Giulianova. Lettera aperta al Sindaco sulla situazione di degrado del centro storico giuliese.

19 giugno 2017 19:200 commentiViews: 55

Illmo Sig. Sindaco della Città di Giulianova

Francesco Mastromauro

Vs. indirizzo mail istituzionale  f.mastromauro@comune.giulianova.te.itprotocollogenerale@comunedigiulianova.it

e.p.c. Al Comandate della Polizia Urbana della città di Giulianova

Roberto Iustini

Vs. indirizzo mail istituzionale r.iustini@comune.giulianova.te.itpoliziamunicipale@comune.giulianova.te.it

e.p.c. al F.F. della Giulianova Patrimonio S.r.l.

Vs. indirizzo mail istituzionale info@giulianovapatrimonio.itpec@pec.giulianovapatrimonio.it

E.p.c. all’A.d. della ECO. TE.DI.

Vs. mail istituzionale: ecosportello@ecotedi.itecotedi@postcert.it

 Oggetto: segnalazione discarica abusiva presso Palazzo Massei e Via della Rocca.

Ill.mo Sig. Sindaco di Giulianova,

come da oggetto, Le segnalo il perdurare da molte settimane di una discarica all’esterno della proprietà comunale denominata “Palazzo Massei” posta tra Via del Popolo e Via della Rocca; ma anche in prossimità di un caseggiato posto in Via della Rocca –angolo Via Castorani e Via Pagliaccetti (seguono foto). In particolar modo segnalo che sotto gli archi dello stesso caseggiato ci sono detriti e altro tipo di immondizia che deturpa l’immagine del quartiere. Naturalmente, oltre all’immagine negativa per i turisti e gli stessi residenti, viene il problema sanitario che Lei ben immagina: ratti ed altro. Segnalo pure che molti lampioni “retrò” del borgo sono pericolanti e privi dei vetri artistici.

Sono ben consapevole che i soliti anonimi “sporcaccioni” della nostra città non saranno mai beccati in fragranza di reato per aver deturpato il nostro bellissimo borgo rinascimentale, ma mi sembrava giusto segnalarLe che per una città turistica come la nostra non è un bel biglietto da visita, visto che recentemente abbiamo riacciuffato la bandiera Blu.

Lei sa bene quanto tengo alla parte storica della città, sono nato e risiedo fuori le mura della città rinascimentale da ben 45anni ed in molte occasioni documento e scrivo di storia di questa bella cittadina adriatica, ma vederla in questo stato mi fa star male. Naturalmente la mia lettera-aperta vuole essere un pungolo alla sua amministrazione e agli organi preposti al controllo e al decoro della città (che ci stanno leggendo per conoscenza) affinché si mettano in moto tutte quelle competenze per cui vengono stipendiati dall’ente pubblico che Lei dirige. Una soluzione sarebbe quella che molti auspicano da tempo, mettere il cosiddetto “fiato sul collo” alle persone che deturpano il centro storico con controlli serrati, multe e passaggi quotidiani o settimanali dei mezzi e uomini addetti al rassetto e pulizia della città (cioè caricando gli ingombranti). Basta una sola ordinanza che autorizzi agli addetti alla pulizia di caricare tutto ciò venga lasciato sul suolo pubblico, Vie e Piazze del borgo. Solo così potremmo combattere e azzerare questo malcostume di pochi che penalizzano la stragrande maggioranza dei cittadini onesti di Giulianova (la maggioranza silenziosa giuliese).

Sicuro di quanto sopra, La saluto cordialmente, augurando un proficuo lavoro per la nostra città.

Walter De Berardinis

(cittadino giuliese)

Le foto sono libero per l’uso editoriale

print

Lascia un commento


Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi