Cultura & Società, Eventi a Giulianova, In rilievo

Quartieri in fermento nella preparazione del Carnevale giuliese, coordinato anche quest’anno da Daniele Panichi. Sei i carri e sei temi diversi, di sorprendente fantasia. Il Presidente dell’ associazione “Carristi” Fabio Raschiatore: ” Sarà una festa sbalorditiva”.

 

Mentre si avvicinano le scadenze del 19 e 21 febbraio, l’ associazione “Carristi del Carnevale Giuliese” fa il punto sull’organizzazione e svela il tema dei 6 carri in allestimento.

“Stiamo lavorando senza sosta – sottolinea il Presidente e portavoce dell’associazione Fabio Raschiatore – Tutti i quartieri sono in fermento e stanno richiamando maschere da tutta Italia per regalare alla città due giornate di vera festa. Sfileranno, il 19 febbraio al Lido ed il 21 a Giulianova Alta,  6 carri nuovissimi, con coreografie a terra alle quali prenderanno parte circa 800 figuranti. Ad aprire la sfilata sarà il carro del quartiere Lido con la maestosa Regina Bianca. Il secondo carro, realizzato dalla frazione di Colleranesco, è quello della terrificante Famiglia Adams. Dallo stile noir all’effetto “green”, con il carro di Giulianova Paese-Centro storico per una proposta fuori dagli schemi dal titolo “Revolution. La natura si ribella”. In quarta posizione, ma solo per ordine di sfilata, il carro di Villa Pozzoni, l’accattivante “Pozzon Village Circus”. Quinto il carro dell’ Annunziata, il misterioso “Castello stregato”. A chiudere la parata non poteva mancare Case di Trento, che sfida le leggi spaziali portando a spasso “The jungle”, giungla vagante e semiseria.
Il Carnevale di quest’anno – conclude Fabio Raschiatore –  sarà sbalorditivo  non solo perchè sarà ancora la dimostrazione dell’amicizia, della vitalità, della fantasia dei quartieri e dell’associazione che con grande entusiasmo si è costituita e lavora a pieno ritmo, ma perchè innescherà quella marcia in più per costruire il futuro, ovvero ponendo la basi di una manifestazione destinata a crescere nel tempo.  Da ogni carro, come sempre, verranno distribuite caramelle e coriandoli a tutti i bambini. Il loro sorriso è l’unica cosa che ci ripaga da tutti gli sforzi e dà senso a questa grande, ma allegra, fatica”.

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.