Giulianova. SIMONA CONTE (Julia Servizi), RISPONDE A PROGRESSO GIULIESE.

30 Giugno 2013 11:270 commentiViews: 200

SIMONA CONTE RISPONDE A PROGRESSO GIULIESE

Il volume d’affari della Julia Servizi è passato dagli 8.362.308 Euro dell’esercizio 2011 ai 9.318.905 Euro dell’esercizio 2012, con un incremento del 11,44% di cui siamo orgogliosi e ciò si deve, sostanzialmente, a due fattori: 1. un marketing mirato, ossia pubblicità e sponsorizzazioni, che hanno contribuito a determinare un aumento nel numero degli utenti; 2. la revisione dei contratti stipulati con gli utenti del trigeneratore, con aumento e adeguamento delle tariffe praticate.

Simona Conte

Progresso Giuliese chiede: “Perché con un maggior fatturato, un minor utile?”

La risposta a questa domanda è contenuta a pag. 2 della relazione sulla gestione indirizzata al Sindaco e all’amministrazione comunale e che, a corredo del bilancio d’esercizio, è stata depositata in Comune in data 13 giugno 2013, ma che, evidentemente, deve essere sfuggita ai tre componenti del gruppo consiliare, ai quali, per opportuna conoscenza, la riproponiamo:

“Per quanto riguarda la Vostra società, l’esercizio trascorso deve intendersi sostanzialmente positivo tenuto conto :

  1. 1. del minor margine tra prezzo di acquisto e presso di rivendita della materia prima rispetto all’anno precedente;
  2. 2. delle consistenti perdite su crediti che, oltre ad aver esaurito il fondo stanziato nell’esercizio precedente (euro 70.000), hanno gravato sul conto economico per ulteriori Euro 47.583, pertanto per un totale pari ad Euro 117.583. Inoltre, stante la sovraesposta e perdurante crisi economica generale, alla chiusura dell’esercizio l’amministratore ha ritenuto opportuno accantonare a fondo svalutazione crediti la somma di Euro 56.933”.

Per maggior chiarezza spieghiamo : 1. nel corso dell’esercizio 2012 è sensibilmente sceso il margine di guadagno, ossia la differenza tra il prezzo al quale acquistiamo il metano e il prezzo al quale possiamo rivenderlo agli utenti. Giova ricordare che il prezzo di acquisto del gas naturale oscilla di anno in anno e dipende dall’andamento del mercato internazionale delle fonti di energia e non dalla Julia Servizi, la quale non riversa tali oscillazioni sugli utenti, ma, data la forte depressione economica che pesa oramai da anni sulle famiglie, fa da stanza di compensazione, mantenendo sempre il prezzo di rivendita al pubblico sul livello più basso possibile, compatibilmente con le logiche economiche di salvaguardia dell’azienda; 2. sempre nel corso del 2012 la crisi economica ha travolto diversi utenti della Julia Servizi, soprattutto aziende, che sono cadute in fallimento e, nonostante le azioni legali pesanti e tempestive poste in essere dai nostri avvocati, si sono registrare perdite su crediti superiori al fondo di copertura stanziato l’anno precedente, per un valore complessivo pari ad Euro 117.583. A fronte di ciò l’amministratore unico, dopo aver stralciato dal bilancio, ai sensi e nel rispetto dell’art. 2426 del Codice Civile, tutti i crediti il cui valore di presumibile realizzo è prossimo allo zero, ha prudenzialmente stanziato un nuovo fondo cautelativo per l’anno 2013 di altri 56.933 Euro, anch’esso a carico del conto economico 2012.

Queste le ragioni, evidenti anche al più sprovveduto lettore del bilancio e dei suoi allegati, per le quali l’utile netto finale 2012 è risultato inferiore rispetto all’anno precedente, e non, come sostenuto da Progresso Giuliese, troppa pubblicità o investimenti sbagliati. Anzi, è stato proprio grazie alla pubblicità e agli investimenti realizzati che il volume d’affari è cresciuto, il valore patrimoniale aziendale si è incrementato e, quindi, nonostante una crisi economica durissima e perdurante, la Julia Servizi ha limitato i danni e chiuso l’esercizio con un utile, netto imposte, di tutto rispetto, per l’ottavo anno consecutivo.

Giova ricordare e sottolineare che, grazie all’acquisto del trigeneratore, la Julia Servizi è in grado di garantire al Comune di Giulianova un flusso costante di denaro di 240.000 euro l’anno, indipendentemente dagli utili.

Detta circostanza smentisce categoricamente e spero, definitivamente, Progresso Giuliese che in più di una occasione ha definito tale investimento “fallimentare” e ha sollevato più di un dubbio sul corretto mantenimento degli impegni presi da Julia Servizi nei confronti del Comune: il flusso di denaro, arrivato nelle casse comunali nel dicembre 2011 in unica soluzione, ha continuato per tutto il 2012, sta proseguendo nel 2013 e proseguirà nel 2014 e 2015, come da accordi presi con l’Ente per atto pubblico.

Giulianova, 30 giugno 2013

L’amministratore unico,   Simona Conte

_______________________________________________________________________________________

questo il Comunicato di Progresso Giuliese:

MENO 33% di utile nel 2012, PER LA JULIA SERVIZI . (MENO MALE CHE E’
STATA
GESTITA BENE, SECONDO LE DICHIARAZIONI DEL SINDACO)

La julia Servizi ha avuto nel 2012 un utile netto inferiore al 2011 pari al
33% in meno rispetto all’anno precedente.

Si sono avverate tutte le nostre perplessità in merito alla strategia
dell’amministratore unico. (Forse suggerito male dal socio unico cioè
il
Comune)

Utile d’esercizio 2012 euro 143.676,00
Utile d’esercizio 2011 euro 213.698,00

Minor utile 2012 pari a euro 70.022,00 .

(Nel caso della Julia Servizi gli utili, al netto delle imposte, ammontano
a
143.676 euro, mentre il fatturato annuo ha avuto un notevole incremento,
passando da 8.362.308 a 9.318.905 euro.) Dichiarazione del Sindaco e della
Conte)

Pur se il fatturato è aumentato di circa un milione di euro.
Quindi con maggior fatturato, minor utile, come mai tucco ciò?

Forse troppa pubblicità?
Oppure investimenti sbagliati?

Questa è l’interrogazione che pone Progresso Giuliese, al Sindaco e
alla
Conte.

PROGRESSO GIULIESE

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi