Cultura & Società, In rilievo

Montone di Mosciano Sant’Angelo. “Sant’Antonio Abate. Il Santo dell’inverno tra devozione e tradizione”. 

 

Dal 17 gennaio tornano a Montone ifesteggiamenti in onore di Sant’Antonio Abate, don Sergio Mucci, parroco della “Parrocchia di Santa Maria Assunta”invita a tre giorni di festa in onore dell’anacoreta egiziano, protettore degli animali domestici, e quindi del bestiame e di tutto il mondo contadino.

Le celebrazioni si articolano in vari momenti e prevedono diversi tipi di festeggiamenti nei giorni del 17 – 21 – 22 gennaio p.v.

 

Sant’Antonio Abate era solito recitare:

“Io non temo più Dio, lo amo. Perché l’amore caccia il timore” ciò gli valse il soprannome di “Deicolo”, che significa “innamorato di Dio”.

Facciamoci cullare anche noi da questo amore.

 

Ecco il programma:

 

Martedì 17 Gennaio

ore 17:00 Santa Messa

ore 18:00 Benedizione degli animali presso ilSagrato della Chiesa

 

Sabato 21 Gennaio    

ore 17:00 Santa Messa

ore 18:00 Benedizione del pane benedettopresso i locali parrocchiali

 

Domenica 22 Gennaio

ore 09:00 Consegna del pane benedetto

nei locali parrocchiali

ore 11:00 Santa Messa

ore 12:00 Processione per le vie cittadine,accompagnata dalla Bandadi Mosciano Sant’Angeloe a seguire fuochi pirotecnici.

 

ore 17:00 Santa Messa

ore 18:00 Conferenza:

Sant’Antonio Abate. Il Santodell’Inverno tra devozione etradizione.”

a cura della Dott.ssa Alessandra GASPARRONI

 

ore 19:00 Momento di convivialità nei localiparrocchiali animato da un gruppofolkloristico locale.

 

 

 

Il parroco 

Don Sergio Mucci

 

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.