Giulianova. Domenica 14 aprile, ore 21, Duomo di San Flaviano “La Messa di Gloria” di Giacomo Puccini

La fitta collaborazione tra enti sostenitori o patrocinanti, ha reso possibile la realizzazione dell’ eccezionale concerto che si terrà domenica sera, 14 aprile, nel duomo di San Flaviano, a Giulianova. In programma è la Messa di Giacomo Puccini o Messa a quattro voci, attualmente conosciuta con il nome apocrifo di Messa di Gloria. Si esibiranno il Coro Giuseppe Verdi ed il Coro Lirico d’ Abruzzo. Le voci saranno quelle del tenore Benedetto D’ Agostino e del basso Lucio Di Giovanni, accompagnate dall’ Orchestra I Sinfonici, diretta dal Maestro Sergio Piccone Stello. Umberto De Baptistis, il maestro del coro. Inizio alle 21. Ingresso libero.

̀ ℎ , , 1880 ‘ ℎ , ̀ 12 1880. ̀ , , ̀ 1952. , ‘ ‘.

, ̀ ℎ , ℎ . ‘ ̀ , . ̀ ℎ ‘ , .




Silvi Alta. Stare a tavola vintage, apertura sabato 12 agosto, ore 21,30 presso la casa Canonica della Parrocchia SS. Salvatore.




Giulianova. “Notti d’Incanto, tra musica e canto”: domenica 16 luglio, ore 21,30, Piazza Buozzi




Castignano. Banda Musicale Città di Castignano 1823-2023: 200 anni di storia. Giovedì 15 giugno, ore 21,15, concerto dell’Associazione Concertistica Orcjestrale “I Sinfonici”. Direttore, Sergio Piccone Stella




Giulianova. “Racconti da Sarajevo. Il passato è presente” a cura del fotoreporter Marco Calvarese. Venerdì 9 giugno, ore 21, biblioteca regionale in Viale dello Splendore.

L’Arts Academy di Giulianova, presenta venerdì 9 giugno 2023, alle ore 21, presso la Biblioteca centro servizi della regione Abruzzo in Viale dello Splendore, la Mostra fotografica “Racconti da Sarajevo. Il passato è presente” a cura di Marco Calvarese, giornalista e fotoreporter. Chi meglio di Marco Calvarese può raccontarci quella terribile guerra? Le sue foto narrano una storia passata che si riverbera in un presente attualissimo. Così spiega: “Il filo conduttore tra passato e presente sono gli insegnamenti che non hanno cambiato il clima teso in quella zona. Le storie presenti che con il fenomeno delle migrazioni, vede la Bosnia come ultima terra di confine dalla quale in migliaia provano il “challenge” per poter entrare in Europa. Alle foto si alterneranno delle letture, ma di questo vi parleremo più avanti. Le sue foto verranno esposte nella Biblioteca e ringraziamo per la disponibilità Dimitri Bosi e Fabrizio Spinosi.




Giulianova. Lunedì 12 giugno, ore 21, fiaccolata per tutte le donne violate e uccise.




Giulianova. Presentazione, giovedì 28 luglio, ore 21, al Kursaal, del volume “Il gusto dei proverbi” di Antonietta Campitelli.

Una serata all’insegna del mangiar sano, delle conoscenze scientifiche, della saggezza popolare e delle buone letture. Con il patrocinio della Città di Giulianova, sarà presentato al Kursaal di Giulianova, giovedì 28 luglio, alle 21, la prima, accattivante fatica letteraria della dottoressa Antonietta Campitelli. Il libro al centro della serata è il suo “Il gusto dei proverbi”, un originale manuale di 500 proverbi, 500 massime che coniugano saggezza popolare e cultura del cibo. Le informazioni sugli alimenti contenute nel volume soddisfano la curiosità sulle consuetudini alimentari e sui detti più diffusi che trovano riscontro, inaspettatamente, anche nella Scienza dell’alimentazione. Alla serata parteciperanno, oltre all’ autrice, l’assessore alla Cultura Paolo Giorgini, il dottor Pietro Campanaro, medico nutrizionista, l’attore Roberto Di Donato. Modera il dibattito il giornalista Walter De Berardinis, organizzatore dell’ evento. Ingresso libero. Antonietta Campitelli, nata a Lanciano, attualmente vive a Pescara, ma è sempre rimasta legata a Giulianova per via del marito Franco Moschiano. È biologa, nutrizionista, dottore di ricerca in immunologia applicata, specialista in statistica sanitaria e infermiera volontaria della Croce Rossa Italiana per la quale ha preso parte a diverse operazioni umanitarie, anche all’estero (Albania nel 2009 e nel 2010). Ha prestato servizio presso varie amministrazioni tra cui il Comune di Lanciano, di Teramo e il Ministero della Difesa in qualità di docente e direttrice del laboratorio della Scuola Interforze per la difesa nucleare, biologica, chimica e radiologica (NBCR) di Rieti e del laboratorio di analisi cliniche del Dipartimento Militare di Medicina Legale di Chieti. È autrice di diversi articoli scientifici pubblicati su riviste specializzate nazionali e internazionali in campo ambientale, biologico, clinico e nutrizionale.




GIULIANOVA. MERCOLEDÌ 29 DICEMBRE, ORE 21,30, READING/PRESENTAZIONE “QUANDO PIOVE CANTO PIÙ FORTE”

MERCOLEDÌ 29 DICEMBRE ORE 21,30

READING/PRESENTAZIONE

QUANDO PIOVE CANTO PIÙ FORTE

Incontro con: Paolo FIORUCCI (chitarra e voce) 

A cura di: Manuela VALLERIANI  

 

https://www.ilnomedellarosa.com/quando-piove-canto-piu-forte/

“In Quando piove canto più forte la parola si fa possibilità per riconquistarsi, per tornare ad appartenersi, attraverso una scrittura immediata, lineare, ironica. Ogni poesia coltiva in sé i propri sogni e Fiorucci vola alto ma sempre con i piedi ben saldi alla terra”

REMO RAPINO

 

Paolo Fiorucci è “Il Libraio di Notte” e quando arriva la sera, da un piccolo paesino montano, i suoi versi prendono vita e abbracciano angoli vicini e orizzonti lontani.

Che siano ricordi, speranze, desideri, sconfitte, il dentro si mischia con il fuori, in una luce che si posa sulle cose con delicatezza e ne rende i contorni sfumati. E così accanto alle parole, ci sono le polaroid che lui scatta con una Spirit 600 CL, istantanee di un viaggio senza meta, fatto di soste nei crocicchi dell’amore, della giovinezza, della materia di cui siamo fatti.

Occorre fermare il tempo, per sedersi, ascoltare e lasciarsi emozionare da questo canto che si fa più forte quanto più fitta diventa la pioggia.

POSTFAZIONE di Amedeo Di Nicola

 

Paolo Fiorucci (1984), nasce a Chieti. Laureato in Lettere, apre nel 2018 la libreria Il Libraio di Notte di cui si sono interessati vari media nazionali, fra cui Il Corriere della Sera, Il Sole 24 Ore, Il Fatto Quotidiano, Rai 3, Tv2000, Radio 1, Radio 3 e tanti altri. Dal 2020 è direttore artistico del Festival “Libri nell’Entroterra” a San Benedetto in Perillis (AQ), paese dell’appennino abruzzese dove ha dato inizio al progetto “Borgo del libro” e in cui vive. Ha pubblicato il libro 21 poesie invece di chiederti come stai (2019, Riccardo Condò Editore).


 

TUTTE LE DOMENICHE

DALLE 16:00 ALLE 20:00 

“TORNEO DI BRIDGE”

 

Dopo una latitanza di oltre una creazione, ripartono a Giulianova i tornei di Bridge. Ogni domenica pomeriggio, dalle ore 16:00 alle ore 20:00, l’associazione culturale “Il nome della Rosa” ospita un torneo del gioco di carte più affascinante del mondo.

È DIFFICILE GIOCARE A BRIDGE?

Sgombriamo il campo da un pregiudizio comune. No. Non è difficile. Ma, certo, la presenza diverse regole e strategie di gioco di tempo e pazienza per essere appreso ed assimilato.

Pertanto, si può imparare a giocare a bridge solo seguendo un corso di prossima organizzazione presso il circolo, tenuto da un istruttore federale.

Ma la spesa fatica per imparalo è poi ampiamente ricompensata dalle soddisfazioni che esso dà quando una giocata o una strategia di gioco risulta vincenti.

Il bridge è pertanto un ottimo strumento per esercitare la memoria e stimolare la mente, adatto per tutte le età…

https://www.ilnomedellarosa.com/torneo-di-bridge/