Casalbordino, venerdì 18 LUGLIO. La Siria com’era, presentazione libro “Conversazioni a Damasco” ed esposizione fotografica sulla Siria

14 Luglio 2014 18:350 commentiViews: 14

Venerdì 18 Giugno l’Associazione MeD (Mari e Deserti), in collaborazione con la Casa Editrice Aracne organizza la serata culturale “La Siria com’era” presso “Largo del Forte” a Casalbordino, attiguo alla Chiesa SS Salvatore(in caso di maltempo l’evento si sposterà presso la Biblioteca Comunale in Piazza Garibaldi). Durante la serata sarà presentato il libro “Conversazioni a Damasco”,  edito dalla Casa Editrice Aracne, alla presenza dell’autrice Elisabetta Bondavalli, in una cornice di fotografie della Siria di Raffaella Valori.

Il sito della casa editrice Aracne ( http://www.narrativaracne.it ) così presenta  l’autrice:

“Elisabetta Bondavalli è nata a Mantova nel 1968. Ha conseguito la laurea in Lingue orientali all’Università di Cà Foscari. Ha vissuto in Francia, Germania, Canada, Tunisia, Marocco e Siria. Le piace occuparsi di programmi culturali relativi ai rapporti e alle influenze tra Venezia e i paesi del Mediterraneo. Ama conoscere il Medioriente seguendo le orme di Amalia Nizzoli e Cristina di Belgioioso, che nell’Ottocento visitarono l’Egitto, la Turchia e la Siria. Porta sempre con sé un quadernetto dove raccogliere appunti, disegni e soprattutto ricette culinarie. Considera la cucina tra le più importanti espressioni di sentimenti. Vive a Venezia vicino al Fontego dei Turchi, il luogo in cui un tempo si sentiva parlare arabo e turco. Ha un sogno: vivere con una famiglia beduina del deserto siriano.”

 

Sempre nel sito della casa editrice Aracne così Elisabetta Bondavalli presenta il suo libro “Conversazioni a Damasco”:

“Ho esplorato la Siria ma soprattutto Damasco, che ho conosciuto nel suo intimo, viaggiando in service negli anni che vanno dal 1996 al 2011, fino a poco prima che scoppiasse la guerra. Ho vissuto con famiglie cristiane, musulmane, druse e beduine ascoltando le storie di tante donne che mi hanno fatto capire l’essenzialità del matrimonio e la creazione di una famiglia nella società siriana. Ho parlato di poligamia, di matrimonio civile, di matrimonio temporaneo e di dote. Ho assistito a matrimoni dove le spose erano poco più che bambine e sono stata quindi coinvolta nell’organizzazione di feste per la cerimonia nuziale e nei vari riti a essa legati, imparando a preparare la henna, a cucinare i ma’amul, la marmellata di mush-mush cotta al sole e a fare lo sciroppo con i petali di rosa. Ho affiancato l’arusa in tutte le cure di bellezze a cui è sottoposta prima del giorno delle nozze. Ho scoperto gli ingredienti dello slimani… e infine ho deciso di raccontare tutto in questo libro… ”

 

print

Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi