4 novembre, grazie all’azione di supporto dell’Amministrazione
comunale, si avrà la chiusura solenne del centenario con la Fanfara dei
Bersaglieri di Pescara e lettura di tutti i caduti della 1^ Guerra
mondiale in prossimità del monumento ai Caduti al lato della chiesa di San
Flaviano. Poi sfilata finale al Lido, sul Lungomare, e chiusura della
manifestazione con la lettura dei marinai caduti nella Grande guerra non
presenti nella lapide di piazza Dalmazia.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi