Giulianova. Accesso animali su spiagge libere. La Giunta riesamina la sua decisione e pone il divieto nel tratto a sud del Molo meridionale del porto

7 Maggio 2015 23:500 commentiViews: 22

Giulianova, 7 maggio 2015

 


 

Lo scorso 30 marzo la Giunta, dando seguito a quanto stabilito dal comma 2 dell’articolo 1 della legge regionale recante l’obbligo nei confronti dei Comuni costieri di individuare almeno una spiaggia libera in cui consentire l’accesso agli animali d’affezione, provvedeva ad indicare quella posta a sud del Molo meridionale del porto.

Con delibera assunta oggi, 7 maggio, la Giunta, riesaminando la sua precedente decisione, ha stabilito di non consentire l’accesso in alcuna spiaggia libera del litorale giuliese.

A spiegare la ragioni della decisione è l’assessore al Demanio Fabio Ruffini.

Due sono le motivazioni a base della nostra scelta. In primo luogo sia la legge regionale che l’ordinanza dell’Autorità marittima impongono che le spiagge in cui sia consentito l’accesso agli animali d’affezione debbano essere adeguatamente attrezzate con servizi minimi inderogabili. E la spiaggia a sud del molo meridionale del porto non solo non è attrezzata, ma nemmeno potrà esserlo entro l’inizio della stagione balneare perché non ci sono i fondi necessari. In secondo luogo siamo alle ultime battute per l’approvazione definitiva del Piano Spiaggia, il quale prevede un aumento del numero delle spiagge libere. E così avremo la possibilità di scegliere in maniera definitiva dove collocare la spiaggia con accesso agli animali d’affezione, naturalmente attrezzata, con affidamento pluriennale tramite bando pubblico. Resta inteso che la scelta del tratto di spiaggia interessato dovrà necessariamente essere condiviso con tutta la cittadinanza, che avrà la possibilità di esprimersi attraverso i Comitati di quartiere. Rimane da dire che sulla stessa legge regionale, che sconta i difetti derivanti dalla sua frettolosa e forse non ben ponderata adozione, è in corso una forte riflessione e non è improbabile che il suo impianto venga modificato”.

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi