1

Giulianova. Incontro rivolto alle comunità interessate al percorso di candidatura UNESCO. Progetto di cooperazione FEAMP “Patrimonio culturale della pesca”. GIOVEDI’ 26 GENNAIO 2023, Sala Buozzi

Il FLAG Costa Blu, con altri 8 FLAG, è promotore di un incontro
partecipativo con i portatori di interesse del mondo della pesca
tradizionale e delle istituzioni, per informare e condividere l’iter
alla candidatura UNESCO del patrimonio culturale immateriale della pesca
per quanto riguarda i mestieri, i manufatti e le attrezzature.
Il progetto di cooperazione «Patrimonio Culturale della Pesca» coinvolge
9 FLAG appartenenti a 6 regioni
(Abruzzo, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Toscana e
Veneto): FLAG Veneziano – VeGAL
(capofila del progetto), FLAG Chioggia e Delta Po, FLAG GAC FVG, FLAG
Costa dell’Emilia-Romagna, FLAG
Costa di Pescara, FLAG Costa Blu, FLAG Costa dei Trabocchi, FLAG Marche
Nord, FLAG Golfo degli Etruschi.
Con il progetto “Patrimonio culturale della pesca” i FLAG italiani
intendono avviare l’iter di candidatura del
Patrimonio Culturale della Pesca per l’iscrizione alla Lista
rappresentativa del Patrimonio Culturale
Immateriale UNESCO, al fine di:
• favorire la conoscenza di mestieri, manufatti e attrezzature collegate
alla pesca professionale, in
quanto espressione dell’identità delle comunità̀ e dei territori
costieri;
• valorizzare il patrimonio culturale immateriale di mestieri, manufatti
e attrezzature collegate alla pesca
professionale, individuando azioni di tutela e salvaguardia;
• comunicare il patrimonio culturale immateriale mediante azioni di
comunicazione, strumenti
audiovisivi e azioni locali sui territori interessati.
L’incontro organizzato e promosso dal FLAG COSTA BLU avrà luogo presso
la Sala Buozzi del Comune di Giulianova (TE) sito in Piazza Bruno Buozzi
61, il giorno giovedì 26 gennaio 2023 dalle ore 10.30 alle ore 13.15.
Per partecipare è necessario inviare la propria conferma in risposta a
questa e-mail (info@flag-costablu.it) entro Mercoledì25 gennaio p.v.
Auspichiamo che la Vostra realtà voglia farsi promotrice dell’iniziativa
per sostenere il valore di ciò che sarà portato in candidatura, con una
“lettera di sostegno”, da predisporre secondo le modalità che saranno
presentate nel corso dell’incontro.