1

BOTTINO DI COPPE E MEDAGLIE PER I PICCOLI ATLETI DI GIULIANOVA!

 

Grande successo del trofeo Internazionale di pattinaggio corsa denominato “LE TRE PISTE DELL’ADRIATICO”.  Si è svolta quest’anno, dal 7 al 9 agosto, la seconda edizione sulle piste di San benedetto del Tronto, Martinsicuro e Civitanova Marche, con oltre 450 ATLETI partecipanti provenienti da Italia, Francia, Olanda e Spagna. Il pattinaggio corsa di Giulianova, ben rappresentato dall’Associazione Giulianova skate in line, ha portato a competere quattro piccoli atleti: Scafa Carmine, Montese Francesca, Di Paolo Lara e Scafa Pietro. Su 6 gare Scafa Carmine collezionava tra l’altro un secondo e un terzo posto, Montese Francesca tre podi da terzo posto, Di Paolo Lara e Scafa Pietrosi sono ben difesi con ottimi piazzamenti  in classifica.IMG_2278 - Copia (1) IMG_2379 - Copia

 

Riparte così il pattinaggio corsa a Giulianova, con questi atleti che sono autentiche promesse, vista la loro giovane età che va dagli 8 a dieci anni. L’Associazione Giulianova skate in line, dopo il successo ottenuto ai Campionati Regionali di luco dei Marsi e di Martinsicuro, continua  a raccogliere Coppe e Medaglie,  sotto la guida di due giovani allenatrici F.I.H.P.  Chiara e Marzia Calvarese.




Mosciano Sant’Angelo (TE). Consegnato il Premio Roccamorice 2015 al “nostro” Walter De Berardinis




Mosciano Sant’Angelo (TE). L’Associazione Editori Abruzzesi premia il “nostro” Walter De Berardinis, “Premio dell’Editoria Abruzzese – Città di Roccamorice – 2015”

 

Un giusto riconoscimento al lavoro svolto per la ricerca dei caduti giuliesi

Mosciano Sant’Angelo, 31 luglio 2015

Walter De Berardinis, direttore de www.giulianovanews.it
Walter De Berardinis, direttore de www.giulianovanews.it

Mosciano Sant’Angelo.  Con la seguente motivazione: “Premio per la promozione e diffusione della cultura e dell’editoria abruzzese”,  domenica 2 agosto 2015 dalle ore 18:00, nel corso della manifestazione del “Premio dell’Editoria Abruzzese – Città di Roccamorice – 2015”, l’Associazione Editori Abruzzesi ha deciso di assegnare cinque riconoscimenti di merito ad altrettante personalità che nel corso del biennio 2014-2015 che si sono distinte per particolari meriti. Anche il coautore della ristampa del libro di Francesco Manocchia “Quando c’era la guerra” edito dall’Artemia edizioni di Mosciano Sant’Angelo, Walter De Berardinis, giornalista e scrittore giuliese, sarà insignito del prestigioso premio. Da anni, l’autore, conduce una ricerca sui caduti giuliesi della 1° guerra mondiale scoprendo che ai 96 caduti iscritti sulla lapide posta sulla facciata del Duomo di San Flaviano, devono essere aggiunti altri 24 nomi, per un totale di 120 caduti non tutti trascritti nei famosi 31 albi d’oro del Ministero della Difesa. Il premio giunge a coronamento del faticoso lavoro di ricerca dell’autore impresse proprio nel libro edito dalla casa editrice Artemia diretta dalla Sig.ra Maria Teresa Orsini, con l’introduzione di Sandro Galantini e i disegni di Vladimiro Di Stefano. Il volume, oltre che acquisito dalle biblioteche della nostra regione, sta varcando i confini nazionali, visto che tra i caduti giuliesi c’è anche un italoamericano, Flaviano Di Donato, morto in Francia nel 1917 con la 58° fanteria del corpo volontari americani, ed oltre che essere citato nell’albo d’oro dell’allora Ministero della Guerra (volume secondo Abruzzi e Molise) edito nel 1927, è ricordato anche nel libro d’oro dei caduti americani della grande guerra, l’originale è custodito nella Biblioteca Nazionale del Congresso Americano. Il volume, visto il successo, è stato distribuito in tutte le edicole cittadine e le principali librerie abruzzesi.

– Artemia Edizioni




Giulianova. La “nostra” Debora Sbei si conferma campionessa italiana a Roccaraso

Giulianova. Ai campionati italiani di pattinaggio artistico a rotelle, nella specialità del libero, svolti a Roccaraso il 25 e 26 luglio scorsi, la “nostra” atleta Debora Sbei con due bellissime prove con punteggio 9,9, si è confermata campionessa italiana, con la prospettiva di rappresentare l’Italia a fine settembre ai campionati mondiali in Colombia, anche come campionessa mondiale in carica.

Fonte: profilo Facebook




Giulianova. Ultim’ora: tra poco la “nostra” Debora Sbei nel Campionato Italiano di Roccaraso, L’evento sarà trasmesso su Rai Sport domenica 26 dalle ore 21 alle 23.

Giulianova. Ultim’ora: tra poco la “nostra” Debora Sbei effettuerà la prima prova nel Campionato Italiano di Roccaraso. Per seguire la diretta in streaming su www.fihp.org

link  http://fihptv.org/index.php?Itemid=129&option=com_contushdvideoshare&view=player&catid=9&id=2482&lang=en

Campionato Italiano Juniores e Seniores Liberi
Roccaraso (AQ) – 21-26/07 2015
Acc.Patt. Pescara
Classifica finale SENIORES – F – Short
 

N Atleta Società vitt. magg. confr. diretto punti B punti B vitt. tot. somme totali
1 SBEI DEBORA 3392 ASD GIULIANOVA PATTINAGGIO ART. 35 93.80

Campionato Italiano Juniores e Seniores Liberi
Roccaraso (AQ) – 21-26/07 2015
Acc.Patt. Pescara
Classifica finale SENIORES – F – Libero
 

N Atleta Società vitt. magg. confr. diretto punti B punti B vitt. tot. somme totali
1 SBEI DEBORA 3392 ASD GIULIANOVA PATTINAGGIO ART. 35 387.20

L’evento sarà trasmesso su Rai Sport domenica 26 dalle ore 21 alle 23.

Debora Sbei, profilo Facebook




Giulianova. La “nostra” Gabriella Santini, seconda ex aequo al XV Edizione del Concorso “Lettera d’Amore”

 

E’ Nicola Izzo il vincitore della XV Edizione del Concorso “Lettera d’Amore”.  Sabato 8 agosto a alle ore 20,  presso il Parco “San Karol Woytjla” del Palazzo dei Baroni Valignani  di Torrevecchia Teatina, dalle mani del Sindaco Avv. Katja Baboro riceverà il prestigioso primo premio in denaro previsto dal bando.  Nicola Izzo, campano, laureato in filologia moderna all’Università di Salerno,  è uno dei tanti giovani che si fanno onore all’estero. E’ stato assistente di lingua italiana al Rettorato di Montpellier, dove attualmente è insegnante di lingua e cultura italiana al Montpellier international Language Institute. CopertinaSOSCercoMusicaDisperatamenteGabriellaSantini La sua lettera d’amore, ispirata dall’amore di Abelardo ed Eloisa si è imposta davanti a quelle scritte da Anna Rita Severini e Gabriella Santini, seconde ex aequo, autrici di opere straordinariamente intense e degne di un’attenzione particolare per la perfezione stilistica e l’intensità dei contenuti. Anna Rita Severini, persona molto nota a Pescara, dove è attuale Responsabile del Servizio Attività Culturalie  Turistiche del Comune, ha stilato un testo dedicato al… Museo. Gabriella Santini, giuliese, docente presso la Poliarte Design School di Ancona, già insegnante di semiotica e di sociologia della comunicazione, è autrice di numerosissimi testi di letteratura e di divulgazione per ragazzi, tra cui l’”Enciclomagia”, che è stata poi tradotta in tutto il mondo e il “Fashion Book”, mentre attualmente sta lavorando a un adattamento per le scuole elementare de “I promessi sposi”. Gabriella Santini  ha redatto una lettera dedicata all’amore passato. Al terzo posto si sono classificate Tiziana Marfisi di Udine e Samantha Pantalone di Tollo.  Tiziana Marfisi insegna pianoforte, ha vinto numerosi premi ed ha pubblicato diversi libri; Samantha Pantalone, nonostante la giovane età, è una veterana del concorso, avendo già vinto una precedente edizione.

I premi speciali della giuria presieduta dal Prof. Vito Moretti e composta dal Prof. Massimo Pasqualone e da Massimo Pamio, direttore del Museo della Lettera d’Amore, andranno a:  Tiziana Gabrielli, autrice di un’appassionata lettera, Anna Valeria Cipolla d’Abruzzo, che scrive alla sorella,  Rita Pelusi che indossa i panni di una neopensionata insegnante ancora innamorata della scuola, Yuleisy Cruz Lezcano, Tiziana Testoni, per una lettera di un malato di Alzheimer, Alba Bucciarelli, per una lettera dedicata alla… lettera d’amore, Marco Tabellione, Mariangela D’Albenzio, tutti scrittori di talento, autori di opere straordinariamente valide e commoventi. Sono invece stati segnalati per merito: Anthony Campanella, Manuel Dominioni, Aurelia Campanella, Irma Radica, Eligio Di Renzo, Silvana Marrone, Assunta Di Cintio, Ornella Zinni, Margherita D’Onofrio,  Licia Gabriele, Giuseppe Di Cesare, Annamaria Albertini, Alice Collepalumbo, Antonella Di Fonso, Gabriele Di Giorgio, Daniele Brancati, Simonetta Caminiti, Giorgia Bianchin, Letizia Ciuffini, Francesca Prattichizzo, Maria Piera Pacione, Antonio Di Marino, Simonetta Giordano (per Elio Marrone), Anna Travaglia, Aurora Cantini,  Eliseo Pinti, Rosanna Di Iorio, Cinzia Baldini, Barbara Giuliani, Simone Sanseverinati, Viviana Donadello, Edoardo Calogero, Daniela Basti, Antonella Di Fonso, Maria Jatosti.

La cerimonia sarà presentata da Marzio Maria Cimini, giovane abruzzese che si occupa di relazioni internazionali, critica letteraria e ricerca gastronomica. Marzio sarà affiancato dall’attrice Giuliana Antenucci,  direttrice del laboratorio teatrale per bambini del Teatro Marrucino. di Chieti.

Ospite d’onore della serata sarà Umberto Broccoli, che riceverà un premio alla carriera quale “ambasciatore della cultura classica e in particolare della letteratura classica d’amore”.

Umberto Broccoli, voce radiofonica nota per “Con parole mie”, volto televisivo noto per “Uno mattina”, è archeologo.

Riceveranno il “premio dell’amore” Franca Minnucci, curatrice del carteggio tra la Duse e D’Annunzio e Pier Franco Brandimarte, per il romanzo “L’Amalassunta”, che racconta l’amore tra il pittore Osvaldo Licini e la moglie svedese.

La manifestazione avrà una prolusione con la presentazione-concerto del libro Dall’Umano verso il Divino. J.S. Bach e i 6 solo à violino,con la partecipazione dell’Autore, prof. Fabrizio Casu, e la presentazione di Walter Tortoreto. Fabrizio Casu al violino eseguirà brani dalle sonate di Bach.

 

 




Giulianova. Fate quattro domande riservate al “nostro” Benny Manocchia e al mondo americano!

Riservato ai lettori di www.giulianovanews.it

Se vi interessa una risposta sui personaggi americani dello sport, cultura,  cinema ecc., ora potete rivolgere le vostre domande al nostro giornale per ottenere spiegazioni rapide ed esaurienti.
Di seguito descrivete la vostra domanda…
Nome e mail ecc.ecc.
Benny Manocchia

 




Giulianova. Intervista a Marialuisa De Santis, curatrice della 5° edizione “Credere La Luce”

 

Siamo giunti alla 5 edizione CREDERE LA LUCE, mi sembrano non consecutive, credi che con gli ultimi tagli della giunta Mastromauro, il progetto continui?

 

Vorrei cominciare col dire che le edizioni sono state consecutive; la prima, subito dopo la morte di Padre Serafino, è stata a lui dedicata, come in fondo continua ad essere tutto il progetto. Già da quest’anno non abbiamo avuto sostegno dall’Amministrazione e date le difficoltà in cui si trova la Piccola Opera, sul suo futuro non posso pronunciarmi.

Marialuisa De Santis, foto scattata durante il giorno di San Giovanni, in occasione della Festa dei Fiori della Piccola Opera Charitas di Giulianova.
Marialuisa De Santis, foto scattata durante il giorno di San Giovanni, in occasione della Festa dei Fiori della Piccola Opera Charitas di Giulianova.

Sabato 25, alle 18,00, al MAS inaugurerete la mostra “una pala per l’altare della Chiesa di Sant’Anna”, come nasce l’idea della mostra e il motivo di apporre una Pala da esporre nella chiesa, visto le attuali difficoltà economiche?

Nelle quattro prime edizioni abbiamo chiesto agli artisti di cimentarsi in un’arte genericamente sacra, quest’anno siamo giunti a quello che in fondo era sempre stato il nostro obiettivo: ricostruire, sia pure in piccolo, un legame tra gli artisti e una committenza ecclesiastica. Proprio in un momento di difficoltà è importante anche mettersi al servizio del proprio paese e quindi la scelta è stata quella di “commissionare” una pala da collocare sull’altare della piccola chiesa di Sant’Anna. Di grande aiuto sono state le persone che hanno aderito alle nostre iniziative per raccogliere fondi, essendo questo progetto complesso e in un certo senso “dispendioso”. Non si tratta semplicemente di una mostra che già di per sé è impegnativa; a gennaio, come ogni anno, c’è stato un seminario di studi incentrato sull’arte liturgica  e sulla figura di Sant’Anna. I docenti non sono mai tutti del posto e l’accoglienza è stata necessaria per gli artisti di fuori regione.

La mostra, organizzata dalla Fondazione Piccola Opera Charitas, presenta 9 pale d’altare di grandi dimensioni, pensate e realizzate  per l’antica chiesa giuliese di Sant’Anna, restaurata alcuni anni fa. Quali criteri di selezione sono stati usati per scegliere gli artisti che hanno realizzato le opere?

Quest’anno la selezione è stata severa: non artisti giovanissimi ma artisti figurativi che avessero nel loro curriculum già un’esperienza di arte sacra o comunque un certo tipo di sensibilità. Figurativi perché abbiamo pensato che per quella chiesa sarebbe stata più giusta un’opera iconica, sia pure con caratteristiche certamente contemporanee.

 

Oltre all’esposizione delle Pala, ci saranno gli scatti dell’Arch. Josè Maiorani curatore del restauro della Chiesa, quale connubio può nascere tra i professionisti locali, i curatori di mostre e le opere architettoniche giuliesi?

Con l’architetto Maiorani ci siamo trovati molto bene, è stato anche uno dei relatori del corso e crediamo che queste sinergie possano e debbano arricchire tutta la comunità.

 

Il giorno successivo all’inaugurazione della mostra, alle ore 18.30, verrà celebrata la Santa Messa nella Chiesa di Sant’Anna dal parroco, don Domenico Panetta e dal direttore della sezione arte sacra ufficio liturgico della Diocesi di Teramo Atri, don Filippo Lanci. Credi che le idee delle istituzioni religiose devono essere supportate dalle istituzioni locali e regionali?

Credo che le istituzioni locali e regionali, in un momento di crisi economica, debbano scegliere di supportare i progetti ritenuti più validi a prescindere dalla provenienza. Questo progetto  favorisce l’arte, ma è anche una sorta di invito a riqualificare e a riappropriarsi di un antico quartiere, trascurato ma bellissimo e custode di tante tradizioni. Nel catalogo che accompagna la mostra c’è un’ interessantissima intervista fatta da Don Filippo Lanci e Alessandra Gasparroni nella quale viene raccontata  la festa popolare che accompagnava il 26 di luglio dedicato a Sant’Anna e San Gioacchino, festa di cui si era persa memoria.

Questo progetto affonda le radici in un passato che ci appartiene, e proprio perché forte di queste radici è capace di guardare al presente e al futuro.




Giulianova. La “nostra” Cristina Mosca, con “Loro non mi vedono” della Ianieri edizioni, finalista al Premio Editoria Abruzzese di Roccamorice.

PREMIO DELL’EDITORIA ABRUZZESE – CITTÀ DI ROCCAMORICE Edizione 2015

Premiazione 1 e 2 agosto 2015

Finalisti della Sezione a) Libro di autore abruzzese di Narrativa – Poesie
– Saggistica

SAGGISTICA di autore ABRUZZESE (in ordine alfabetico):
MARIANO MARRONE, Il Regno di Sicilia. Dai Normanni agli Aragonesi,
Solfanelli
CRISTIANA PASQUALETTI (a cura di), La via degli Abruzzi e le arti nel
Medioevo (secc. XIII-XV), One Group edizioni
MARCO TABELLIONE, Il canto silenzioso, Solfanelli

NARRATIVA di autore ABRUZZESE (in ordine alfabetico):
ANNAMARIA ALBERTINI, Al di là della finestra è l’azzurro, Tabula Fati
CRISTINA MOSCA, Loro non mi vedono, Ianieri edizioni
ENRICO PIERFELICE, Tregesta, Edizioni Tracce

POESIA di autore ABRUZZESE (in ordine alfabetico):
RAFFAELE GIANNANTONIO, Tredici. Confessione poetica, Di Felice edizioni
ANIELE TOPPETA, Colore primario, Tabula Fati
FLORA AMELIA SUAREZ CARDENAS, Poesias, Tabula Fati

Vincitori della sezione b) Libro di autore non abruzzese di Narrativa –
Poesia – Saggistica

NARRATIVA NAZIONALE:
FIORELLA BORIN, Le voci mute, Solfanelli

POESIA NAZIONALE:
GIULIA ALOIA, ANGELO MINERVA, Doppio in-canto, Tabula Fati

SAGGISTICA NAZIONALE:
GIOVANNI SESSA, Itinerari nel pensiero di tradizione, Solfanelli




Giulianova. Anche la “nostra” Gabriella Santini, in finale alla XV Edizione del Premio Internazionale “Lettera d’Amore”.

Sabato 8 agosto a partire dalle ore 20 presso il Parco “San Karol Woytjla” del Palazzo dei Baroni Valignani  di Torrevecchia Teatina, alla presenza del Sindaco Katja Baboro, si svolgerà la cerimonia di premiazione della XV Edizione del Premio Internazionale “Lettera d’Amore”.

Così come ci sono annate buone e annate cattive per la raccolta di grano, di vino o di olio, così si registrano tempi buoni o cattivi per i concorsi letterari. Quest’anno, c’è stata una messe di lettere d’amore straordinaria, di una qualità eccellentissima, come forse mai era accaduto prima. Gli italiani sono stufi delle e mail, dei messaggini, dei post di Facebook? Torniamo a pensieri più lunghi e articolati, a una cura più attenta della nostra bellissima lingua e della nostra mente?

Fatto sta, che la giuria composta da Vito Moretti, presidente, Massimo Pasqualone e Massimo Pamio, componenti, si è trovata in serio imbarazzo nell’esprimere la graduatoria dei vincitori, disposta, se fosse stato possibile, ad assegnare un premio unico a un gruppo intero di partecipanti.

Ecco la rosa dei selezionati:

Anthony Campanella, Manuel Dominioni, Aurelia Campanella, Irma Radica, Eligio Di Renzo, Silvana Marrone, Assunta Di Cintio, Ornella Zinni, Margherita D’Onofrio,  Licia Gabriele, Giuseppe Di Cesare, Annamaria Albertini, Alice Collepalumbo, Antonella Di Fonso, Gabriele Di Giorgio, Daniele Brancati, Simonetta Caminiti, Giorgia Bianchin, Letizia Ciuffini, Francesca Prattichizzo, Maria Piera Pacione, Antonio Di Marino, Simonetta Giordano (per Elio Marrone), Anna Travaglia, Aurora Cantini,  Eliseo Pinti, Rosanna Di Iorio, Cinzia Baldini, Barbara Giuliani, Simone Sanseverinati, Viviana Donadello, Edoardo Calogero, Daniela Basti, Antonella Di Fonso, Maria Jatosti.

Ecco la rosa dei nominativi tra i quali saranno invece scelti i vincitori:

Nicola Izzo,  Gabriella Santini, Anna Rita Severini, Tiziana Gabrielli, Tiziana Marfisi, Anna Valeria Cipolla d’Abruzzo, Samantha Pantalone, Rita Pelusi, Yuleisy Cruz Lezcano, Tiziana Testoni, Alba Bucciarelli, Marco Tabellione, Mariangela D’Albenzio.