Valle Castellana messa in ginocchio dal maltempo: passata l’emergenza siano coinvolte Regione Abruzzo e Anas per interventi risolutivi sulla viabilità

15 Novembre 2013 00:580 commentiViews: 8

Valle Castellana messa in ginocchio dal maltempo: passata l’emergenza siano coinvolte Regione Abruzzo e Anas per interventi risolutivi sulla viabilità

Tre giorni di maltempo hanno messo letteralmente in ginocchio l’intera viabilità nel territorio di Valle Castellana, creando enormi disagi a tutte le frazioni del comprensorio e alla cittadinanza. Il collegamento principale tra Valle Castellana e Ascoli Piceno risulta al momento bloccato da una decina di frane, di cui due di dimensioni notevoli, a cui si aggiunge il tratto colpito dall’alluvione 2011, che non è ancora stato ripristinato e quindi è inutilizzabile.

Le due strade alternative per raggiungere le vicine Marche sono anch’esse compromesse: quella che passa attraverso la frazione di Macchia da Sole è colpita  da una decina di frane, di cui tre di grandi dimensioni, che hanno fatto sprofondare l’intera carreggiata (vedi foto allegata); l’altra, che passa per il comune ascolano di Acquasanta, oltre a presentare una difficoltà oggettiva di transito, è interessata da numerose e frequenti micro-frane, che rendono complicato il passaggio ai mezzi. Questa situazione di difficoltà oggettiva impedisce ai cittadini del comprensorio di Valle Castellana di recarsi al lavoro nella vicine Marche. Meno grave, ma sempre disagevole, il transito sul versante teramano. Risultano poi ancora bloccate le frazioni di Olmeto, Valzo e Collegrato, mentre rischia un imminente isolamento la frazione di Basto.

Comprendiamo bene che la situazione al momento è difficile e che la Provincia di Teramo è impegnata su più fronti, dovendo tamponare diverse emergenze, ma chiediamo comunque un intervento celere e risolutivo per risolvere le criticità che attanagliano la viabilità nel nostro comprensorio, anche perché, se è vero che si tratta di strade che garantiscono il vitale collegamento con l’ascolano, dove molti nostri concittadini si recano quotidianamente per lavorare, sono pur sempre collegamenti che ricadono nel versante teramano e quindi di competenza della Provincia di Teramo.

Comunque, passate l’emergenza, riteniamo vadano fatte serie considerazioni ed interventi importanti per migliorare la situazione viaria nel nostro territorio, per evitare che nel futuro si possano ripetere simili situazioni a causa del maltempo. A tal proposito, qualora siano insufficienti le risorse a disposizione della Provincia, crediamo sia il caso di coinvolgere nel discorso l’Anas e la Regione Abruzzo al fine di ottenere, finalmente, interventi concreti e risolutivi in tema di viabilità nel nostro comprensorio.

La speranza è che siano riattivati, al più presto e nel migliore dei modi, i collegamenti tra il nostro territorio ed i due versanti, quello teramano e quello ascolano, altrimenti  si rischiano forti ripercussioni per il settore turistico e sciistico, vista anche l’imminente apertura della stagione invernale.

Cordiali saluti

Camillo D’Angelo

Vicesindaco comune di Valle Castellana

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi