Civitella del Tronto. Quando la cucina abruzzese fa spettacolo: il 4 e 5 agosto Gran Galà Show Cooking del Gal Leader Teramano in Fortezza

31 luglio 2014 12:270 commentiViews: 67

 

Una location d’eccezione per una formula che abbina la cucina-spettacolo alle eccellenze del territorio. Ed è già “sold out” per le due serate. Il presidente del Gal, Carlo Matone: “Stiamo lavorando per costruire un’identità”.

Ed è già “tutto esaurito” per lo speciale evento organizzato dal Gal Leader Teramano in una location di 25mila metri quadri di fascino e storia: il “Gran Galà Show Cooking” nella suggestiva Fortezza di Civitella del Tronto, uno dei 300 Borghi più belli d’Italia.

20140731_105146

Due serate, organizzate in collaborazione con la Fondazione Fortezza Abruzzo, che avranno luogo il 4 e 5 agosto e vedranno protagoniste assolute le eccellenze del territorio teramano, interpretate in chiave moderna e autentica dagli chef Enzo Barnabei, patron del ristorante Osteria degli Ulivi di Montorio al Vomano, e Sabatino Lattanzi, chef del Ristorante Zunica 1880 di Civitella.

Un Gran Galà di sapori forti e gentili della terra d’Abruzzo e dell’Appennino teramano, il cui filo conduttore sarà il territorio. In ciascuna delle due serate, che avranno inizio alle ore 20, con visita alla Fortezza borbonica, gli ospiti saranno guidati in un vero e proprio viaggio enogastronomico, con degustazioni (gratuite) di 3 portate gourmet in abbinamento a vini del territorio. A condurre le degustazioni, che si propongono come un’esperienza emozionale “made 100% in Abruzzo”, sarà il giornalista e critico enogastronomico Antonio Paolini.

34936-3.pubblico

“Dopo il successo della formula show cooking – spiega il presidente del Gal, Carlo Matone – testato nell’ultima edizione dell’Appennino Festival, abbiamo pensato di riproporre il format delle lezioni-dimostrazioni di alta cucina in abbinamento alla grande tradizione gastronomica locale e alle eccellenti materie prime dell’Appennino teramano. La promozione del territorio passa attraverso un’esperienza da vivere e da raccontare per il visitatore. E la risposta è stata entusiasta: abbiamo esaurito i 200 posti disponibili in pochissimi giorni, con la sola promozione via social network, ci sono state centinaia di richieste e grande interesse da parte dei turisti a livello nazionale e internazionale. Un sentito ringraziamento alla Fondazione Fortezza Abruzzo, alla Fortezza di Civitella e al Consorzio Costa dei Parchi, per il coinvolgimento degli ospiti delle proprie strutture ricettive”.

ALLESTIMENTO FORTEZZA

Obiettivo pienamente centrato, quindi, quello di portare i turisti dal mare alla scoperta delle bellezze dell’entroterra teramano:

“Il Gran Galà in Fortezza – prosegue il presidente Matone – si colloca all’interno di una serie di eventi che il Gal Leader Teramano quest’anno ha inteso promuovere con il circuito “Tradizioni e Sapori dell’Appennino Teramano”: un calendario fitto di appuntamenti, che arriva fino al prossimo mese di dicembre, a dimostrazione che le tipicità del territorio possono essere fruite 365 giorni l’anno. Stiamo lavorando per costruire un’identità, un prodotto, un’offerta integrata e abbiamo provveduto alla realizzazione, stampa e diffusione massiva di locandine e brochure per promuovere il  cartellone di eventi”.  Protagonisti del Gran Galà sotto le  stelle,  che avrà luogo  nel

 

 

 

ristorante gourmet allestito nella Terza Piazza d’Armi della Fortezza, saranno due sapienti interpreti della tradizione culinaria locale.

Le degustazioni: Il 4 agosto lo chef Enzo Barnabei, della rinomata “Osteria degli Ulivi”, distillerà, com’è nel suo stile, i prodotti del territorio e i sapori del passato in una cucina autenticamente moderna: il menù prevede un’entrata con insalata di galletti, lamponi e spinacio selvatico, agnello brasato a bassa temperatura con erbe di montagna e ratatouille di verdure, crema di melone, spuma di liquirizia con crumble di miele di castagno e, per finire, pizza dolce montoriese, in edizione rivisitata. 

La serata del 5 agosto,  lo chef Sabatino Lattanzi, praticamente cresciuto ai fornelli del ristorante Zunica 1880 di Civitella, delizierà gli ospiti con un primo piatto di chitarra al tartufo dei Monti della Laga, a seguire il rinomato pollo Melampo al sale, per dessert una spuma di ricotta caprina, tartufo e miele di Ruscio e pera mantecata al Montepulciano d’Abruzzo.

Al termine degli show, i partecipanti potranno acquistare i prodotti tipici dell’enogastronomia teramana presso il bookshop della Fortezza.

La Mostra “Ruralia”: Durante le due serate sarà possibile visitare in Fortezza, nella Chiesa di San Giacomo, la Mostra “Ruralia” di Roberta Censorii: 20 scatti che documentano lo straordinario potenziale di un territorio ricco di “gusto”, quale appunto quello del Gal, declinato in tutte le sue componenti. La mostra racconta una “terza Italia”, fra il mare e la montagna, che sta costruendo nuove economie e nuovi modelli d’impresa, facendo leva sul concetto del “gusto”. Per fare la differenza, alla tradizione e alla tipicità, occorre affiancare la qualità del territorio, la qualità dei servizi e dell’accoglienza, mettendo a rete e sistema il patrimonio naturalistico, architettonico e monumentale. La ricerca fotografica di Roberta Censorii, “Ruralia”, è stata fortemente voluta dal Gal Leader Teramano per mettere insieme lo straordinario patrimonio di storia, cultura e valori, che da secoli contraddistinguono l’area rurale della provincia di Teramo.  

GRAN GALA SHOW COOKING

Gli chef del Gran Galà Show Cooking in Fortezza:

Enzo Barnabei: talentuoso patron del Ristorante “Osteria degli Ulivi” di Montorio, che gestisce insieme alla moglie Gabriella, propone una sua filosofia che poggia le sue basi sulla scelta e la freschezza degli ingredienti, l’equilibrio dei sapori, la tradizione rivisitata in una cucina autenticamente moderna. Una curiosità che dimostra la determinazione e la tempra di chef Enzo: dopo il terremoto che ha sconvolto l’Abruzzo nel 2009 e reso inagibile la villa fuori porta che ospitava in precedenza l’Osteria degli Ulivi, lo Chef, attaccatissimo alla sua terra, non si è arreso e ha riaperto il ristorante in una location più piccola, ma non per questo meno accogliente, nel centro di Montorio.

Sabatino Lattanzi: giovane chef emergente. Inizia prestissimo la “gavetta” in cucina, al Ristorante Zunica 1880 di Civitella, tra i cui fornelli è praticamente cresciuto. Un naturale talento che lo porta a diventare chef del rinomato locale civitellese e, lo scorso anno, tra i finalisti del Premio “Miglior Chef Emergente Centro Italia”, con il quale ha avuto modo di cimentarsi in varie ricette seguito dalle telecamere di “Mychef.Tv”. Considera la cucina un vero e proprio “laboratorio creativo”, in cui la fantasia si sposa con la qualità delle materie prime. Predilige l’utilizzo di ingredienti freschi e stagionali, che ama adoperare nella preparazione di primi piatti e risotti.prestigioso Premio #MigliorChefEmergente Centro Italia. o, tra i finalisti del prestigioso Premio #MigliorChefEmergente Centro Italia. Dopo gli show cooking i partecipanti potranno acquistare prodotti tipici dell’enogastronomia teramana presso il bookshop della Fortezza!

Info: Facebook:  facebook.com/gal.appenninoteramano; Web http://www.galleaderteramano.it/;

e-mail galvillage@gmail.com; tel. 0861.266028.

 

Teramo, 31.07.14

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi