Cultura & Società

Delfico. Dopo la “1/2nottebianca” dei bimbi riapre la Biblioteca per i ragazzi rimasta chiusa per due anni

 

 

 

Quaranta iscrizioni e 50 prestiti librari. Un ottimo viatico per la Biblioteca dei ragazzi che riaprirà i battenti dopo essere stata chiusa due anni.

La “1/2 nottebianca” organizzata dalla Provincia e dalla Biblioteca Delfico in occasione di “Sport sotto le stelle” è stata l’occasione per riaprire le porte della Delfico anche ai più piccoli che hanno potuto partecipare alle numerose iniziative organizzate per l’occasione: dalla proiezione di films e cartoni animati, alla lettura scenica delle favole abruzzesi a cura degli attori di Spazio Tre, fino ai giochi e alla musica che hanno animato la Delfico fino a mezzanotte.

 

Una sorta di “prova” per la riapertura della sezione per ragazzi, rimasta chiusa per due anni. “Per il momento il lunedì e mercoledì pomeriggio a partire dal 19 ottobre – spiega la responsabile Nadia Di Luzio – l’attività viene svolta con personale interno ed è stato riattivato il prestito librario.

Uno spazio “ritrovato” pensato apposta per i bambini che permette di scoprire il lato più piacevole e giocoso della lettura”.

 

E alla fine di ottobre sarà presentato ai docenti delle scuole elementari e medie il video didattico e interattivo realizzato da Marco Chiarini pensato per avvicinare alla Biblioteca il pubblico più giovane.

 

Abbiamo fortemente voluto l’iniziativa di sabato scorso per far comprendere quanto è viva, vitale e moderna la nostra Biblioteca: un luogo da cominciare a frequentare sin dall’età più tenera” dichiara il presidente Renzo Di Sabatino che aggiunge: “la risposta dellle famiglie è stata straordinaria a dimostrazione che il valore della lettura e i ruolo dei libri nel percorso di crescita non è sottovalutato e va, quindi, supportato con servizi adeguati. Servizi che garantiremo senza alcun costo aggiuntivo ma solo razionalizzando l’organizzazione della Biblioteca”.

 

 

La manifestazione di sabato è stata resa possibile dalla sinergia con gli operatori culturali che hanno aderito a titolo volontario, prima fra tutti l’associazione Spazio Tre che, con i suoi attori Bartolomeo Giusti, Vincenzo Macedone, Mauro di Girolamo e Valentina Sichetti e con ilcoordinamento del regista Silvio Araclio, ha raccontato le favole abruzzesi attraverso le letture sceniche regalando tante emozioni ai bambini e anche ai genitori.

 

Teramo 5 ottobre 2015

print

Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.