ANNA CHE MENTRE COMBATTE NON E’ SOLA Il primo romanzo di Paola Olmi si presenta l’8 marzo a Macerata

6 Marzo 2014 21:070 commentiViews: 13
 

 

 

MACERATA – E’ uscito “Anna che mentre combatte non è sola“, il primo romanzo di Paola Olmi, ed. Cattedrale (di Massimo Canalini). Sarà disponibile nelle librerie dal 10 marzo. E’ stato presentato il primo marzo ad Ancona nella sala foyer del teatro Delle Muse dallo scrittore e giornalista RAI Giancarlo Trapanese. L’8 marzo alle ore 18 sarà presentato a Macerata, nella sala Castiglioni della Biblioteca comunale Mozzi- Borgetti, dal giornalista Piero Chinellato del quotidiano Avvenire.

 

 

Il romanzo racconta di una donna che incontra la malattia e vivendo al limite del virtuosismo esistenziale trova la chiave di lettura della vita che, anche nelle situazioni più dolorose, sempre sorprende. Partendo quindi da una traiettoria di sofferenza, il testo si dirige verso la salvezza con ironia  e sentimento.   Presenta un periodare scorrevole e schietto, con capitoli brevi e fluidi. I concetti si susseguono gli uni agli altri descrivendo situazioni, problemi, angosce, paure, incertezze, senza retorica, senza reticenze. E’ un libro sincero, coraggioso, che mette a nudo l’anima di Anna – la protagonista – la quale a volte è schiaffeggiata dalla vita, ma sempre, poi, ne viene avvolta in un abbraccio rotondo.

 

Il talent scout ed editore Massimo Canalini, a proposito di Anna che mentre combatte non è sola, afferma: “Ancora non molti anni fa, sentendo parlare Enzo SicilianoGiorgio Caproni o Franco Fortini, ma anche lo stesso Franco Scataglini, accadeva spesso che a proposito di un nuovo romanzo tutti loro si domandassero se la narrazione che avevano per le mani dovesse giudicarsi mossa da effettiva necessità o non rappresentasse, piuttosto, una sorta d’esercizio intellettuale più o meno fine a se stesso, magari ben scritto ma senza alcuna urgenza a sostenerne la realizzazione. Nel caso di Anna che mentre combatte non è sola, libro d’esordio di Paola Olmi, tutti gli elementi che compongono la narrazione ci colpiscono per la loro capacità di verità, per il nitore (e una dose ben soppesata di humour, persino), con cui l’attraversamento di una malattia complicata diviene racconto interrogabile da tutti e certamente degno di richiamare su di sé l’attenzione del lettore”.

 

Paola Olmi è nata a Macerata dove si è laureata in Scienze Politiche e dove vive tuttora. E’  sposata ed ha due figli. Pubblicista dal 1991 collabora, attualmente con Il Resto del Carlino e con altre pubblicazioni locali. Dal 1989 è impiegata presso una società di telecomunicazioni.  Anna che mentre combatte non è sola è il suo primo libro.

 

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi