ALMAMEGRETTA IN CONCERTO A CARAMANICO TERME (PE) IL 3 GENNAIO

30 Dicembre 2014 22:530 commentiViews: 9

 

 

– Unica data abruzzese del “Sanacore Dub Live Sessions” –

 

Caramanico Terme (Pe) – Gli Almamegretta saranno in concerto al Pala Sant’Elena di Caramanico Terme (Pe)  il prossimo 3 gennaio con inizio alle 21.30 per l’unica data in Abruzzo del “Sanacore Dub Live Sessions”.

 

Riconosciuti unanimemente come una fra le più originali esperienze musicali degli ultimi 20 anni in Italia, gli Almamegretta sono i più autorevoli esponenti italiani di dub music e la nostra realtà più riconosciuta internazionalmente in questo genere musicale.

La loro musica è una miscela di alternative rock, reggae, dub, canzoni napoletane e nenie arabe.

 

Gli Almamegretta nascono nel 1991 per mano di Gennaro T (batteria), Raiz (voce) e Gianni (chitarre) e l’anno successivo entrano nel gruppo Paolo (tastiere) e Tonino (basso). Registrano così il primo storico mini cd “Figli di Annibale”.

Nel 1993 esce il primo album “Animamigrante”, prodotto da Ben Young. Durante la produzione incontrano D.RaD, che entra nella band come soundman e dub-maker. Il loro singolo “Sole” riceve il premio da 105 Network per la nuova proposta più suonata. Tonino esce dalla band.

Nel 1994 i Massive Attack ascoltano “Animamigrante” attraverso Ben Young e gli propongono di remixare “Karmacoma”, un brano del loro album in uscita, “Protection.

Si intensificano i contatti con Adrian Sherwood, il mitico produttore della On-U Sound, da sempre etichetta di riferimento per gli Alma.

Registrano così “Sanacore” tra Procida e Napoli: il mix (e i dub) sono affidati proprio a Sherwood.

Pappi Corsicato gira il video di “Nun Te Scurda”, il singolo tratto dall’album.

Gianni esce dalla band. “Animamigrante” vince la Targa Tenco come miglior opera prima.

Nel 1995 esce “Sanacore”, loro capolavoro assoluto, seguito da un tour italiano di oltre 80 date. L’album vede la partecipazione di Giulietta Sacco e Salvatore Palomba.

Il lavoro viene premiato con la Targa Tenco come miglior disco in dialetto.

Nel 1996 esce “Indubb”, raccolta di brani già editi rivisitati in chiave dub: contiene remix di Sherwood, Laswell, Scorn, Frequecies e degli Alma stessi.

Nel 1997 i Leftfield, gruppo di punta della scena dance britannica, si innamorano della voce di Raiz e lo coinvolgono nelle registrazioni del loro album “Rhythm and Stealth”, che esce nel 1999. 

Il gruppo registra “Canto do Mar” insieme a Pino Daniele, contenuto nell’album di Daniele “Dimmi Cosa Succede Sulla Terra”.

Nel 1998 esce “Lingo”, il terzo album, prodotto e registrato a Londra: ci sono Laswell, Pino Daniele, Pasquale Minieri, Tommaso Vittorini, Eraldo Bernocchi e Count Dubulah, bassista dei TransGlobal Underground, che li segue in tour.

Nel 1999 registrano “4/4” negli studi milanesi di Mauro Pagani: ospiti sono Dubulah, lo stesso Pagani, la straordinaria cantante Sahinko Namtchilak. E’ il primo album completamente prodotto dalla band e mixato da D.RaD. L’album vede la luce nel 2000.

Lo stesso anno arrivano altri riconoscimenti internazionali: gli Asian Dub Foundation chiedono a Raiz di cantare un pezzo per il loro nuovo album, probabile uscita 2002.

Tarsem Singh, regista angloindiano già autore di video (U2, REM) e di spot pubblicitari molto noti, gira il suo primo lungometraggio, “The Cell”, con Jennifer Lopez: “O Sciore Cchiù Felice”, tratto da “Sanacore”, fa parte della colonna sonora.

Paolo decide di lasciare la band, pur rimanendo un collaboratore fisso, e si trasferisce a Londra.

Nel 2001 il gruppo pubblica “Imaginaria”, registrato e mixato a Milano presso le “Officine Meccaniche” di Mauro Pagani, che collabora alle recording session dell’album, la cui copertina vince l’Italian Grammy Awards come miglior progetto grafico. A “Imaginaria” viene assegnata la Targa Tenco come migliore lavoro in dialetto.

Il 31 dicembre gli Alma suonano a Napoli in Piazza Plebiscito per il Capodanno davanti a oltre 70.000 persone.

Nel 2002 viene pubblicato “Venite! Venite!”, primo album live che documenta e sintetizza  l’incessante attività del gruppo sui palchi italiani e non in quasi dieci anni di concerti.

La track list è completata da due inediti realizzati in studio con la partecipazione di Mauro Pagani.

