Mosciano Sant’Angelo (TE). I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Giulianova hanno tratto in arresto un uomo ritenuto presunto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia.

Lo stesso, in evidente stato di alterazione psicofisica e al culmine di una discussione avuta con il padre convivente, lo avrebbe aggredito colpendolo con una ginocchiata al torace.
All’atto dell’intervento dei carabinieri, chiamati dalla vittima, il prevenuto tentava di sfondare la porta della cucina dove il padre si era rifugiato per sottrarsi alla violenza del figlio.
I militari quindi provvedevano a bloccare l’uomo e a trarlo in arresto. Il padre veniva visitato dai sanitari del 118 chiamati sul posto che gli riscontravano una sofferenza nell’emitorace sinistro, tuttavia l’uomo ha rifiutato l’accesso in ospedale per ulteriori approfondimenti. L’arrestato espletate le formalit√† di rito √® stato associato alla Casa circondariale di Teramo in attesa dell’udienza di convalida.