Abruzzo. Visto il crescente numero di elettori che chiede di poter sottoscrivere i dodici quesiti referendari proposti dai radicali, si ricorda che è possibile firmare presso l’ufficio elettorale di uno qualsiasi degli oltre 8000 comuni italiani.

3 Settembre 2013 00:190 commentiViews: 4

Visto il crescente numero di elettori che chiede di poter sottoscrivere  i dodici quesiti referendari proposti dai radicali, si ricorda che  è possibile firmare presso l’ufficio elettorale di uno qualsiasi degli oltre 8000 comuni italiani.
In particolare si rammenta che non occorre essere residenti nel comune presso il quale ci si rivolge per apporre le sottoscrizioni e che  è sufficiente esibire un documento di identità in corso di validità per poter sottoscrivere i quesiti.
Per quanto concerne il Comune di Pescara, i radicali abruzzesi ricordano che è possibile firmare – oltre che presso l’ufficio elettorale del comune (ingresso da Piazza Italia, I piano, dalle 9 alle 13 di tutti i giorni e, martedì e giovedì, anche nel pomeriggio, dalle 15,30 alle 17,30) – anche presso le sedi degli uffici circoscrizionali.

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi