Giulianova

Giulianova (TE). Affonda un peschereccio della flottiglia di San Bendetto del Tronto (AP), due tratti in salvo e uno disperso, le ricerche continuano per tutta la notte

Giulianova (TE), 12 ottobre 2009. Erano passate da poco le 16:00, uno dei tre marinai a bordo del peschereccio “Diana Mare”, della flottiglia della vicina San Benedetto del Tronto (AP), avvisava via sms l’intenzione di riparare nel porto più vicino di Giulianova, visto il mare in burrasca. Arrivati all’imbocco del porto di Giulianova, erano quasi le 18:00, le onde e il forte vento facevano capovolgere la barca con i tre mariani e si schiantava contro le barriere dello stesso porto che li doveva salvare. I fratelli Marco e Stefano Marcheggiani si sono salvati, mentre per Maurizio Fagone, sono ancora in corso le ricerche a mare, dal momento dell’impatto risulta disperso.

image_pdfimage_print
Condividi:

6 Comments

  1. Domanda: la guardia costiera cosa faceva mentre il peschereccio affondava all’imboccatura del porto alle 18.00???? hanno una vedetta CP 841, ogni mare, ormeggiata proprio lì a 500 metri dal luogo della sciagura, potevano correre in loro soccorso!!!!!!!! evidentemente stavano riposando! vergogna

  2. caro francesco dalle poche righe che hai scritto si capisce benissimo che non sai nulla di mare! di cosa vuol dire “ogni tempo” non ogni mare come dici tu e, del lavoro, della professionalita di tutto il personale della guardia costiera che rischia la propria vita per salvaguardare la vita degli altri, in condizioni normali ed in condizioni limite, come dici tu ogni mare!!!!
    Noi non siamo ogni mare, come i carabinieri e la polizia non sono ogni strada! il che vuol dire che non siamo sempre presenti fisicamente (anche a 500 metri di distanza come dici tu)nel momento in cui avviene un qualsiasi incidente o altro!!!!
    io non conosco bene la dinamica, ma di sicuro il loro intervento è avvenuto dopo aver ricevuto la segnalazione, e se anche il personale della cp 841 si fosse trovato a bordo della motovedetta, motori in moto e ormeggi mollati non avrebbe mai potuto recuperare tutto l’equipaggio in tempo perchè con quelle condizioni meteomarine anche il più esperto nuotatore avrebbe difficolt

  3. Purtroppo di mare ne capisco a sufficenza, ho una patente per la navigazione illimitata sia come distanza dalla costa sia come lunghezza di imbarcazione,oltre 24 metri, ho 13 anni di navigazione come ufficiale mercantile che mi hanno fatto maturare molta esperienza,per me ogni tempo implica anche ogni mare,comunque la prossima volta sarò più preciso! non ho dubbi sulla vostra professionalit

  4. Il discorso è lungo….aggiungo che io con quella motovedetta elefante non mi ci andrei neanche a fare il bagno a largo. In Francia la capitaneria fa soccorsi con condizioni meteomarine assurde ma hanno motovedette adatte ad ogni condizione di mare e l’equipaggio ha una preparazione che dio solo lo sa !

    Il discorso va affrontato diversamente : lo stato italiano e la marina militare non forniscono mezzi adatti e non preparano a dovere gli uomini che fanno i soccorsi.

  5. dimenticavo….

    Francesco sarebbe interessante vista la tua esperienza sapere tecnicamente come avrebbero potuto evitare l’affondamento : legandoli con una cima ?

    Premetto che a mio giudizio quello della capitaneria è un corpo che così come è organizzato non ha ragione di esistere.

  6. Io non ho esperienza in salvataggi ma solo in navigazione, cmq l’affondamento è stato il risultato di errate manovre di rientro e aggravato dalle avverse condizioni del mare. Secondo il mio parere sarebbe stato sufficiente che la guardia costiera:
    – avesse scortato le 3 imbarcazioni per il rientro nel porto in modo da evitare manovre pericolose.
    – fosse uscita in pattuglia come spesso ho visto fare e avesse avvertito via radio i pescherecci del pericolo ribadendo i presidi di sicurezza
    Per fare tutto questo però ci dovrebbe essere una maggiore organizzazione del corpo.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.