Piero Nicola L’OTTIMISMO ERETICALE Giovanni XXIII – De Lubac – Teilhard de Chardin teologicamente accomunati

28 Aprile 2014 22:340 commentiViews: 16

Piero Nicola

 

L’OTTIMISMO ERETICALE

Giovanni XXIII – De Lubac – Teilhard de Chardin
teologicamente accomunati

 

 


L'ottimismoereticale
 

     A prescindere dalla fede e dalle prove documentali e miracolose che ne attestano il contenuto, esiste un accertamento delle verità stabilite accessibile alla comune ragione umana, e consiste nel verificare l’impossibilità della contraddizione nelle loro formulazioni.
Fondandosi su questa premessa, l’autore intende dimostrare che tale incongruenza c’è stata a opera di Giovanni XXIII.
In un libro essenzialmente documentario, egli vuol mettere a confronto le consolidate affermazioni del Papa Buono con i dati certi della dottrina dogmatica vigente sino al suo pontificato e al Concilio. Il risultato giunge grave per chiunque non si sottragga alla logica.
Alla dialettica tra dichiarazioni e atti di questo papa, da una parte, e magistero e governo della Chiesa precedente, dall’altra parte, non viene dato spazio per alcuna sintesi o concordanza, ma si fa appello alla verifica dei documenti citati e contrapposti. Non è la scienza teologica a essere chiamata in causa direttamente.
L’autore ha gettato questa sfida a quanti sostengono non esserci stata discontinuità e contrasto fra la dottrina professata come infallibile sino alla morte di Pio XII e i corrispondenti insegnamenti del periodo successivo terminato con la fine di Giovanni XXIII.

[ISBN-978-88-89756-99-7]

Pagg. 496 – € 35,00

print
Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi