1

Giulianova. Alberto Rodi e Roel Narcisi trionfano nelle loro specialità. Il Sindaco Jwan Costantini e l’ Amministrazione comunale si congratulano per i risultati raggiunti.

 

Quelli appena trascorsi sono stati giorni segnati da due brillanti affermazioni di giovani atleti giuliesi.

Giovanissimo, con i suoi 12 anni, Alberto Rodi, che con la sua performance ha regalato la

Medaglia d’oro nazionale ai campionati italiani di pattinaggio corsa alla società sportiva “Giulianova Skate in line” Asd. Alberto si è imposto  nella gara 100 metri sprint in corsia disputata in occasione del Campionato Italiano di Pattinaggio Corsa su strada e Trofeo Roller Skate Italia svoltosi dall’8 all’11 giugno a Cassano D’Adda.

Soddisfazioni enormi anche per il 21 enne Roel Narcisi, che a San Donato Milanese ha agguantato il titolo di Campione Italiano assoluto di pesistica olimpica 2022 . Già campione italiano juniores e due volte campione italiano universitario, il pesista, cresciuto alla scuola di Anselmo e Giulio Silvino,  ha sollevato sullo strappo 181 chili, per un totale di 321 chili.

“L’ Amministrazione comunale – sottolinea il Sindaco Jwan Costantini – non può che rallegrarsi con questi ragazzi, che onorano i loro maestri, le loro famiglie, la nostra città. E, che, soprattutto, onorano se stessi, i loro sacrifici, il tanto tempo impiegato, ogni giorno,  per raggiungere risultati straordinari”.




SOLLEVAMENTO PESI: ROEL NARCISI CAMPIONE ITALIANO ASSOLUTO. L’INCORONAZIONE A MILANO

Roel Narcisi

Il “nostro” Roel Narcisi scrive un’altra pagina di storia e sembra davvero non porsi limiti. Domenica ha illuminato la scena al Crowne Plaza di San Donato Milanese dove non ha mancato l’appuntamento con la vittoria ed ha fatto suo con pieno merito il titolo più ambito, ovvero quello di Campione Italiano Assoluto di Pesistica Olimpica 2022. Ha dimostrato la sua enorme crescita con una prestazione sontuosa di ben 321kg di totale olimpico sollevati (140 kg di strappo e 181 kg di slancio). Oramai non ci stupiamo più di cosa il 21enne giuliese cresciuto nel Athlas Teramo dei mitici Giulio e Anselmo Silvino, può fare; una maturazione che gli permette di affrontare ogni prova con la consapevolezza di chi sa di avere i numeri per lottare con i migliori. Ma a breve l’attende un’altra sfida altrettanto importante; la laurea presso la facoltà di economia di UniTE. Roel incarna pienamente lo spirito dello studente-atleta di alto livello.




ORO NEL PATTINAGGIO CORSA: É ALBERTO RODI, DELLA GIULIANOVA SKATE IN LINE, IL RAGAZZO PIÙ VELOCE D’ITALIA

 

Medaglia d’oro nazionale ai campionati italiani di pattinaggio corsa per la società sportiva Giulianova Skate in line A.S.D., grazie alla formidabile performance del dodicenne Alberto Rodi nella gara 100m sprint in corsiadisputata in occasione del Campionato Italiano di Pattinaggio Corsa su strada e Trofeo Roller Skate Italia dall’8 all’11 giugno a Cassano D’Adda. Il giovane fuoriclasse ha dominato confermando sempre il miglior tempo in tutte le fasi della prova. Da sottolineare anche il 6° posto ottenuto dall’atletagiuliese  nella 2000 m a punti.

Anche la compagna di squadra Ginevra Tursi, campionessa regionale in carica, ha saputo difendersi in maniera egregia, nonostante la giovane età, fronteggiandosi contro atlete provenienti da tutta Italia.

Il pattinaggio corsa è quello sport che si pratica con i pattini in linea, sempre più diffusi e apprezzati anche al di là del mondo della competizione. I pattini in linea -tipo rollerblade- hanno infatti spalancato la pratica del pattinaggio al grande pubblico, trattandosi di un mezzo versatile che regala libertà e velocitàe di recente, nelle grandi città, offrono anche una forma di mobilità sostenibile, grazie allo sviluppo delle piste ciclabili, ideali anche per i pattinatori.

Nel complesso il pattinaggio corsa, oltre ad essereuno sport completo, poiché sviluppa equilibrio, coordinazione ed elasticità, coinvolgendo tutti i gruppi muscolari a qualsiasi livello esso venga praticato.

Questo meraviglioso risultato -dichiara Emilio Calvarese, Presidente della Giulianova Skate in line A.S.D.- è merito del talento e della dedizione di Alberto. Ma anche della passione e della professionalità della squadra. Le allenatrici uniscono alta qualità tecnica e pedagogica allapassione per questo sport rotellistico. Chiara e Marzia, nonostante la propria attività lavorativa, riescono a offrire ai ragazzi l’occasione di allenarsi quotidianamente. E questo fa la differenza, a livello nazionale ma anche a livello locale, con una pioggia di medaglie, molte d’oro, ottenute da tanti ragazzi e bambini della squadra nei vari campionati regionali e trofei in tutta Italia. L’oro nazionale che riportano oggi a casa rappresenta quindi solo la punta dell’iceberg di tutto questo. Un successo ancora più importante perché costruito in una situazione di difficoltà, data l’indisponibilità di strutture sportive comunali adeguate, costringendo spesso la squadra a trovare soluzioni alternative di allenamento. La nostra società finora è stata notevolmente penalizzata essendo state ad essa concesse sole tre ore settimanali alla tensostruttura del Palacastrum, fondamentale per allenarsi anche col maltempo. Mentre il pattinodromo sito in Zona Orti, all’aperto, in abbandono fin dalla sua realizzazione presso il campo di atletica, è stato reso fruibile per tutte le società di pattinaggio grazie al lavoro volontario della Giulianova Skate in line. Con questi risultati basterebbero già piccoli ma indispensabili interventi, come la sistemazione della pavimentazione, la sostituzione delle balaustree una tribuna anche mobile, per poter offrire una struttura adeguata ed anche per poter portare a Giulianova competizioni regionali e nazionali, con lustro per la città e ricadute positive per l’economia locale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A.S.D. GIULIANOVA SKATE IN LINE – Presidente: Emilio Calvarese

Nasce a Giulianova il 02 febbraio 1999, associazione dedita alla promozione dello sport in particolare il pattinaggio corsa nel territorio di Giulianova.

A tale scopo accanto all’istituzione di corsi di pattinaggio partecipa all’attività Federale Regionale, Nazionale e a trofei in tutta Italia, con ottimi risultati.

Ha organizzato a Giulianova, oltre a Campionati Provinciali e Regionali, 9 edizioni del Trofeo Nazionale, sul lungomare Zara di Giulianova, denominato: “Pattinata del Mare” con grande partecipazione di società di pattinaggio e Campioni provenienti da tutto il territorio nazionale.




VENERDI’ 17 GIUGNO ORE 18, PRESENTAZIONE DEL LIBRO SUL MAESTRO VENANZO CROCETTI ALLA BIBLIOTECA DELFICO DI TERAMO

Venerdì 17 giugno alle ore 18 sarà presentato a Teramo, alla corte interna della Biblioteca Delfico, il bellissimo libro di Cecilia Paolini dal titolo LE OPERE DI VENANZO CROCETTI A ROMA pubblicato da Ricerche&Redazioni.
Dialogherà con l’autrice del volume Cecilia Paolini la presidente della Fondazione Venanzo Crocetti Carla Ortolani.
La pubblicazione, realizzata in collaborazione con la Fondazione Venanzo Crocetti, ricostruisce l’intero catalogo delle opere che Venanzo Crocetti eseguì a Roma e per Roma, tramite un doppio binario di studio: la ricostruzione storica, attraverso l’analisi delle fonti e dei documenti dell’epoca, e l’analisi stilistica, grazie a un percorso di confronto con l’evoluzione del linguaggio artistico di Crocetti stesso e in parallelo con i grandi maestri di primo Novecento, quali Martini e Fortuny.
Il lavoro di ricerca è stato sistematico anche da un punto di vista documentaristico, ed è stato concepito con l’obiettivo di sistematizzare il patrimonio di fonti storiche legato alle committenze e alle richieste collezionistiche ricevute dal maestro.
Una catalogazione critica fondamentale per comprendere l’importanza dell’opera del maestro nella sua città di elezione, luogo nel quale Crocetti stabilì il proprio studio che egli stesso trasformò in museo negli ultimi anni della propria vita.

Cecilia Paolini, storico dell’arte, ha conseguito il titolo di dottorato presso l’Università “Sapienza” di Roma. I suoi interessi coinvolgono sia la pittura fiamminga moderna, per cui ha pubblicato una monografia sul rapporto tra Rubens e gli arciduchi delle Fiandre Meridionali, sia l’arte contemporanea. Per il Ministero dell’Interno ha curato le mostre collettive “L’Aquila non si muove” (Roma, Palazzo Ferdinando di Savoia, 2009) e “Sfide e Speranze” (Roma, Palazzo Ferdinando di Savoia – Torino, Palazzo della Regione Piemonte, 2010). Per la mostra “Grande Napoli Arte” (Napoli, Castel Nuovo, 2012) è stata curatore della sezione dei dipinti di XIX e XX secolo. Nel 2019 ha curato il catalogo delle opere di Claudio Bonichi della collezione di Alfredo Paglione esposte in prestito permanente presso il Museo Universitario “Gabriele d’Annunzio” di Chieti. Docente di Tecniche artistiche e analisi diagnostica applicata ai beni culturali presso l’Università degli Studi di Teramo.



Giulianova. Per non dimenticare Gaetano Braga. Presentazione di una sua ricca biografia

Il 18 giugno 2022, alle ore 18,00, a Giulianova, Palazzo Kursaal, sarà presentato il libro di GIOVANNI
DI LEONARDO, Gaetano Braga, l’artista e il violoncello incantatore. Un musicista europeo del
secondo Ottocento. Contiene note su Gaetano Ciaudelli, sui Gagliano, liutai in Napoli, ed altri. Con
la consulenza musicale del M° Sergio Piccone Stella.
È un lavoro unico, di 560 pagine, nato da una ricerca ventennale, caratterizzato da rigore scientifico
e ricco di materiale inedito, che ripercorre la vita del Violoncellista abruzzese dall’infanzia ai
palcoscenici europei più importanti dell’epoca, seguendolo fino in America, dove fu definito «King
Violoncellist».
Con il suo Stradivari, del 1731, ha incantato ed ammaliato chiunque lo ascoltasse; egli ha lasciato
importanti composizioni musicali da camera, da La leggenda Valacca ad una decina di Opere liriche.
Questo lavoro di ricerca ci farà riscoprire un insigne artista che ha “rischiato” di essere dimenticato,
eppure egli deve essere posto vicino alle figure più importanti della nostra Terra, come D’Annunzio,
Michetti, Barbella, Palizzi, Tosti, con i quali, peraltro, ha coltivato a lungo amicizia ed interessi
culturali, lasciandone ampia memoria nei suoi Diari.
Si ringraziano: l’Amministrazione Comunale, in particolare il Sindaco, Iwan Costantini, e l’Assessore
alla Cultura, Paolo Giorgini; la Presidenza del Consiglio Regionale, ed il Consigliere Regionale Dino
Pepe, per l’interesse e la sensibilità mostrati verso questo progetto.
Il programma del pomeriggio prevede:
Saluto delle Autorità; a seguire un breve intervento del Dott. Mauro Amato, del Conservatorio
Musicale di San Pietro a Maiella di Napoli, che ricorderà il luogo in cui Braga si è formato.
La presentazione dell’opera è a cura dell’Avvocato Gianfranco Cocciolito, di Teramo, storico.
A conclusione della serata, ci sarà un prezioso saggio musicale del M° Sergio Piccone Stella, con il
Soprano Sara De Flaviis ed il violoncellista Antonio D’Antonio. Saranno eseguiti brani scelti del
ricco repertorio melodico di Gaetano Braga.
Si ricorda la data dell’evento: sabato, 18 Giugno 2022, ore 18,00.
Ingresso libero
Evento a cura dell’ Associazione Culturale “G. Braga” onlus
Orchestra Giovanile “I Sinfonici”




Giulianova. Presentazione dell’ultima fatica editoriale del prof. Giovanni Di Leonardo “Gaetano Braga, l’artista e il violoncello incantatore”. Sabato 18 giugno, ore 18,00, Palazzo Kursaal.

Per non dimenticare Gaetano Braga. Presentazione di una sua ricca biografia
Il 18 giugno 2022, alle ore 18,00, a Giulianova, Palazzo Kursaal, sarà presentato il libro di GIOVANNI
DI LEONARDO, Gaetano Braga, l’artista e il violoncello incantatore. Un musicista europeo del
secondo Ottocento. Contiene note su Gaetano Ciaudelli, sui Gagliano, liutai in Napoli, ed altri. Con
la consulenza musicale del M° Sergio Piccone Stella.
È un lavoro unico, di 560 pagine, nato da una ricerca ventennale, caratterizzato da rigore scientifico
e ricco di materiale inedito, che ripercorre la vita del Violoncellista abruzzese dall’infanzia ai
palcoscenici europei più importanti dell’epoca, seguendolo fino in America, dove fu definito «King
Violoncellist».
Con il suo Stradivari, del 1731, ha incantato ed ammaliato chiunque lo ascoltasse; egli ha lasciato
importanti composizioni musicali da camera, da La leggenda Valacca ad una decina di Opere liriche.
Questo lavoro di ricerca ci farà riscoprire un insigne artista che ha “rischiato” di essere dimenticato,
eppure egli deve essere posto vicino alle figure più importanti della nostra Terra, come D’Annunzio,
Michetti, Barbella, Palizzi, Tosti, con i quali, peraltro, ha coltivato a lungo amicizia ed interessi
culturali, lasciandone ampia memoria nei suoi Diari.
Si ringraziano: l’Amministrazione Comunale, in particolare il Sindaco, Iwan Costantini, e l’Assessore
alla Cultura, Paolo Giorgini; la Presidenza del Consiglio Regionale, ed il Consigliere Regionale Dino
Pepe, per l’interesse e la sensibilità mostrati verso questo progetto.
Il programma del pomeriggio prevede:
Saluto delle Autorità; a seguire un breve intervento del Dott. Mauro Amato, del Conservatorio
Musicale di San Pietro a Maiella di Napoli, che ricorderà il luogo in cui Braga si è formato.
La presentazione dell’opera è a cura dell’Avvocato Gianfranco Cocciolito, di Teramo, storico.
A conclusione della serata, ci sarà un prezioso saggio musicale del M° Sergio Piccone Stella, con il
Soprano Sara De Flaviis ed il violoncellista Antonio D’Antonio. Saranno eseguiti brani scelti del
ricco repertorio melodico di Gaetano Braga.
Si ricorda la data dell’evento: sabato, 18 Giugno 2022, ore 18,00.
Ingresso libero
Associazione Culturale “G. Braga” onlus
Orchestra Giovanile “I Sinfonici”




Edoardo Ettorre dipinge Valencia con il murales per il Polinizados 2022. Sabato prossimo  mostra a Teramo

 

 

Giulianova. Nei giorni scorsi Edoardo Ettorre è tornato a dipingere in Spagna realizzando uno splendido murales di 8×4 metri sulla parete dell’Università di Valencia.

 

L’artista giuliese era stato selezionato per il Festival Internazionale Polinizados 2022, un evento artistico di grande spicco in Spagna, che da diciasette edizioni fa sbarcare a Valencia, dopo una selezione, le esperienze artistiche più innovative e interessanti da tutto il mondo. Artisti del calibro di Milu Correch, Slim Safont, Daniel Munoz, Escif con Axel Void e tantissimi altri.

 

L’opera realizzata da Ettorre rappresenta e sviluppa la sua ricerca artistica nell’ambito dell’apparire e mostrarsi sui social. Una vita virtuale che spinge milioni di utenti a mostrare, raccontare e geolocalizzare le proprie esperienze in cambio di un’approvazione a portata di click.

 

Le figure femminili dipinte dell’artista giuliese sembrano voler negare la riproduzione fotografica della vita vissuta, preferendo la bellezza e la soddisfazione del momento, dell’amicizia, dei rapporti interpersonali reali senza nessuna celebrazione e soprattutto senza nessuna comunicazione virtuale dell’hinc et nunc.

 

Topos artistico che Ettorre continua a indagare attraverso il filtro della sua arte pittorica e che sarà il filo conduttore anche delle opere in mostra da sabato prossimo, 28 maggio: inaugurazione alle ore 19, a Teramo, nella galleria Heart in via Tirso 2 (fino al 25 giugno)

 

“No flash” è il titolo dell’evento, un titolo quasi nichilista, che  nega sì la riproduzione virtuale degli istanti e delle emozioni ma, allo stesso tempo, tenta di ‘esplodere’ fuori dai confini del quadro, andando a colorare anche una parete del quartiere teramano di San Berardo. Un’azione artistica e sociale di propaganda, di colore per riqualificare quello che il tempo ha dimenticato, per far rinascere le relazioni, la vita nelle vie… qui e ora.




Margherita Palandrani compie oggi 100 anni. Il Sindaco Jwan Costantini porta nella sua casa di via Forlì gli auguri della Città di Giulianova.

La nuora Anna: “Una donna esemplare, di una bontà infinita. Tutte le mattine alle 7, la recita del rosario”.

 

La signora Margherita Palandrani compie oggi, 24 maggio, 100 anni di vita.  Ed è stato il Sindaco di Giulianova Jwan Costantini a suonare il campanello della sua casa di via Forlì, questa mattina, poco prima di mezzogiorno. La visita del Primo cittadino  era certo meritata, forse attesa. Nelle sue mani, il Sindaco Costantini ha consegnato un piccolo quadro con una pergamena ricordo.

Moglie di Pasquale Caprioni, Margherita Palandrani, classe 1922, è nata a Selva Piana di Mosciano ma, dopo tanti anni trascorsi in Germania, si è stabilita con la sua famiglia a Villa Pozzoni.

Quella stessa famiglia, a cui ha dedicato una vita, l’ha festeggiata oggi con grandissimo affetto. Con lei, i figli Antonio, Marilena, Osvaldo e Paolo, le nuore Anna, Adua e Luigina, i nove nipoti: Tania, Luana, Monica, Daniela, Katia, Margherita, Pasquale, Antonio e Valentina.

” Non è facile descriverla – dice la nuora Anna – Margherita è una donna esemplare. Tutto, nella sua vita, è stato fatto con sacrificio e per amore. Ogni mattina, alle 7, recita il rosario. La corona l’accompagna per tutta la giornata. E’ lucidissima. Trascorre il tempo leggendo e guardando la Tv, rigorosamente senza occhiali. E’ di una bontà infinita.”

Il Sindaco Costantini, a nome della Città di Giulianova, le ha augurato giorni di salute e di serenità, dandole appuntamento, naturalmente, al prossimo anno.




Giulianova. Un riconoscimento in memoria di Alessandro Moretti è stato consegnato questa mattina dal Sindaco Jwan Costantini ai figli Francesco ed Angelo. La sua collezione di uccelli ed animali selvatici, donata alla città, andrà ad arricchire il patrimonio del Museo della civiltà contadina, nel lascito Cerulli.

Alle 10 di questa mattina, sono stati ricevuti dal Sindaco Jwan Costantini i fratelli Francesco ed Angelo, figli di Alessandro Moretti. Il noto esercente, titolare per molti anni di una lavanderia in via Trieste, è scomparso lo scorso anno. Tra le sue ultime volontà, quella di donare alla città la sua collezione di uccelli ed animali selvatici impagliati. Il Sindaco ha voluto per questo ricordarlo e ringraziarlo attraverso i suoi figli. Il patrimonio messo a disposizione è di grandissimo interesse naturalistico, composto da centinaia di esemplari tra volatili, manguste, volpi, scoiattoli. In qualche caso, si tratta di specie estinte. La collezione è la testimonianza tangibile della straordinaria passione che Alessandro Moretti coltivò per decenni, senza alcun ritorno personale. “ “Amò la natura” volle che fosse scritto sulla sua tomba – racconta Angelo – Prima di lasciarci, mio padre espresse il desiderio che la sua ricchissima collezione non andasse dispersa. La sua lavanderia si chiamava “L’ ornitologa”. Anche il suo abituale luogo di lavoro rappresentava infatti un’occasione per esprimere un amore sconfinato per la natura e tutte le specie animali. In tanti ricorderanno il pavone in vetrina e gli altri esemplari in bella mostra, nelle teche. E’ nostro desiderio, oggi, consegnare ufficialmente la collezione alla città, perché possa essere una risorsa didattica e un’occasione di conoscenza per tutti”. “Ogni esemplare – continua il fratello Francesco – è stato classificato e catalogato. La collezione merita una grande attenzione e siamo fiduciosi nel fatto che nostro padre sarà ricordato come una persona curiosa, intelligente, meticolosa.” Francesco ed Angelo Moretti hanno ricevuto dalle mani  del Sindaco una pergamena di ringraziamento. “ Siamo riconoscenti a questa famiglia  – commenta Jwan Costantini – Grazie all’interessamento e all’impegno dell’ assessore Paolo Giorgini, la collezione è già stata trasferita nel lascito Cerulli, in quello che sarà il Museo della Civiltà contadina. Le passioni non sono mai fini a se stesse. Quando poi, come in questo caso, non rimandano ad un guadagno materiale, esse diventano una vera eredità, sociale, morale e umana”.




Giulianova. Iwan Piccioni in planata con la Lega Navale Italiana.

Jwan Piccioni

 

Iwan Piccioni premiato dal comitato IX zona di Federvela a “Le Stelle della vela 2021” per l’attività paralimpica. E la Lega Navale Italiana -Sezione di Giulianova presenta il nuovo programma paralimpico.

 

Grazie al progetto di inclusione avviato l’anno scorso dalla sezione di Giulianova della Lega Navale Italiana, il noto atleta giuliese Iwan Piccioni, già esperto surfista, ha potuto accostarsi anche alla navigazione a vela fino a partecipare a competizioni veliche Nazionali ed Internazionali. Iwan si è infatti formato ed allenato con un Hansa 303, barca facilmente accessibile e pensata specificamente per chi ha difficoltà motorie, acquistata dalla LNI-Giulianova, i cui istruttori hanno portato rapidamente Iwan da un livello base ad un livello intermedio. Iwan ha mostrato un talento tale che, pur avendo iniziato la preparazione ad aprile, già a Giugno è stato in grado di partecipare al Campionato Nazionale, classe Hansa, tenutosi a Porto San Giorgio.

Ha quindi continuato ad allenarsi per tutta l’estate con l’obiettivo di partecipare al Campionato Mondiale classe Hansa 303 organizzato a Palermo. Ad Ottobre, grazie agli sforzi dei volontari della LNI e al supporto logistico degli amici dell’associazione Liberi nel Vento, Iwan è stato accompagnato a Palermo ed ha ottenuto risultati di tutto rispetto: piazzamento a metà della classifica generale ed undicesimo tra gli italiani.

È il primo felice traguardo che ha visto impegnati molti attori: il direttivo della LNI-Giulianova, il presidente del circolo canottaggio di Giulianova Giuseppe Cartone, che ha permesso l’uso del pontile del circolo per l’alaggio ed il varo della barca, al momento unico pontile nel porto di Giulianova accessibile per attività del genere, ed il presidente dell’associazione Liberi nel Vento, Daniele Malavolta, che, per la sua esperienza decennale nel settore della diversa abilità, ha compiuto una vera e propria opera di “tutoraggio”.

Domenica 22 maggio Iwan sarà premiato dalla IX Zona della Federazione Italiana Vela nell’ambito della manifestazione Sottocosta, organizzata a Pescara.

Forte di questa prima arricchente esperienza, Iwan Piccioni ha scelto di collaborare in prima persona al progetto di inclusione della Lega Navale Italiana-Giulianova, proponendosi quale simbolo di una vela accessibile per tutti e promuovendo le attività ed i corsi organizzati dalla Sezione. Il 13 giugno alla LNI si avvieranno tutti i corsi di vela, compresi quelli che si svolgeranno sulle Hansa 303: opportunità ed invito per chiunque, nessuno escluso, abbia voglia di provare ad andare per mare a vela.