Nel 2003 Raiz lascia la band per intraprandere la carriera solista.

Il disco “Sciuoglie ‘e cane”, primo frutto della neonata etichetta Sanacore, esce nei primi giorni di dicembre e segna l’inizio di una nuova fase della storia degli Almamegretta.

Le parti vocali sono affidate a Lucariello e Patrizia Di Fiore. Da segnalare il contributo di ospiti quali Marco Parente e Francesco Di Bella dei 24 Grana.

Nel 2004  parte il tour invernale, bissato subito in primavera, che vede aggiungersi  alla line-up vocale Zaira. Il primo singolo-video è “Preta D’Oro”.

Proprio quando gli Alma stanno trovando un nuova dimensione, subiscono un durissimo colpo: la notte tra il 31 ottobre e il 1° novembre  Stefano Facchielli aka D.RaD, colui che ha creato il sound Alma, muore in un incidente stradale a Milano, lasciando un vuoto umano e professionale che non potrà mai essere colmato e che mette in seria discussione la vita dell’intero progetto.

Dopo un primo e comprensibile momento di sbandamento, sostenuti dall’affetto dei fans gli Almamegretta decidono comunque  di portare avanti il progetto.

Il 29 dicembre all’Auditorium Parco della Musica di Roma si tiene un concerto per D.RaD.

E’ un primo tributo a Stefano che vede la partecipazione di molti amici: Ash, Patrizia Di Fiore, Massimo Fantoni, Mario Formisano, Fefo, Greg Ferro, Lucariello, Gianni Mantice, Sergio Messina, Pasquale Minieri,  Marco Parente, Raiz, Gennaro t, Zaira. Dalla serata viene tratto un “Istant Cd”.

Nel 2005 esce il doppio Cd “Sciuoglie ‘E Cane Live 2004”, tratto da una serie di “Istant Cd” che gli Alma registrano durante il tour 2004. L’album, la cui uscita era già stata decisa prima dell’addio di Stefano, diventa purtroppo l’ultima testimonianza che documenta il contributo potente e indimenticabile di D.RaD.

Il 2006 è l’anno di “Almamegretta presents Dubfellas”, un album che ha nel Dub il suo punto focale e che segna la ripresa della collaborazione con Paolo Polcari, uno dei membri fondatori del progetto Alma. Per la prima volta il cd viene distribuito oltre che nei negozi anche nelle edicole ad un prezzo decisamente contenuto. Il tour estivo, costituito da più di 40 date, vede la partecipazione della vocalist Marina Mulopulos, cantante dei “Tilak” e di altri progetti di musica sperimentale.

Nel 2008 esce “Vulgus” contenente 14 tracce interpretate da diversi importanti artisti: Raiz, Princess Julianna, Horace Andy (voce storica dei Massive Attack) l’attore e scrittore Peppe Lanzetta, Napo Camassa, Piero Brega (ex Canzoniere Del Lazio), il rapper Lucariello, Zaira e Marina Mulopulos. Nell’album è incluso, come bonus track, un remix di Gaudi.

Nel 2010 “Almamegretta presents DubFellas vol.2” mette in primo piano l’approccio sperimentale e di ricerca tipico del Dub, che si avvale della collaborazione di Neil Perch (Zion Train) e dell’apporto vocale di Marcello Coleman, di Julie Higgins aka Princess Julianna e di Raiz.

Nel 2011 la band riprende i concerti per festeggiare i venti anni trascorsi assieme sui palchi.

Il 2013 è l’anno della partecipazione al Festival di Sanremo con Raiz, tornato in pianta stabile nell’organico della band. Propongono due brani, “Onda Che Vai” (scritto da Federico Zampaglione dei Tiromancino) e “Mamma Non Lo Sa” che arriva in finale.

A maggio esce su Universal “Controra”, album che include i brani presentati a Sanremo e si avvale della collaborazione di James Senese, Enzo Gragnaniello e Gaudi, mentre la produzione artistica è affidata a Gigi De Rienzo.

Nel 2014 gli Almamegretta ripartono dalle loro radici dub più profonde: una nuova esperienza live basata sulle tracce di “Sanacore”, capolavoro inserito fra i migliori 100 album italiani di sempre. La fusione fra reggae e tradizione napoletana nel disco ha segnato l’underground italiano negli anni ’90, influenzando notevolmente tutta la storia successiva.

Un concerto che rivisita tutte le tracce di questo disco fondamentale con la sapienza strumentale della band unita alla passionale voce di Raiz.

 “Sanacore Live Dub Session” è l’inizio di un nuovo viaggio per gli Almamegretta, veri e propri esploratori di suoni sempre alla ricerca di nuove strade musicali da seguire.

 

Il concerto di Caramanico Terme è organizzato da Eventi e Concerti Live e MDF Produzioni

 

Biglietti disponibili sul circuito Ciaotickets al costo di 12 €

 

Info: 360.913394   www.eventieconcertilive.it  

 

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi