Giulianova. PRESENTAZIONE WORKSHOP SULLA INTEGRAZIONE SOCIO-SANITARIA

24 Marzo 2015 20:310 commentiViews: 35

Il giorno 27 marzo p.v. si svolgerà a Giulianova un Workshop, di cui si allega la brochure, dal titolo: “L’integrazione socio-sanitaria: un obiettivo prioritario per poter rispondere ai bisogni del cittadino utente”.

L’evento, frutto della collaborazione tra la Rete Interistituzionale dei Servizi Territoriali e la ASL di Teramo, che ne è parte costituente, rappresenta un momento di riflessione e, soprattutto, di proposta che gli operatori dei comparti sociali e sanitari offrono alla attenzione del decisore politico nonché di tutti i presenti.

La Rete Interistituzionale ha insediato da molti mesi gruppi di lavoro permanenti composti da operatori del Pubblico, del Privato sociale, dell’Associazionismo e del Volontariato, nonché da rappresentanti degli Enti Locali, per elaborare proposte concrete in tutti i settori coinvolti dai processi di integrazione dei Servizi con valenza sociale e con valenza sanitaria.

Nel Workshop verranno approfonditi i seguenti temi:

  • La non autosufficienza, con particolare attenzione agli anziani, ai disabili, agli indigenti ed ai nuovi poveri nonché a tutti coloro che devono fruire della continuità assistenziale tra ospedale e territorio;
  • Le marginalità sociali, con particolare attenzione ai malati psichiatrici ed ai soggetti affetti da dipendenze patologiche oltre a coloro che potrebbero fruire delle misure alternative al carcere;
  • Le fragilità sociali, con particolare attenzione ai minori ed agli adolescenti e con un approfondimento sul problema inquietante degli Abusi;
  • Le diversità socio-culturali, con particolare attenzione al fenomeno migratorio ed alla accoglienza, oltre ad un approfondimento sui diritti sociali e sanitari dei cittadini.
  • In quella sede verrà inoltre presentato il PROTOCOLLO OPERATIVO SUI MINORI, sottoscritto nella giornata di ieri, presso la Prefettura di Teramo, dal Presidente del Tribunale per i minorenni de L’Aquila, dal Prefetto di Teramo, dal Direttore Generale della ASL di Teramo, dai Presidenti degli otto Ambiti Sociali della provincia di Teramo, dal Direttore Regionale del U.S.S.M., dal Presidente del Ceis (in rappresentanza del Privato Sociale Accreditato) e dal Coordinatore della Rete Interistituzionale, che si allega alla presente. Il Protocollo rappresenta uno strumento assolutamente inedito ed innovativo per affrontare e dare risposte efficaci ed efficienti a tutte le problematiche che investono i minorenni in un’ottica di multidisciplinarietà e di interdisciplinarietà, mettendo insieme tutti coloro che abbiano una specifica competenza su tali problematiche (vedi il sito del Ministero dell’ Interno).

 

L’obiettivo prioritario che si vuole perseguire è quello della costruzione di un nuovo strumento programmatorio unitario, rappresentato dal Piano Socio-Sanitario Regionale, necessario per fornire risposte efficaci ed esaustive ai bisogni complessi del cittadino utente.

La presenza autorevole dei due Assessori Regionali Paolucci e Sclocco garantirà una interlocuzione attiva e produttiva tra le parti interessate ai processi positivi di cambiamento e permetterà ai presenti di conoscere le attuali prospettive e gli attuali progetti della Amministrazione Regionale.

La presenza di autorevoli rappresentanti della Regione Toscana e della Regione Emilia permetterà di conoscere le esperienze pluridecennali di queste due regioni “pilota”  e, quindi, di poterne acquisire gli utili insegnamenti.

La Tavola Rotonda pomeridiana coinvolgerà molti illustri personaggi, tra i quali il Sindaco di Pescara, in una serrata riflessione sulle strategie da adottare per poter implementare una cultura della integrazione, necessaria per sconfiggere gli integralismi, i fondamentalismi ed i terrorismi dilaganti.

Le richieste straripanti di partecipazione all’evento, pervenute da tutti i territori della regione e da molteplici realtà extraregionali, dimostrano, senza ombra di dubbio, l’interesse eclatante di tutti coloro che operano nei Servizi alla Persona per le problematiche all’oggetto del Workshop: sono state avanzate circa 600 richieste a fronte di una disponibilità logistica di 350 posti.

La Rete Interistituzionale rappresenta oggi la più grande realtà collettiva esistente nella nostra regione, aggregando diverse centinaia di soggetti provenienti da tutti i settori della società civile e moltissimi Enti, Istituzioni ed Associazioni presenti nella Regione Abruzzo (si allega elenco).

 

Giulianova, 23 marzo 2015                                             Il Coordinatore della Rete Interistituzionale

Dott. Cesare Di Carlo

print
Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi