Teramo. I Rappresentanti degli Istituti della Provincia: “dovere morale” di dare seguito alle tematiche che oggi affliggono non solo studenti ma anche tutti coloro che vivono la società odierna.

20 Novembre 2013 01:370 commentiViews: 14

COMUNICATO PROVINCIALE RAPPRESENTANTI DEGLI STUDENTI: In data 14 novembre i rappresentanti degli studenti degli istituti della provincia di Teramo si sono riuniti in assemblea. Da tale incontro è emerso il “dovere morale” di dare seguito alle tematiche che oggi affliggono non solo studenti ma anche tutti coloro che vivono la società odierna. Tali tematiche sono state largamente affrontate a livello nazionale passando dalle grandi manifestazioni della Capitale fino ad arrivare alle assemblee cittadine. Rivendichiamo il diritto alla “dignità” dell’essere umano, negata dal sistema tecnocratico dei governi economici imposti in Europa. L’Europa che ci condanna ad un blocco dei contratti statali per tutto il 2014 nonostante l’aumento del costo della vita; l’Europa di Draghi di Monti e dei “Gemelli Letta”; l’Europa delle imposizioni e delle imposte, che chiede ma non concede; L’Europa che governa economicamente e socialmente i nostri paesi e le nostre vite. In Italia infatti l’ “Opera Pubblica” di aziendalizzazione dei saperi promossa in tempi passati da Berlinguer, ed oggi riproposta da Letta, promuove senza freni l’ingresso di enti privati nelle Pubbliche Istituzioni. Investimenti in Test come l’INVALSI, portano ad un aumento della “concorrenzialità” fra gli studenti. L’aumento delle imposte nelle università ed il passaggio ormai quasi neutralizzato del contributo da “volontario” ad “obbligatorio” segna il drastico divenire della scuola d’élite. Finanziamenti perpetrati negli anni alle scuole paritarie (private) favoriscono l’ingresso nel mercato del lavoro solo di coloro che hanno disponibilità economica tale da adempiere agli oneri delle suddette. Con il Decreto Scuola 2013 si attenta alla scuola pubblica investendo su di essa un’ irrisoria cifra e consegnando 220 milioni di euro alle scuole paritarie. Ostentando parole come “crisi” e “debito” si giustificano i tagli allo Stato Sociale (Welfare State), ma nessuno giustifica la disponibilità di 5 miliardi di euro per la T.A.V. e di altri 15 miliardi per l’acquisto di caccia bombardieri. Noi ribadiamo il concetto di DIGNITA’ dell’uomo, non essendo azioni finanziarie o Titoli di Stato. Per questo unanimemente è stato deciso l’inizio di mobilitazioni studentesche a partire da mercoledì 20 novembre. Si invitano inoltre alla partecipazione, in vista della manifestazione provinciale che sarà indetta in una conferenza stampa, tutte le realtà sociali che si riconoscono in tali tematiche.

Teramo, lì 14/11/2013

I Rappresentanti degli Istituti della Provincia;

Ghaderi Pablo (Polo Liceale Statale Saffo) Capodicasa Matteo (Polo Liceale Statale Saffo) Ruggieri Giulia (Polo Liceale Statale Saffo) Rosati Simone (Polo Liceale Statale Saffo) Quaranta Vincenzo (Istituto Liceale G. Milli) Di Marcantonio Stefano (Istituto Liceale G. Milli) Carosi Davide (Istituto Liceale G. Milli) Bonavita Gianni (I.T.C. B. Pascal-Comi ) Ranalli Alessandro ( I.T.C. B. Pascal-Comi) Felicioni Cristiano (I.T.C. B. Pascal-Comi) Bilanzola Giada (I.T.C. B. Pascal-Comi ) Di Benedetto Luca ( I.I.S. Di Poppa- Rozzi) Ragni Gianmarco (I.I.S. Di Poppa-Rozzi) Melchiorre Luca (I.I.S. Di Poppa-Rozzi) Partenza Filippo (I.I.S. Di Poppa-Rozzi) Mazzoni Marco (Liceo Scientifico A. Einstein) Coccia Simone (Liceo Scientifico A. Einstein) Matani Marco (Liceo Scientifico A. Einstein) Lancione Alessandro (Liceo Scientifico A. Einstein) Villani Niccolò (Liceo Scientifico M. Delfico) Cioschi Andrea (Liceo Scientifico M. Delfico) Spinelli Daniele (I.P.S.E.D.O.C. Crocetti) Felicioni Luca (I.P.S.E.D.O.C. Crocetti) Norante Luigi (I.T.C. V. Moretti) Di Bella Riccardo (I.T.C. V. Moretti) Gjoka Rinaldo (I.T.C. V. Moretti) Torrieri Camilla (I.T.C. V. Moretti)

print

Condividi:

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi