Teramo. POLIZIA: SEQUESTRATI 150.000,00 EURO IN BENI DI ILLECITA PROVENIENZA.

23 Novembre 2014 21:370 commentiViews: 8

 

 

UN APPARTAMENTO, QUOTE SOCIETARIE E CONTI CORRENTI: L’INDAGINE DELLA QUESTURA PORTA ALLA LUCE RAPPORTI ECONOMICI E FINANZIARI PROVENIENTI DA REATI E  PRESTANOMI

 

 

Nell’ambito di complessa attività di indagine di natura patrimoniale, tesa all’aggressione di patrimoni, spesso ingenti,  nella disponibilità di soggetti che vivono abitualmente con proventi di attività delittuose, venerdì 21 novembre Agenti della Questura – Sezione Misure di Prevenzione Patrimoniali,  coordinati dal Dirigente la Divisione Anticrimine, Dr.ssa Angela Altamura, hanno dato esecuzione, con la collaborazione di altri Uffici della Questura, al decreto di sequestro prevenzionale di beni emesso dal Tribunale di Teramo – Sezione Misure di Prevenzione, nei confronti di un soggetto di elevata pericolosità sociale, gravato da precedenti penali per reati contro il patrimonio ed  associazione per delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti.

 

Il predetto, condannato unitamente ad altri  52 imputati con sentenza definitiva alla pena di anni 12 e mesi 6 di reclusione, legato ad un noto clan camorristico, si è reso responsabile di importazione dall’estero ” di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti (cocaina, eroina, hashish, crack, marijuana ,ecstasy e kobrett) e rifornimento “al dettaglio” soprattutto nella popolosa realtà delle “Vele“ di Napoli- Scampia.

In stato di detenzione  dal 3.06.2009, si trova attualmente ai domiciliari, presso la propria abitazione sita in quella cittadina.

 

Il sequestro prevenzionale in argomento è stato proposto dal Questore di Teramo dopo lunga e professionale attività di indagine a 360° sull’intero patrimonio  fatta dai poliziotti della Divisione Anticrimine,  immobiliare e finanziario intestato anche ai  suoi più stretti familiari che  hanno rivestito la qualità di prestanomi.

Il Collegio del Tribunale presieduto dal Giudice Conciatori ha disposto così il sequestro di un appartamento, due autovetture, un motociclo, quote societarie e depositi bancari per un valore complessivo di centocinquantamila euro.

 

L’amministrazione giudiziaria dei beni è stata affidata al dott. Cavacchioli, nominato dal Tribunale – Misure di Prevenzione di Teramo.

 

 

Teramo, 22 novembre 2014

print

Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi