Daniela Musini si aggiudica il prestigioso Premio Firenze per la sua opera teatrale “Maria Callas, la Divina”

4 Dicembre 2016 21:160 commentiViews: 58

 

Un testo teatrale che ancor prima di essere messo in scena, sta già collezionando riconoscimenti prestigiosi: parliamo del monologo “Maria Callas, la Divina” di Daniela Musini. lattrice-scrittrice-e-pianista-daniela-musini

 

Attrice, scrittrice e pianista abruzzese, dopo aver vinto il mese scorso, sempre con quest’opera teatrale, il primo premio al “Concorso Letterario L’Unicorno-Rovigo”, Sabato 3 Dicembre si è aggiudicata il Premio Firenze, ottenendo così l’ambito “fiorino d’oro” per il Teatro.

 

Giunto alla XXXIV edizione ed organizzato dal Centro Culturale Firenze-Europa “Mario Conti”, il Premio Firenze (che si svolge nella splendida cornice del Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio) è uno dei più importanti del panorama letterario italiano e si avvale del Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

 

«Un’emozione indicibile, una profonda gratitudine e un pizzico di orgoglio: ecco ciò che provo in questo momento – dice Daniela Musini – un monologo, questo sulla Callas, che ho cercato di rendere appassionato, intenso e struggente, che mi sta dando grandissime soddisfazioni e che porterò sulle scene, a partire dalla prossima Primavera, per la regia di Federica Vicino. Interpretare sul palco Maria Callas, incomparabile Artista e Donna dalle grandi passioni, sarà per me una sfida entusiasmante ed un’emozione irripetibile.»

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi