Cultura & Società, In rilievo

I.C. Corropoli-Colonnella-Controguerra, a Colonnella una borsa di studio dedicata a Marco e Giulio Iustini

 

Si è svolta sabato 8 ottobre, a partire dalle ore 11.30 presso i locali della scuola dell’infanzia di Colonnella, la cerimonia di premiazione relativa alla consegna della borsa di studio in memoria diMarco e Giulio Iustini, stimati cittadini di Colonnella, rispettivamente scomparsi nel 2011 e nel 2021.

Marco e Giulio Iustinihanno operato per tanti anni con serietà e passione sul territorio: Marco in qualità di sindaco e Giulio come vicepreside e docente di Matematica e Scienze presso la Scuola secondaria di I grado, oltre che fondatore della rivista culturale “Frammenti”.

L’iniziativa, nata da un’idea di Maria LuisaFeriozzi, moglie di MarcoIustini, con l’intento di valorizzare il merito e le eccellenze degli alunni e delle alunne della Scuola secondaria di I grado di Colonnella, è stata patrocinata dall’I.C. Corropoli-Colonnella-Controguerra e realizzata grazie al contributo di privati e aziende locali.

Sono intervenuti alla manifestazione, oltre alla signora Feriozzi, il Dirigente scolasticodell’I.C. Corropoli-Colonnella-ControguerraStefania Nardini, il sindaco di Colonnella Biagio Massi, l’Assessore alla Cultura del Comune di Colonnella Mirella Pontuti, il Comandante della stazione dei Carabinieridi Colonnella Dino Milazzo, ilsindaco di Controguerra Franco Carletta e il Presidente del Consiglio di Istituto Mauro Scarpantonio.

Presenti ed emozionati con le loro famiglie anche i ragazzi e le ragazze destinatari della borsa di studio, alunni della Scuola secondariadi Colonnella nell’a.s. 2021-2022,che sono stati premiati in base all’ “impegno, serietà e competenza nel percorso scolastico”: Sofia Angeloni, Luca Capriotti, Maria Coccia, Alessandro Pecchini, Giulia Sallusti, Gabriel Santaniello. La borsa di studio è stata conferita ai ragazzi sottoforma di buoni spesa per libri e altro materiale di studi.

La prof. ssaStefania Nardini, Dirigente dell’Istituto, in apertura della cerimonia di premiazione ha affermato che gli studenti e le studentesse eccellenti di Colonnella rappresentanouno stimolo, sia per i loro compagni, sia per il territorio. “Quando si ha amore per la scuola si vede subito”, ha detto il Dirigente, “per cui questi ragazzi non potranno che continuare negli studi con risultati eccellenti, così come hanno iniziato”. La preside ha inoltre ringraziato i genitori presenti, che sono “molto importanti per la vita dei figli, perché hanno cura di loro e li accompagnano in un percorso di vita e di studio”. “Questi ragazzi e queste ragazze sono inoltre un esempio di lotta alla dispersione scolastica”, ha poi aggiunto, riconoscendo così un ruolo significativo alle famiglie anche rispetto al territorio: “La sinergia messa in campo tra scuola, famiglia e territorio in occasione di questa iniziativa è un esempio concreto di cooperazione nell’ottica di una crescita culturale comune alla quale devono necessariamente contribuire i diversi attori sociali per realizzare una vera comunità che apprende”.

Grande soddisfazione è stata espressa anche dai genitori, i quali sono intervenuti ringraziando il Dirigente, la scuola e i docenti tutti per questa importante opportunità, sottolineando come gli insegnanti siano stati sempre presenti per i loro figli, non soltanto da un punto di vista didattico, ma anche umano, soprattutto durante gli ultimi due anni caratterizzati da un contesto sociale di privazioni e difficoltà.

“Voi ragazzi siete il futuro”, ha proseguito poiMaria Luisa Feriozzi, “questa borsa di studio è stata pensata per voi, affinché possiate continuare ad esprimere il vostro talento, come avete fatto finora, continuando magari a studiare fuori, per poi riportare la vostra ‘eccellenza’ qui a Colonnella, come hanno fatto anche Marco e Giulio”.

Dopo la cerimonia di premiazione, nella seconda parte della mattinata, presso la scuola secondaria di I grado di Colonnella, si è svolta l’intitolazione dell’aula informatica al prof. Giulio Iustini: un’idea nata da Roberta Bufo, insegnante presso la scuola primaria di Colonnella, e accolta subito all’unanimità in collegio da tutto l’Istituto, per celebrare la memoria di un docente che ha continuato ad operare dentro e fuori la scuola durante tutto il suo servizio e anche dopo il pensionamentocon una dedizione e una generosità d’animo fuori dal comune.

È stata la prof. ssa Patrizia Rapposelli, docente di Lingua Inglese e fiduciaria della Scuola secondaria di Colonnella, a ricordare la figura di Giulio Iustini, tracciandone un breve ma esaustivo ritratto di grande caratura professionale e umanità: “Giulio non era solo un ottimo insegnante, amato e rispettato dai suoi alunni; Giulio era un uomo che aveva una grande cultura, che però non ostentava, anzi. Era anche molto misurato, mai sopra le righe, capace di stare in ogni situazione e con ogni tipo di persona. Inoltre, quando si trattava di svolgere un lavoro o un progetto per la scuola, non si tirava mai indietro, perché la scuola era il suo mondo”.

Al prof. Giulio Iustini, come ha ricordato sempre la prof.ssa Rapposelli, si deve anche la paternità del progetto “Sindaco dei ragazzi”, ancora oggi uno dei caposaldi dell’offerta formativa dell’Istituto vibratiano: attraverso questo progetto, “Giulio ha sempre cercato di stimolare nei ragazzi il valore dell’amicizia, del rispetto e della collaborazione, che sono alla base dell’educazione delle nuove generazioni. L’intitolazione di oggi vuole essere quindiun piccolo gesto di gratitudine verso Giulio e per tutto ciò che ci ha donato”.

In conclusione dell’evento la preside Nardini ha ringraziato pubblicamente il Consiglio di Istituto, nella persona del presidente Mauro Scarpantoni e degli altri rappresentanti intervenuti, per aver accolto e promosso all’unisono questa iniziativa, con l’augurio che possa essere di stimolo ad altri eventi importanti per la comunità scolastica e tutto il territorio.

 

image_pdfimage_print
Condividi:

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Controllo anti spam: * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.