Apertura del Giubileo della misericordia al Santuario di San Gabriele. Previsto anche un Giubileo per le famiglie in difficoltà (separati e divorziati).

10 dicembre 2015 21:210 commentiViews: 19

 

 

Sabato 12 dicembre, alle ore 16.30, al santuario di San Gabriele inizierà il Giubileo straordinario della misericordia. Sarà il vescovo di Teramo-Atri, monsignor Michele Seccia, ad aprire la Porta della Misericordia nell’antica basilica di San Gabriele e così dare inizio al Giubileo nella diocesi di Teramo-Atri.

Alla celebrazione parteciperanno oltre 5 mila pellegrini, provenienti in particolare da tutte le parrocchie della diocesi di Teramo-Atri.

 

Il programma della giornata prevede, alle ore 16.30, il rito di apertura della Porta della Misericordia. Seguirà la santa messa celebrata da monsignor Seccia e da tutti i sacerdoti e religiosi della diocesi teramana. Al termine della messa tutti i fedeli presenti potranno attraversare la Porta della Misericordia e ricevere il dono dell’indulgenza. Numerosi confessori saranno a disposizione dei fedeli in occasione dell’inizio del Giubileo straordinario della misericordia.

 

Durante la giornata la sicurezza sarà garantita dall’apparato messo in pedi dalla Prefettura e dalla Questura di Teramo, in collaborazione con i volontari della Protezione civile di Castelli-Isola del Gran Sasso (TE). L’assistenza sanitaria sarà prestata dal “118” e dai volontari della Croce rossa, Croce bianca e dell’Unitalsi.

 

Intenso il calendario giubilare preparato dal Santuario di San Gabriele. Tra gli appuntamenti più importanti in programma ci sono il Giubileo degli alpini (21 febbraio), il Giubileo delle famiglie in difficoltà, in particolare separati e divorziati (13 marzo), il Giubileo degli studenti (14 marzo), il Giubileo dei giovani dell’Azione cattolica nel 90° della proclamazione di San Gabriele a compatrono dei giovani (2 giugno), il Giubileo del motociclista con il vescovo biker Mencuccini (12 giugno), il Giubileo del pellegrino (9 luglio), il Giubileo del tendopolista (13 agosto), il Giubileo dei giovani (27 agosto), il Giubileo dei Gabriele/Gabriella e degli emigrati (28 agosto), il Giubileo dei malati (3 settembre), il Giubileo degli abbonati a L’Eco (25 settembre), il Giubileo delle confraternite (9 ottobre).

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi