1

L’Aquila. Sport: L’Aquila-Giulianova 3-1, derby da dimenticare

L’Aquila (AQ). Domenica, 19 settembre  2010, ore 15:00, L’Aquila-Giulianova 3-1, Campionato Nazionale di 2° Divisione Girone “B” – 4° Giornata di andata.

Copyright © Ph. Mauro Piunti - © RIPRODUZIONE RISERVATA www.giulianovanews.it

L’Aquila – Giulianova 3-1

Un derby da dimenticare quello disputato dalla compagine giallorossa.

I primi due gol nel primo tempo. Al 24′ su fallo dal limiti ai danni di Falconieri, batte Galli da calcio di punizione segnando il gol del vantaggio (1-0). Dopo 10 minuti il raddoppio. Al 34′ Falconieri prende la palla per un errore madornale dell’intero reparto difensivo, solo davanti a Merletti segna il secondo gol (2-0).  Al 14′ del secondo tempo, gran gol da fuori area di Galli, già autore della prima rete (3-0). Il gol della “bandiera” arriva al 33′ del secondo tempo, quando Margarita approfitta di un errore della difesa per metterla dentro (3-1). Al termine della gara c’è la “ciliegina” sulla torta con l’espulsione del giuliese Bebeto che da una testata ad Onesti, l’arbitro da due passi estrae il cartellino rosso.

NOTE:
L’AQUILA: Modesti, Cavasinni, Prete, Ruscitti, Garaffoni, Ruggiero, Potenza (dal 31’ del st Giraldi), Onesti, Galli, Falconieri (dal 38’ del st Pietrella) e Perfetti.  Panchina: Testa, Di Francia, Cutrupi, Piccioni, Leccese. Allenatore: Leonardo Bitetto (già ex allenatore del Giulianova)
GIULIANOVA: Merletti, Sosi, Polinesi (dal 9’ del st Mirante), Censori, Faragalli, Zoppetti, Margarita, Pucello, Ndiaye, Rinaldi(dal 9’ del st Croce), D’Angelo (dal 19’ del st Gubinelli). Panchina:Robertiello, Testoni, Bontà, Di Nardo. Allenatore: Cerone

Terna Arbitrale: Mangialardi di Pistoia e Liberti di Pisa e Galeotti di Prato, rispettivamente 1 e secondo assistente

Reti: al 24’ del pt Galli, al 34’ del pt Falconieri, al 16’ del st Galli, al 33’ del st Margarita
Ammoniti: al 32’ del pt Rinaldi, al 19’ del st Sosi, al 29’ del st Margarita, al 44’del st Giraldi
Espulsi: al 45′ del st Bebeto del Giulianova
Angoli: 3 a 2

Recuperi: 1′ nel pt e 5′ nel secondo tempo

Spettatori: circa 1500 con una sparuta rappresentanza ospite