Cultura & Società, Eventi a Giulianova, Giulianova, In rilievo

Giulianova. Manifestazioni natalizie. Il sindaco: “Non è vero che a Giulianova manca la programmazione. Ben 24.000 euro e un cartellone con circa 20 eventi durante le festività”.

Il sindaco Francesco Mastromauro replica a chi ha sostenuto che a
Giulianova manca la programmazione e il cartellone eventi. “E’
una polemica che si ripete ogni anno. Già prima della stagione estiva –
dichiara il sindaco – i soliti detrattori annunciavano ritardi e carenze
di programmazione. Naturalmente si sono ben guardati dal fare mea culpa
quando, all’inizio di giugno, venne presentato Giulia Eventi Estate
con circa 100 eventi, tutti realizzati e con migliaia di presenze,
nonostante le grandi difficoltà

derivanti dall’entrata in vigore delle
nuove disposizioni sulla sicurezza pubblica in relazione alle
manifestazioni pubbliche. Ora ci risiamo. Intanto gli eventi ci saranno
sino all’Epifania. Il calendario Giulia Eventi Natale, ricco di circa
20 manifestazioni, verrà presentato ufficialmente la prossima settimana. E
a riprova dell’attenzione riservata, sono state messe a disposizione
risorse economiche per complessivi 24.000 euro. Quanto alla pista di
pattinaggio”, prosegue Mastromauro, “occorre precisare che si
tratta di una proposta avanzata da un privato, a scopo di lucro, il quale
aveva individuato per la collocazione della pista piazza Buozzi. Il
competente regolamento comunale prevede che in tali casi il privato debba
pagare l’occupazione di suolo pubblico proprio in ragione degli
introiti a lui derivanti in quanto è previsto il pagamento di un
biglietto. Si cita il caso della vicina Roseto degli Abruzzi. Ebbene
forse non si sa che pure in quella località il privato pagherà
l’occupazione di suolo pubblico per la pista di pattinaggio così come
stabilisce il regolamento perché anche in quel caso si tratta di
iniziativa a scopo di lucro. Infine va precisato che altre eventuali
iniziative, proposte da privati, non hanno avuto ostacoli da parte
dell’Amministrazione ma evidentemente chi le aveva inizialmente
avanzate ha ritenuto di non darne più seguito”

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.