Castellalto, politica e volontariato alla Festa dell’Unità

22 settembre 2015 05:170 commentiViews: 15
Annunciato l’arrivo di 320mila euro per ristrutturare la sede del municipio lesionato dal sisma
Ospiti ieri il presidente della Regione D’Alfonso, l’assessore Pepe e il consigliere Monticelli

Due giorni di dibattiti politici, musica e incontri hanno animato la Festa dell’Unità di Castellalto, che quest’anno si è svolta in piazza Nicola Rastelli nella frazione di Villa Torre dal 19 al 20 settembre 2015. Tra gli ospiti più attesi della giornata di ieri, c’è stato il presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso, che ha dimostrato ancora una volta la sua disponibilità e attenzione al territorio teramano, accompagnato dall’assessore alle politiche agricole Dino Pepe e dal consigliere regionale Luciano Monticelli. A fare gli onori di casa, accanto al sindaco Vincenzo Di Marco, è intervenuto il segretario dell’Unione Comunale del Pd di Castellalto Serafino Manente. Non è mancata neanche la presenza del presidente della Provincia di Teramo Renzo Di Sabatino.

IL DIBATTITO. Sono stati diversi i temi affrontati durante la serata, a cominciare da quello della viabilità e del dissesto idrogeologico che affligge tutto l’Abruzzo ed in particolare la Provincia di Teramo. «Sono stato interpellato da una cittadina, che mi ha esposto un problema relativo ad una frana, qui vicino», ha detto il presidente della Regione D’Alfonso, «che, secondo quanto riferitomi, dovrebbe essere risolvibile con un intervento di circa 30mila euro. Andrò sul posto e verificherò personalmente cosa si può fare al riguardo». Il governatore ha parlato del prossimo arrivo di uno stanziamento di alcuni milioni di euro per l’Abruzzo, da distribuire tra le quattro province per migliorare le infrastrutture, già gravate dal maltempo degli anni passati ed in particolare dalle precipitazioni del 5 e 6 marzo scorso.

Il ponte sul Vomano. D’Alfonso e gli altri esponenti del Partito Democratico si sono confrontati sui temi che coinvolgono l’intero territorio teramano, dal Gran Sasso alla costa, sottolineando i recenti interventi che interesseranno proprio il Comune di Castellalto. Durante il dibattito, che ha chiuso l’ultima serata di festa, si è parlato del nuovo ponte sul Vomano, di cui presto inizierà la realizzazione. Sul tema, particolarmente sentito dall’assessore Dino Pepe, ma ripreso anche dal presidente della Provincia Renzo Di Sabatino, è stato ricordato l’impegno dell’amministrazione di centrosinistra sia a livello regionale che provinciale, oltre che locale. La nuova opera permetterà di migliorare i collegamenti tra i nuclei industriali presenti nella vallata del Vomano, in primis tra i comuni di Cellino Attanasio e Castellalto, potenziando la viabilità ad uso e consumo delle aziende presenti, ma anche di fornire finalmente una soluzione agli annosi problemi del centro cittadino di Castelnuovo Vomano, relativo al traffico pesante.

L’autoporto. Altro argomento importante, trattato nel corso della serata, sono stati gli investimenti produttivi che arriveranno con le aziende che si stanzieranno nell’autoporto di Castellalto, un’area finora rimasta abbandonata e che finalmente diventerà produttiva. La creazione di nuovi posti di lavoro, con l’insediamento di un’azienda dell’indotto Fiat, che farà da apripista ad altre imprese, potrà dare centralità ad una zona finora rimasta inattiva anche se ben collegata, grazie alla presenza della superstrada Teramo-mare, e far partire alcuni movimenti collaterali nell’economia. «Il ritorno delle grandi aziende», ha ricordato il sindaco fin dalla prima serata di dibattito,«permetterà di ridare vita anche alle attività commerciali e ricettive che si trovano nella vallata del Tordino e nell’intero Comune».

Il Municipio. Altra novità, confermata dall’assessore Dino Pepe, è l’arrivo per la sede del municipio di Castellalto di uno stanziamento di circa 320mila euro, che permetterà di ristrutturare l’edificio rimasto danneggiato dal terremoto del 6 aprile 2009. «L’iniziativa organizzata nei mesi scorsi dall’Unione Comunale del Pd di Castellalto, guidata dal segretario Serafino Manente, ha dato modo agli amministratori locali e regionali presenti, che hanno visitato il territorio teramano in lungo e in largo, di  confrontarsi sul lavoro svolto in Regione e raccogliere le richieste e gli spunti dei cittadini», ha aggiunto il sindaco Di Marco, «Con l’incontro di ieri sera il Presidente ha avuto modo di conoscere direttamente le esigenze e le richieste del territorio di Castellalto, anche per voce diretta della cittadinanza, che si è raccolta a Villa Torre per ascoltare un resoconto di quanto è stato fatto di recente a favore del nostro territorio».

L’APERTURA. La Festa dell’Unità di Castellalto è stata inaugurata sabato 19 settembre, alla presenza del segretario provinciale del PdGabriele Minosse, con saluti di Serafino Manente, segretario dell’Unione Comunale. «Il nostro Comune è uno dei pochi nel Teramano a portare avanti la festa dell’Unità anno dopo anno», ha affermato Manente, «Vogliamo essere vicini ai cittadini e questi due giorni costituiscono un ulteriore spazio in cui aprirsi al confronto, ma anche un momento in cui far conoscere meglio le nostre idee per un paese migliore». È seguito poi un approfondimento sulle tematiche di interesse locale con l’amministrazione di Castellalto. Oltre al sindaco e a Manente, sono intervenuti il vicesindaco Stefano Castiglioni, l’assessore Luana Di Carlo e i consiglieri Massimiliano Di Lodovico e Giuseppe Forti.

L’INTRATTENIMENTO. La prima serata è stata allietata dallo spettacolo dell’Orchestra “Magiche Emozioni“, con liscio e balli di gruppo. La seconda giornata di festa, aperta con il dibattito sul futuro della nostra Regione in presenza del governatore D’Alfonso, è proseguita con l’intrattenimento. Dopo il momento di discussione politica, si è svolta l’esibizione del cantastorie d’Abruzzo Roppoppò che, armato del suo “Ddu bott'” e di altri strumenti, ha suonato e rievocato alcune storie salaci declinate in italo-abruzzese. Non è mancata neanche la presenza di stand gastronomici, aperti entrambe le sere a partire dalle 19, con arrosticini e altre proposte all’insegna dello street food. A curarli sono stati i volontari dell’associazione “I Ragazzi del Parchetto” di Villa Torre, a cui va un ringraziamento particolare da parte del segretario dell’Unione Comunale.

LA LOTTERIA. La manifestazione si è conclusa con l’estrazione dei biglietti della lotteria. Il primo premio, un buono spesa da 700 euro presso IperSigma di Castelnuovo Vomano, è stato assegnato al biglietto numero 6401. Il secondo premio, uno smartphone Samsung S5, al biglietto numero 6445. Per il terzo, un buono benzina spendibile presso TotalErg di Castelnuovo da 300 euro,  è stato sorteggiato il biglietto numero 210. Il quarto premio è andato al biglietto numero 1263. Per informazioni sui biglietti, contattare il numero 338/2922758 (Serafino Manente).

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi